Lega Pro, criteri di ammissione alla Coppa Italia 2020/2021

04.09.2020 19:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
La Coppa Italia
La Coppa Italia

Pubblichiamo il comunicato ufficiale della Lega Pro in merito ai criteri di ammissione alla Coppa Italia maggiore edizione 2020/2021 .

1. SOCIETÀ AMMESSE
In applicazione del Regolamento della Coppa Italia (di seguito la “Competizione”), organizzata dalla Lega Nazionale Professionisti Serie A, saranno ammesse a partecipare n. 27 squadre della Lega Pro così determinate:
1.1. Le 4 società retrocesse dalla Serie B al termine del campionato 2019-2020.
1.2. Le 2 società finaliste della Coppa Italia Serie C 2019-2020.
Nell’ipotesi in cui per una o per entrambe le finaliste di Coppa Italia Serie C 2019-2020 si verifichi, al termine del campionato 2019-2020, una delle condizioni sotto elencate:
- sia/siano stata/e promossa/e al Campionato di Serie B,
- si sia/siano classificata/e dal secondo all’ottavo posto nel girone di competenza,
saranno ammesse a partecipare alla Competizione le società classificate al posto immediatamente successivo nel medesimo girone, con scorrimento della classifica delle altre società successivamente posizionate.
Nell’ulteriore ipotesi in cui una o entrambe le finaliste di Coppa Italia Serie C 2019-2020 sia/siano stata/e retrocessa/e in categoria inferiore o sia/siano le seconde squadre di società di Serie A, saranno ammesse a partecipare alla Competizione le società che avranno riportato la migliore posizione di classifica nel rispettivo girone, con scorrimento della classifica delle altre società successivamente posizionate.
1.3. Le 21 società classificate dal secondo all’ottavo posto di ciascun girone del Campionato Serie C 2019-2020.
Nell’ipotesi in cui la società vincitrice dei Play Off del Campionato Serie C 2019-2020 risulti classificata dal 2° all’8° posto nel rispettivo girone del Campionato Serie C 2019-2020, sarà ammessa a partecipare alla Competizione la società classificata al posto immediatamente successivo nel medesimo girone, con scorrimento della classifica delle altre società successivamente posizionate.

2. SOSTITUZIONE DI SOCIETÀ
Nel caso in cui una o più delle società di cui al punto 1. rinunci/no a prendere parte alla Competizione o ne venga/no esclusa/e perché non ammessa/e al Campionato Serie C 2020-2021 e comunque nel caso in cui sia necessario individuare un numero maggiore di società per il completamento dell’organico della Competizione, sarà/saranno ammessa/e a partecipare la/e società “meglio classificata/e” nei tre gironi del Campionato Serie C 2019-2020, ad eccezione di quelle che hanno conseguito la promozione in Serie B e di quelle individuate ai sensi dei punti 1.2. e 1.3.
Ai fini della determinazione della società “meglio classificata” si dovranno applicare, nell’ordine, i seguenti criteri:
a) miglior piazzamento nella classifica finale del proprio girone in ottemperanza a quanto disposto dall’Allegato 1) del Com. Uff. n. 209/A della F.I.G.C. del 08.06.2020 (Com. Uff. n. 258/L di Lega Pro del 09.06.2020).
b) a parità di piazzamento di cui alla lettera a), si dovrà considerare la società con il maggior numero di punti acquisiti nella classifica finale del proprio girone in ottemperanza a quanto disposto dall’Allegato 1) del Com. Uff. n. 209/A della F.I.G.C. del 08.06.2020 (Com. Uff. n. 258/L di Lega Pro
del 09.06.2020).
c) a parità di punteggio di cui alla lettera b), si dovrà considerare la società con il maggior numero di reti medie a partita segnate nel proprio girone nelle partite disputate fino al momento della sospensione definitiva della regular season del Campionato Serie C 2019-2020.
Qualora anche l’adozione del criterio di cui alla lettera c) non consenta la determinazione della società “meglio classificata”, si procederà al sorteggio tra le società che risulteranno in “parità”.

Valeria Debbia

-