Hockey Pista - Mercato: notizie del 24 e del 25 agosto 2021

13.10.2021 21:00 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: facebook.com
Hockey Pista - Mercato: notizie del 24 e del 25 agosto 2021

24 agosto 2021

Hockey Bassano 1954

UBROKER BASSANO, ECCO MR. GOL

Presentato Federico Ambrosio, il capocannoniere delle serie A1 che torna dopo 7 anni in giallorosso.

A Bassano ha cominciato a vincere per davvero, sollevando nel 2012 una storica Coppa Europa Cers che a oggi resta anche l’unico titolo europeo mai conquistato da una formazione veneta. Poi non si è più fermato, arricchendo un albo d’oro personale che si è riempito di scudetti tra Lodi e Forte dei Marmi, Supercoppe italiane, Coppa Italia e soprattutto un memorabile europeo in maglia azzurra.

“A Bassano sono andato a tanto così da una leggendaria Supercoppa Europea persa ai rigori col Liceo La Coruna dopo lo straripante 5-1 dell’andata – aggiunge Federico Ambrosio, il signore del gol – col tempo coi trionfi ricordi di più anche le amarezze e per quel ko bruciante non ci ho dormito notti intere”. A quasi 32 anni che compirà il mese prossimo, Fede pare non essersene mai andato da Bassano. Non ha più il frangione biondo sbarazzino di allora e l’ha invece integrato con la maturità e la consapevolezza di un campione nel pieno del suo percorso agonistico, la cui recente paternità (è babbo di Aurora Bianca, 1 anno e due mesi di pura vivacità) l’ha completato innanzitutto come uomo.

Sono venuto a Bassano nel 2010, ero reduce dagli esordi argentini e dalla positiva annata di Molfetta in A1. Sono rimasto in giallorosso 4 anni, prima di cominciare a girare l’Italia in lungo e in largo ed è stata l’esperienza più lunga e duratura che ho compiuto in un club in carriera. Poi negli anni della gioventù assorbi di più e ciò che vivi ti resta di più sulla pelle. Quello bassanese è stato un passaggio di vita indimenticabile”.

- Con quali obiettivi torni a vestire questa maglia ?

“Con l’idea di fare di tutto per provare ad aiutare i compagni a vincere. La concorrenza è agguerritissima e di gran qualità ma noi abbiamo l’obbligo morale e materiale di provarci sino alla fine e lottare allo spasimo in ogni partita”.

- Qual è la tua griglia di partenza per scudetto e Coppa Italia ?

“Vedo che in tanti collocano Forte dei Marmi davanti, poi Trissino e infine noi. Io la penso diversamente: Forte dei Marmi certamente davanti a tutti per scudo e Coppa, poi Trissino, noi e gli altri club di livello tutti sullo stesso piano a combattere”.

- Che giocatore è diventato Federico Ambrosio ?

“Mi piace sempre segnare, ci mancherebbe, ma un assist per un compagno mi gratifica più di un gol. Quest’anno ho vinto il titolo di capocannoniere ma sono arrivato secondo negli assist e a questo aspetto tengo tantissimo. Ribadisco: voglio essere un uomo squadra, aiutarla a conquistare vittorie. Punto a un gioco essenziale, concreto, che bada al sodo. Non mi interessa la giocata fine a sé stessa, deve essere produttiva per accompagnare la squadra al successo, altrimenti non serve e ha poco senso”.

- L’idea è quella di partire subito forte a ottobre ?

“Bisogna essere bravi a mantenere un livello standard di rendimento tutto l’anno, possibilmente con picchi di forma per la final eight di Coppa e per i playoff. Ma non credo a quelli che vanno piano durante la stagione e cambiano passo all’improvviso ai playoff. Se disputi una regular season sbiadita, poi anche i playoff saranno sbiaditi. Quindi, meglio essere tosti già in partenza”.

