Il punto sulla Serie C (di Sebastian Donzella)

19.01.2021 11:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Sebastian Donzella
Sebastian Donzella

Se tre indizi fanno una prova, la Viterbese deve iniziare a riflettere: tutti ce l'hanno con lei. I laziali, in questa stagione, sono stati ferocemente attaccati prima dalla Casertana (con il tecnico Guidi su tutte le furie per l'ormai celeberrima partita in 9 vs 11) e poi dal Foggia ("gente che non merita di stare in questo calcio", il commento del direttore rossonero Corda dopo la mancata cessione di Gentile). In entrambi i casi i gialloblù hanno fatto sapere di voler trascinare i contendenti in tribunale. Questo weekend è arrivato anche il terzo indizio. Il Teramo, questa volta senza alzare la voce, sui propri canali social ha pubblicato un video con i secondi finali del match perso proprio contro la Viterbese, nel quale si vede un pallone scagliato da una delle due panchine in campo proprio mentre i biancorossi danno il via all'ultimo assalto. A corredo del video, il seguente testo: “Fairplay” dalla panchina della Viterbese 🤐. I laziali, insomma, non stanno molto simpatici ai loro avversari. Qualche domanda, patron Romano ei suoi, probabilmente se la staranno già facendo...

Il Renate è la regina del Girone A, la Ternana del Girone C. E nessuna nel Girone B. Questo perché il Sudtirol, capolista al giro di boa, ha un solo punto di vantaggio sul Padova che, però, ha ancora una partita da disputare. Quella rinviata contro il Carpi a causa del Covid che aveva colpito in massa gli emiliani. E così il virus ha tolto pure il titolo di campioni d'inverno dal raggruppamento più equilibrato che c'è. Nulla di grave, per fortuna. Ma è un altro (piccolo) danno in un 2021 che speriamo sia di rinascita.

Si avvicina, intanto, il rush finale di mercato. Ma in attesa dei colpi degli ultimi dieci giorni, c'è già chi festeggia gli acquisti fatti. Come il Piacenza, che nel Girone A ha visto Alessandro De Respinis andare subito in gol, bloccando sul pari la Juventus U23. E come la Virtus Francavilla che con l'ultimo arrivato, Nicola Ciccone, ha pure vinto in rimonta e nel finale in casa del Palermo. Gol strepitoso e successo storico. Ma c'è chi ha fatto ancora meglio. Come Caio De Cenco, capace di farne due alla prima col Carpi. Regalando un sorriso a una squadra che, a livello societario, non ha riso tantissimo in questi giorni. Alfonso Morrone è l'ennesimo dirigente che dice addio ai biancorossi. A Carpi non esistono porti ma le acque continuano a rimanere agitate...

Sebastian Donzella

-