La storia del Novara Calcio (l'Associazione Calcio Novara nella stagione 1941-42)

19.06.2021 09:00 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: it.wikipedia.org
Francesco Rosetta
© foto di it.wikipedia.org
Francesco Rosetta

Raccogliamo qui le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Novara nelle competizioni ufficiali della stagione 1941-1942.

-

Presidente: Alvise Peretti

Allenatore: Carlo Rigotti

Stadio: Stadio del Littorio

-

Il Novara si classifica all'8º posto in Serie B.

La Serie B 1941-42 si disputa dal 26 ottobre 1941 al 12 luglio 1942, è la 15ª edizione di un torneo nazionale cadetto del campionato italiano di calcio ed è organizzata dal Direttorio Divisioni Superiori, la 13ª dall'istituzione della categoria tornata per la settima stagione al girone unico.

La Serie B 1941-42 è composta da 18 squadre: Alessandria (Campo del Littorio), Bari (Stadio della Vittoria), Brescia (Stadium di viale Piave), Fanfulla (Lodi) (Stadio Dossenina), Fiumana (Fiume) (Stadio del Littorio), Lucchese (Lucca) (Stadio Porta Elisa), Novara (Stadio del Littorio), Padova (Stadio Silvio Appiani), Pescara (Campo Rampigna), Pisa (Campo Sportivo del Littorio), Prato (Stadio Lungobisenzio), Pro Patria (Busto Arsizio) (Stadio Bruno Mussolini), Reggiana (Reggio Emilia) (Stadio Mirabello), Savona (Campo di Corso Ricci), Siena (Stadio Rino Daus), Spezia (La Spezia) (Stadio Alberto Picco), Udinese (Udine) (Stadio Moretti), Vicenza (Campo Sportivo del Littorio).

A lottare per la promozione sono principalmente cinque squadre, ovvero Bari, Padova, Vicenza, Pescara e Novara. I pugliesi allungano presto ottenendo la promozione con una giornata d'anticipo, mentre cedono gli azzurri piemontesi. In un finale ricco di agganci e sorpassi, è il Vicenza a conquistare per la prima volta la Serie A, sfruttando una penultima giornata favorevole, in cui i patavini e i debuttanti abruzzesi subiscono sconfitte decisive.

Sul fondo la Lucchese, in piena crisi societaria (al termine della stagione si scioglie per ragioni belliche, per rinascere poi nel Campionato Misto di Guerra) registra peggior attacco e peggior difesa in assoluto (104 reti subite per una media di oltre 3 a partita). Prato, Reggiana e Fiumana perdono il contatto con le altre squadre a metà del girone di ritorno e retrocedono con due giornate d'anticipo.

Risultati

Vincitori: Bari (1º) e Vicenza (2°), entrambi promossi in Serie A 

Retrocessioni: Lucchese, Prato, Reggiana e Fiumana

Miglior marcatore: Giovanni Costanzo (Spezia) (24 reti)

-

La rosa

Portieri: Lino Fregosi, Egidio Scansetti

Difensori: Virginio Bonati, Edoardo Galimberti, Francesco Rosetta

Centrocampisti: Ambrogio Baira, Angelo Galli, Carlo Grazioli, Giuseppe Mainardi, Carlo Sgobbi, Carlo Villa, Augusto Zweifel

Attaccanti: Vittorio Barberis, Renato Calzolai, Guido Fovana, Alfredo Lazzaretti, Cosimo Muci, Otello Torri, Remo Versaldi, Franco Zanetti, Luigi Ziletti

Altri: Ugo Luotti, Renato Paltrinieri, Nino Pisocri.

-