- L’auspicio è di poter ripartire con una quota di pubblico superiore all’attuale 35% nei palazzetti…

“Certamente. Lo sport è per il pubblico, a porte chiuse è di una tristezza infinita, noi stessi giochiamo per la gente. Qui a Bassano coi tifosi mi ero lasciato benissimo, alcuni supporter li ho già incrociati per strada dopo qualche ora che ero qui. Ho ricordi di una splendida curva, conto di poterla ritrovare già sin dalle prime partite, il tifo di chi ti vuole bene, perdippiù in un palazzo come questo fa spesso la differenza”.

- Fuori dal campo che interessi coltiva Federico ?

“Completamente catturato dalle mie donne, Valentina e nostra figlia Aurora Bianca. No, benchè argentino d’origine e italiano d’adozione che ho conosciuto ed apprezzato da Nord a Sud, non mi piace per niente il calcio: lo ritengo noioso e inoltre mi infastidisce che atleti che spesso e volentieri si allenano meno di noi guadagnino cifre francamente spropositate e al di là di ogni logica. Però mi piacciono altre discipline più elettrizzanti, ad esempio la Moto Gp anche se non vado in moto e ho un debole per Marc Marquez, come in precedenza l’ho avuto per l’inarrivabile Valentino. Oppure seguo il basket NBA ma non ho una squadra preferita. Mi piacciono i singoli campioni e l’esempio che possono trasmettere anche fuori dal campo non solo sul parquet. Cito Lebron James: un campione a tutto tondo e un modello di carisma e leadership oltre il rettangolo di gioco”.

-

25 agosto 2021

ASD Hockey Montecchio Precalcino

A2 - QUI MONTECCHIO

Iniziata la preparazione della squadra di A2 con aggregati gli U19 .

Presenti i nuovi arrivi Campagnolo ex Roller Bassano e Poli ex Pordenone, entrambi di scuola Bassano con esperienze in A1. Assente Pavan impegnato con gli azzurri U19 a Recoaro. Confermati il main coach Zonta, il preparatore Sinicato, il mental coach Buson e l'accompagnatore Rigon. New entry il vice Gallio, il preparatore dei portieri Carlesso e il responsabile di squadra Pesavento. Zonta ha salutato e fatto gli auguri a tutto il gruppo. Ha anche ricordato il rispetto di alcuni principi basilari. Annunciate pure novità nell'organizzazione degli allenamenti. Questanno il campionato si presenta ancor più tosto con squadre che si sono nel complesso tutte rinforzate. Dunque molto interesse intorno alla squadra che conferma la sua ossatura, si rinnova e s'integra con giovani di belle aspettative tra cui ben tre azzurrini U17. Intanto nei prossimi giorni ci saranno amichevoli con Sarzana e Trissino di A1 e il torneo del Buonrientro il 24-25 settembre con Correggio e Sandrigo di A1 e Bassano 54 e Montecchio di A2. Buona stagione a tutti e restate collegati .

Forza Montecchio sempre !!!

-

25 agosto 2021

ASD Roller Matera

MATERA FEMMINILE, ARRIVA FRANCESCA MANIERO

La squadra delle campionesse italiane in carica si arricchisce di un nuovo arrivo. Il primo acquisto per la prossima stagione è Francesca Maniero, meglio conosciuta come Chicca, classe 1999. Arriva dal Modena ed è una giocatrice della Nazionale Italiana con cui ha disputato i mondiali 2016, 2017 e 2019. Chicca ha vinto due scudetti con il Breganze e tre Coppa Italia.

“Sono molto felice di giocare con la Roller Matera, certamente molto motivata e prometto di dare il meglio di me per la prossima stagione, per dare seguito al grande lavoro di Mister Valerio Antezza, dice Chicca Maniero. Come atleta realizzo un sogno, vista la partecipazione della nostra squadra all’Eurolega Femminile ed in campionato, insieme alle mie nuove compagne, difenderemo il titolo conquistato. Con loro so che non ci saranno problemi di amalgama, ci conosciamo tutte in particolare con alcune di loro come Pamela, Valentina, Luisa, Doriana e Rebecca...ragazze fantastiche che, sono certa, mi faranno sentire subito a casa. Che dire ? Non vedo l’ora di iniziare !"

Francesca Maniera difenderà i colori biancazzurri con la maglia numero 77.

Benvenuta a casa, Chicca !

-