In ricordo di Luigi Rossetto, calciatore e allenatore di calcio italiano, allenatore di calcio azzurro nel 1956 in Serie B

Nel 2021 Tuttonovara ricorda, nel giorno anniversario della nascita, i calciatori, gli allenatori, i dirigenti e i membri dello staff del Novara Calcio che ora sono nell'Azzurro del cielo
09.12.2021 09:45 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: it.wikipedia.org-transfermarkt.it
In ricordo di Luigi Rossetto, calciatore e allenatore di calcio italiano, allenatore di calcio azzurro nel 1956 in Serie B

Il 9 dicembre 1942 nacque Luigi Rossetto, calciatore e allenatore di calcio italiano.

Rossetto giocò a calcio come difensore dal 1930 al 1935. Fu poi allenatore di calcio dal 1946 alla fine degli anni '50. 

Morì non è documentato né quando né dove.

Tuttonovara gli rivolge un caro ricordo.

-

Carriera

Calciatore

Luigi Rossetto militò nel Rovigo, Società che nella stagione 1930-31 giocava in Prima Divisione (la terza serie dell'epoca) e che nel 1931 lo mise in lista di trasferimento.

Nella stagione 1931-32 fece parte della rosa della Serenissima (nome con cui all'epoca era indicato il Venezia), con cui giocò per una stagione in Serie B e che a fine campionato lo mise nuovamente in lista di trasferimento.

Dal 1932 fino al termine della stagione 1933-34 fece parte della rosa del Padova, Società di Serie A con cui non giocò mai in partite ufficiali e che nel 1934 lo cedette.

Passò quindi al Marzotto Valdagno, con la cui maglia giocò in Prima Divisione nella stagione 1934-35. A fine campionato lasciò la squadra.

Allenatore

Nella stagione 1946-47 Luigi Rossetto allenò la Reggina, con cui ottenne il 3º posto nel girone C di Serie C, non riuscendo a qualificarsi per le finali della lega Interregionale Sud dopo una sconfitta nello spareggio per il secondo posto con il Messina. Guidò la squadra amaranto anche nella stagione 1948-49, sempre in Serie C, venendo però esonerato a stagione in corso in favore di Giuseppe Peruchetti.

Nella stagione 1949-50 allenò la Pro Gorizia in Serie C, chiudendo il campionato al quindicesimo posto in classifica.

Nella stagione 1952-53 passò al Fanfulla in Serie B.

L'anno seguente guidò nelle prima 14 partite di campionato il Verona, ancora in Serie B, venendo poi sostituito in panchina da Luigi Ferrero dopo 18 giornate di campionato. In questo periodo fu anche coinvolto nel Caso Gaggiotti, venendo sospeso da ogni attività calcistica.

In seguito allenò la Pro Patria, sia nelle ultime due partite della Serie B 1953-54 (nella quale la squadra venne promossa in Serie A dopo uno spareggio vinto per 2-0 il 6 giugno 1954 a Roma contro il Cagliari) che nella stagione 1954-55, nella quale la squadra varesina chiuse all'ultimo posto in classifica il campionato di Serie A.

Nel 1955-56 fu alla guida del Pavia in Serie C.

Nella stagione 1956-57 iniziò allenando il Novara in Serie B, salvo poi essere sostituito a partire dal 30 novembre 1956 dall'argentino Evaristo Barrera.

Nell'aprile del 1958 tornò ad allenare la Pro Gorizia, in sostituzione del dimissionario Davide.

-

Ecco in sintesi la carriera di Luigi Rossetto. Nell'ordine sono indicate la/e stagione/i, la squadra di club (con → sono segnati i prestiti), il numero di presenze in campionato e, tra parentesi, il numero di gol segnati:

Calciatore

Squadre di club

1930-31 - Rovigo - 3 (0)

1931-32 - Serenissima - ? (?)

1932-34 - Padova - 0 (0)

1934-35 - Marzotto - ? (?)

Allenatore

1946-47 - Reggina

1948-49 - Reggina

1949-50 - Pro Gorizia

1952-53 - Fanfulla

1953-54 - Verona

1954-55 - Pro Patria

1955-56 - Pavia

1956 - Novara

1958-?? - Pro Gorizia

-

Palmarès

Allenatore

Club

Competizioni nazionali

Promozione in Serie A: 1   (Pro Patria: 1953-54)

-

fonte:   it.wikipedia.org-trasfermarkt.it

-