In ricordo di Guido Tieghi, calciatore e allenatore di calcio italiano, calciatore azzurro nel biennio 1948-50

Nel 2021 Tuttonovara ricorda, nel giorno anniversario della nascita, i calciatori, gli allenatori, i dirigenti e i membri dello staff del Novara Calcio che ora sono nell'Azzurro del cielo
01.05.2021 09:45 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: it.wikipedia.org
Guido Tieghi
Guido Tieghi

Il 1° maggio 1925 nacque a Milano, comune capoluogo della regione Lombardia e dell'omonima città metropolitana, Guido Tieghi, calciatore e allenatore di calcio italiano.

Tieghi giocò a calcio come attaccante nel ruolo di centravanti dal 1942 al 1957. Fu anche allenatore di calcio dal 1956 al 1958.

Morì all'ospedale S.Andrea di Vercelli il 14 ottobre 1973 all'età di 48 anni, per un male incurabile di cui soffriva da diversi mesi.

-

Carriera

Calciatore

Guido Tieghi crebbe all'inizio degli anni '40 nelle Giovanili della Pro Vercelli e nella stessa Pro Vercelli giocò in Serie C a partire dal 1942. Era un centravanti di sfondamento, che faceva cioè della forza fisica e del coraggio le sue doti vincenti e possedeva inoltre un tiro potente e preciso. Era solito destreggiarsi in lunghe volate verso la porta, facendo spesso a sportellate coi difensori avversari. Quando scoppiò il secondo conflitto mondiale ogni attività agonistica fu sospesa dal 1943 al 1945 e Tieghi combatté la guerra partigiana nel Biellese, nelle file della 182ª Brigata Garibaldi. Quando tornò la pace, ritornò in campo e si confermò nel primo torneo del dopoguerra, giocando, ancora coi vercellesi, nella stagione 1945-46 nel Girone A della Serie B-C Alta Italia.

Nell'estate 1946 venne acquistato in Serie A dal Grande Torino, dove tuttavia, chiuso in prima linea da mostri sacri quali Guglielmo Gabetto, Ossola e Valentino Mazzola, scese in campo per soli 3 incontri di campionato, andando a segno in due occasioni (nel successo interno sul Bari e in quello esterno sul Modena) e conquistando lo scudetto 1946-47.

A fine stagione passò sempre in A al Livorno, dove fu protagonista di un'ottima stagione con 14 reti all'attivo (capocannoniere della formazione labronica), fra cui una tripletta all'Inter. Purtroppo però emersero anche i suoi limiti tecnici in fase di palleggio e questi cominciarono a frenarlo.

A fine stagione tornò in Piemonte passando al neopromosso Novara, restandovi dal 1948 al 1950 in Serie A. Qui, dopo un discreto inizio, venne coinvolto in una falsa accusa di complicità in un delitto politico durante la guerra partigiana e finì in carcere. Dal giugno 1948 sino all'aprile 1950 fu detenuto prima nel carcere di Vercelli e poi in quello di Marassi e solo dopo 22 mesi di reclusione fu scarcerato l'8 aprile 1950, allorché si seppe che non aveva nessuna responsabilità nella vicenda: una falsa accusa, suffragata da falsi indizi, e un'indagine affrettata avevano portato all'ingiusta condanna del calciatore.

Tieghi proseguì quindi la carriera ma la detenzione in cella aveva lasciato i suoi segni e non fu più quello di una volta. La sua avventura nel grande calcio era finita e negli anni a seguire vide declinare le promesse che aveva suscitato. Continuò fra Serie B (con le maglie di Livorno e Reggiana) e Serie C, con il Vigevano.

Chiuse col calcio giocato nel 1957, con la maglia dell'Aosta, nel campionato di Promozione, svolgendo il doppio ruolo di giocatore e allenatore.

In carriera totalizzò complessivamente 49 presenze e 20 reti in Serie A e 41 presenze e 12 reti in Serie B.

Allenatore

Guido Tieghi fu allenatore e giocatore dell'Aosta, nel campionato di Promozione, nel 1956-57 e cessò ogni attività nel 1958 mentre ancora allenava l'Aosta nel Campionato Piemontese Dilettanti.

-

Ecco in sintesi la carriera di Guido Tieghi. Nell'ordine sono indicate le stagioni, le squadre di club (con → sono segnati i prestiti) e le Nazionali nelle quali militò, il numero di presenze in campionato e (tra parentesi) il numero di gol segnati:

Calciatore

Giovanili

19??-42 - Pro Vercelli

Squadre di club

1942-46 - Pro Vercelli - ? (?)

1946-47 - Torino - 3 (2)

1947-48 - Livorno - 32 (14)

1948-50 - Novara - 14 (4)

1950-51 - Livorno - 17 (2)

1951-52 → Reggiana - 24 (10)

1952-53 - Livorno - 18 (2)

1953-56 - Vigevano - 9 (1)

1956-57 - Aosta - ? (?)

Allenatore

1956-57 - Aosta

1958 - Aosta

-

Palmarès

Giocatore

Club

Competizioni nazionali

Campionato italiano: 1   (Torino: 1946-47)

IV Serie: 1   (Vigevano: 1954-55)

-

fonte:   it.wikipedia.org-trasfermarkt.it

-