Flop di Malotti in Teramo-Viterbese, top di Lanini in Reggiana-Olbia

13.10.2021 19:30 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Eric Lanini
Eric Lanini

09.10.2021

Prima vittoria stagionale per il Teramo, che piega di misura la Viterbese.

FLOP

Manuele Malotti (Teramo): prestazione poco convincente per il classe 1997. Poco propositivo in avanti, non riesce a dare il giusto apporto per scardinare la difesa laziale. Le occasioni da rete sono mancate ma in compenso è arrivata la prima vittoria per i biancorossi. Certamente l'ex Novara si rifarà già a partire dalla prossima trasferta di Pistoia. DA RIVEDERE

Emmanuele Sorrentino

-

09.10.2021

Top & Flop di Reggiana-Olbia

"La capolista se ne va". Così cantano i tifosi granata al termine di un Reggiana-Olbia (2-0 il risultato finale) che consolida la posizione dominante del gruppo plasmato da Aimo Diana.

TOP:

Lanini-l'arte di saper attendere (Reggiana): un singolo e una caratteristica generale. Ricondurre il successo all'autore della doppietta sarebbe riduttivo. Sono tanti i volti di chi ha costituito un valore aggiunto a questa "Regia" ancora capolista: da Radrezza (molto ispirato soprattutto nel primo tempo) a Rozzio davvero solidissimo nel ruolo di amministratore della retroguardia, fino agli ingressi -molto costruttivi- di Neglia e Sorrentino. E' indubbio che, ad ogni modo, avere un giocatore come Lanini, capace di risolvere una situazioni fino a quel momento molto intricata, è un'arma che in C pochi possono vantare. Già quattro reti per il classe '94 torinese che, dopo una buona annata a Novara ha tutto per fare il definitivo salto di qualità, verso una B non più da comprimario ma da protagonista in prima linea. Significativa la dedica per gli infortunati Del Pinto e Venturi: costruire un gruppo coeso e vincente è operazione che passa anche da queste iniziative sincere. E' una Reggiana meritatamente in vetta e, in questo, il tecnico Diana ha un evidente peso specifico: anche nelle difficoltà non è squadra che si lascia irretire o che tenta di strafare, ma ragiona e aspetta individuando le crepe nei muri altrui. Nel giro di una settimana due vittorie ottenute quasi sul gong non possono essere figlie solamente di fortuna. Tutt'altro. Pazienza, personalità, testa: abbozzi di un identikit che suggerisce traguardi lontani. 

Francesco Moscatelli

-