Volleymercato femminile - Paola Colarusso, Ema Strunjak, Monica Rettani

Paola Colarusso a Marsala - Ema Strunjak a Perugia - Monica Rettani a Marsala
10.09.2019 14:30 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: dallarivolley.com
Volleymercato femminile - Paola Colarusso, Ema Strunjak, Monica Rettani

1.

Montava l’attesa nell’ambiente per il nome del principale finalizzatore del gioco azzurro in quanto la casella nell’essenziale ruolo di opposto finora era mancante. Sarà Paola Colarusso l’opposto della Sigel Marsala per la stagione 2019/2020. C’è stato modo per il pubblico marsalese in passato di ammirare i colpi di Paola “boom boom” (appellativo datole dalla gente ai tempi di Sala Consilina, ndr) ed ora la neoazzurra ha tutte le carte in regola per divenire tra le beniamine del tifo di casa.

La Colarusso, 31 anni compiuti lo scorso luglio, è alta 186 cm e ritrove rà a Capo Boeo Cecilia Vallicelli, sua compagna nella stagione di A2 2012/2013 a Sala Consilina. Ora entrambe andranno a formare la diagonale d’attacco nella loro ormai prossima avventura. Anni d’oro e irripetibili quelli di Sala per lei. Aggiungendo pure che la Colarusso da capitano, in quattro anni di militanza con le cicognine, è stata artefice di un doppio salto dalla B2 alla A2. Gran parte dell’esperienza l’ha maturata tra i campi di A2 e B1 la pallavolista beneventana, ma lucana d’adozione. Con le ultime stagioni giocate vicino casa (Fiamma Torrese e BCC SGR Manfredonia, Damiano Spina Volley Oria).
La Carriera:

Gli inizi si fanno risalire ai tempi della serie C a Maratea in cui ha completato tutta la trafila nelle giovanili, poi Asci Potenza B2, Vicenza B1, Collecchio B1, Sala Consilina B2-B1-A2, Crovegli A2, Todi B1, Cutrofiano B1, Frascati B1, Tempesta Taranto B2, Maglie B1.

-

2.

La Bartoccini FORTinfissi Perugia completa il reparto centrali con Ema Strunjak , in forza nella scorsa stagione alla Zanetti Bergamo sarà impegnata con la nazionale croata (guidata dall’umbro Daniele Santarelli) fino ai primi di settembre quando finalmente potrà essere a disposizione di coach Fabio Bovari.

La giovane centrale classe 1999, muove i primi passi nel mondo del volley col la squadra dell’OK Nebo (Odbojkaški klub Nebo avente sede proprio nella sua città natale, Zaprešić) in cui milita fino al 2013, nella stagione 2013-14 passa nella Serie A croata ingaggiata dall’HAOK Mladost di Zagabria, lì vince due scudetti e due coppe di Croazia. Nel 2017-18 passa a Bergamo fino alla scorsa stagione. La prima convocazione in nazionale arriva nel 2015 con la selezione under 18, nel 2016 arriva anche l’esordio con la nazionale maggiore per il World Grand Prix.

A poche ore dalla firma del contratto ecco le sue prime sensazioni. “Sono molto contenta e non vedo l’ora di venire a giocare a Perugia, sono contenta di essere riuscita a trovare un accordo perché Perugia è una squadra con molte potenzialità, mi aspetto molta energia positiva e cercherò di fare il mio meglio per ottenere buoni risultati. Passo dopo passo mi aspetto che riusciremo a trovare le nostre migliori capacità, così potremo puntare a buoni risultati come i play-off e magari anche ad essere tra le prime otto squadre, in modo da avere la possibilità di giocarci la Coppa Italia. Sono molto impaziente, non vedo l’ora di poter raggiungere il resto della squadra per iniziare questa nuova avventura”.

-

3.

Con l’arrivo della classe 1997 Monica Rettani, in aggiunta a quelli già ufficiali di Bertaiola e Caruso, va a definirsi l’artiglieria delle centrali a disposizione di coach Paolo Collavini per affrontare il campionato nazionale di A2 2019/2020.
 

Rettani, centrale originaria di Saronno (Varese), 185 cm d’altezza, ha cominciato a giocare a pallavolo al Cistellum Cislago e, successivamente, alla Scuola del Volley Varese, militandovi fino alla serie C. Con il suddetto club arriva a giocare finanche una semifinale regionale under 18. Ma deve la propria reputazione a quello che è riuscita a conquistare con la maglia della Chromavis Abo Offanengo.

Nel 2015, a soli 17 anni, lusinghiere le sirene provenienti dalle serie maggiori e, con reciproca soddisfazione tra le parti, la proposta giusta perviene dalla B2, dai cremaschi di Offanengo. Con la società sberina, tesserata fino allo scorso mese di giugno, ha raccolto una promozione dalla B2 alla B1 sotto la guida di coach coach Giorgio Nibbio e sempre in neroverde è risultata essere tra le giocatrici rivelazione del girone “A” di B1. L’ultima stagione e mezza, invece, è finita in prestito, andando a rimpinguare, strappando la titolarità, le fila dei comaschi della Tecnoteam Albese (trasferitasi a partire da gennaio 2018, ndr) e dei bergamaschi della Pneumax Volley Lurano ’95.

Questa annata di serie A rappresenterà il tetto massimo mai toccato in carriera fino ad adesso dalla giovane. Volto nuovo della prossima A2, la Sigel Marsala e il diesse Maurizio Buscaino le offrono quindi la vetrina e i riflettori della seconda serie nazionale.

A Marsala Monica, al pari di altre neo sigelline, vivrà la prima annata lontana dalla sua Lombardia e da casa. A lei rivolgiamo tutti insieme il nostro più grande in bocca al lupo per questa avventura isolana.

-