Le ultime su Porcari, Bortolussi, Bove, Lanini, Zunno

07.01.2022 12:00 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Filippo Porcari
Filippo Porcari
© foto di foto L.Marchesini/TuttoLegaPro

03.12.2021

Porcari: "Bari deve provare a vincere per dare un bello strappo"

Filippo Porcari, ex centrocampista di Carpi e Novara, ha parlato ai microfoni di TuttoBari del prossimo confronto tra Bari e Avellino.

"Domenica il Bari deve provare a vincere. Se ci riuscisse, darebbe un bello strappo. Allo stesso tempo in caso di sconfitta si riaprirebbe un po' tutto, anche se è presto per fare calcoli. Non vedo in ogni caso una squadra più forte di quella biancorossa, come invece è capitato negli scorsi anni. Giocare per il pari sarebbe un errore, ma non credo che questo avverà. Conosco molti giocatori che militano tra i galletti e so che sono abituati a stare in alto e a non commettere questo tipo di errori. Ovviamente non bisognerà sottovalutare l'avversario, perché sono una squadra altrettanto competitiva".

Antonino Sergi

-

10.12.2021

INTERVISTA TC - Bortolussi: "Non penso alla Serie B, testa solo al Cesena"

Ad un passo dalla doppia cifra Mattia Bortolussi, si sta confermando bomber dopo i sedici dello scorso anno. Doppietta con il Montevarchi e tre punti per il Cesena, ha parlato del suo momento ai microfoni di TuttoC.com l'ex attaccante del Novara. 

"E' un buon momento personale ma anche di squadra, stiamo ritrovando la domenica ciò che proviamo in settimana. Non è mai facile farlo. Metto davanti la squadra e il gruppo, se arriveranno i gol tanto meglio".

- Con l'Entella un incidente di percorso ?

"Esatto, lo definirei così. E' stata una giornata no, dopo un paio di mesi che non perdevamo è arrivata questa sconfitta ma fa parte della normalità. E' normale avere una battuta d'arresto".

- Sentite di avere qualcosa in meno rispetto a Modena e Reggiana ?

"Non dobbiamo guardare a cosa hanno gli altri, dobbiamo pensare a noi stessi e siamo padroni del nostro destino guardando sempre il bicchiere mezzo pieno. Dobbiamo sfruttare al meglio le nostre caratteristiche".

- Dove può arrivare questo Cesena ?

"L'obiettivo è migliorare il piazzamento dello scorso anno, dobbiamo sempre partire con nuovi obiettivi. Dove può arrivare non lo so, pensiamo di settimana in settimana. Non serve guardare in avanti, bisogna guardare al presente".

- Qualcuno vi ha snobbato in estate visto che si è parlato poco del Cesena ?

"Può solo essere uno stimolo per far cambiare idea a chi ci ha snobbato in estate".

- Si parla tanto dei giovani del Cesena ma quanto sono importanti gli innesti di Missiroli e Rigoni ?

"C'è un bel equilibrio, chi ha esperienza ci sta aiutando molto persone come Rigoni e Missiroli fanno sempre comodo in un gruppo: siamo a livello umano che a livello tecnico".

- Numeri alla mano non pensi di esserti guadagnato una chiamata dalla B ?

"Bisogna chiederlo a chi di dovere, io penso solo a scendere in campo per fare il bene del Cesena. Non ci dedico molto tempo a questi pensieri, sono altre le cose che contano e preferisco concentrarmi sul rettangolo verde".

Antonino Sergi

-

17.12.2021

Bove: "Sapevo che Avellino sarebbe stata la scelta migliore"

Davide Bove, difensore dell'Avellino, ha parlato a PrimaTivvù dei suoi obiettivi con la maglia biancoverde:

"Mi ero appena negativizzato quando è arrivata la chiamata di Di Somma. Ho accettato subito. Mio padre nei primi giorni ha cercato di nascondermi la sua felicità, ma è pazzo di gioia. Sapevo che sarebbe stata la scelta migliore. Avellino è la mia prima esperienza fuori da Novara ma avendo in provincia la mia famiglia ho tanti punti di riferimento.

Sbraga ? L'ho chiamato subito, era stato a Novara qualche anno fa e poi ho sentito Riccardo Maniero che mi ha detto di venire. Con Sbraga ho un bel rapporto, una buona amicizia, abbiamo giocato assieme a Novara. Sono molto contento di quella partita lì, molto contento per lui, se lo merita" - 

riporta tuttoavellino.it.

Giacomo Principato

-

26.12.2021

La stagione di Eric Lanini: il miglior attaccante del Girone B

Alla soglia dei 28 anni, Eric Lanini si trova in quel momento tipico della carriera di un calciatore in cui non ci possono più essere passaggi a vuoto. Per chi in passato ha avuto dei picchi di rendimento come nella fantastica stagione a Imola con Dionisi, mai più raggiunti nelle successive esperienze, la chiamata della Reggiana giunta il 31 agosto nelle battute finali di calciomercato è sembrato il classico treno sul quale salire al volo senza tentennamenti. Ed in effetti è andata esattamente così. La Regia lo ha acquistato in prestito dal Parma, proprietario del cartellino, per incrementare il tasso tecnico di un attacco molto variegato e ricco di soluzioni. 

Al netto di un fisiologico periodo di ambientamento, fondamentale per capire le richieste del nuovo tecnico e le caratteristiche dei compagni, l'impatto è stato eccezionale se è vero che ha già segnato un gol in più rispetto a quanto fatto a Novara, giocando però la metà delle partite. Il tandem con Zamparo, con il quale condivide la palma di miglior marcatore granata, è quello più affiatato ma può integrarsi bene anche con gli altri e può fare centro in tutte le maniere come dimostra la doppietta da fuori area contro il Teramo: uno di destro e l'altro di sinistro. Ha chiuso il 2021 con cinque reti nelle ultime cinque.

Marco Pieracci 

-

04.01.2022

Pro Sesto, chiesto alla Cremonese il prestito di Zunno

Non si fermano le grandi manovre per l'attacco di casa Pro Sesto: per questo - come riporta l'editorialista Nicolò Schira - il club di Sesto San Giovanni ha chiesto alla Cremonese il prestito di Marco Zunno (classe 2001). Il giovane ritroverebbe così mister Banchieri che già lo ha allenato nella sua esperienza al Novara.

Valeria Debbia

-