Il racconto di Novara - Cameri

25.07.2022 10:00 di Roberto Krengli Twitter:    vedi letture
Fonte: novarafootballclub.it
Novara - Cameri   5 - 0
Novara - Cameri 5 - 0
© foto di facebook.com

Primo appuntamento sulla montagne valdostane quello che si è giocato nel pomeriggio, di fronte Novara e Cameri.

Il Novara, giunto al sesto giorno di ritiro a Chatillon, ha affrontato la formazione neopromossa nella prima categoria piemontese in un allenamento congiunto, per provare i primi schemi proposti da mister Marchionni e per fare in modo che i tanti ragazzi nuovi cominciassero a conoscersi meglio sul terreno di gioco.

Il tabellino finale ha mostrato la supremazia tecnica e la differenza di categoria tra gli azzurri e gli ospiti, 5-0 il risultato al termine della gara.

Il racconto del match

Gli azzurri, in campo con Pissardo, Ciancio, Bonaccorsi, Khailoti, Peli, Kacinari, Ranieri, Rocca, Calò, Gonzalez e Bortolussi, partono subito forte e dopo pochi minuti è la rasoiata sul primo palo di Peli a sbloccare il risultato.

A seguito di due grandi azioni i nostri ragazzi colpiscono due traverse, prima con Rocca, poi con capitan Gonzalez. La prima occasione per bomber Bortolussi arriva dopo 20 minuti, quando è bravo a bruciare il suo marcatore sul primo palo, la deviazione con la punta sul cross di Peli finisce però di poco a lato del palo. A raddoppiare ci pensa Khailoti sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Ranieri, palla che rimane in area e il difensore di nazionalità marocchina è il più lesto a ribadire in rete. Il tris è di Bortolussi, bravo a battere l’estremo difensore del Cameri con un diagonale di destro.

Nella ripresa subito in campo Desjardins, Scariano, Di Munno, Sartor, Diop e Buric. Bonaccorsi sigla un gran gol dopo neanche 5 minuti, controllo di tacco e bomba al volo sotto la traversa. Gli azzurri sono sempre in pieno controllo del match, senza mai subire situazioni pericolose. Sulla palla rasoterra messa in mezzo da Diop, Buric colpisce un’incredibile traversa a pochi passi dalla porta. A metà della seconda frazione gli azzurri fanno pokerissimo con la grande azione personale di Di Munno, che con una percussione centrale supera un paio di avversari prima di piazzare la palla all’angolo basso. Nel finale di partita qualche minuto anche per l’ultimo arrivato Francesco Galuppini.

Continua l’allestimento della rosa in vista del campionato di Serie C e nonostante gran parte del gruppo sia nuovo e la preparazione sia iniziata da poco, si vedono già delle note positive.

Mercoledì 27 luglio alle ore 17.30 allo stadio Brunod arriverà la Torres, test più impegnativo per gli azzurri, che darà qualche indicazione in più a mister Marchionni, in vista poi della difficile amichevole di sabato 30 luglio contro il Monza a Monzello.

Redazione

-