Volleymercato femminile - Marika Bianchini, Maria Segura, Sofia D’Odorico

Marika Bianchini a Filottrano - Maria Segura a Brescia - Sofia D’Odorico a Trento
24.06.2019 14:20 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: dallarivolley.com
Volleymercato femminile - Marika Bianchini, Maria Segura, Sofia D’Odorico

1.

La Lardini definisce un’altra importante operazione di mercato, con l’ingaggio dell’attaccante Marika Bianchini, classe 1993, la scorsa stagione a Monza.

Fiorentina di Bagno a Ripoli, cresciuta nel settore giovanile della società di casa, ha debuttato in serie A2 appena 16enne con il Club Italia nel 2009 e in A1 l’anno successivo con la maglia del Villa Cortese, disputando due stagioni (2011/12 in B1 e 2012/13 in A2) a San Casciano e, dal 2013, giocando stabilmente in massima serie, nella quale ha conquistato uno scudetto (con Casalmaggiore nel 2015), tre finali (con Busto Arsizio nel 2014, con Piacenza nel 2016 e con Modena nel 2017) e due semifinali (con Scandicci nel 2018 e con Monza la scorsa stagione), oltre a disputare due finali di Coppa Italia (con Piacenza nel 2016 e con Modena nel 2017) e vincere la Challenge Cup con Monza lo scorso marzo. Nel palmares di Marika Bianchini ci sono anche i successi in Nazionale: la storica medaglia d’oro al Mondiali under 20 del 2011 (il primo vinto dall’Italia), la vittoria all’Europeo under 19 del 2010, il bronzo all’Europeo under 18 del 2009 e diverse convocazioni nella selezione maggiore.

Attaccante completa, che in carriera ha giocato sia in posto due che in quattro, Marika Bianchini ha sempre avuto un ottimo feeling con il fondamentale della battuta, tanto da aver messo a referto nelle competizioni di serie A ben 179 battute vincenti.

“E spero di farne tante altre - confida la neo giocatrice della Lardini -. Sono veramente contenta di questa scelta, che mi sarebbe piaciuto fare anche prima in carriera, e della fiducia che mi è stata data in un ruolo (schiacciatrice, ndr) che mi piace, ma che con continuità non facevo da diverso tempo, sebbene ho avuto modo in questi anni di entrate come banda e soprattutto mi sono sempre allenata per non perdere l’abitudine alla ricezione”.

Alle spalle un percorso con tanti successi (“tuttavia mi sarebbe piaciuto giocare di più”), davanti la prospettiva di una stagione importante.

“Me lo auguro, sento che me lo merito, l’importante è saper lavorare insieme come gruppo, perché quando c’è armonia diventa più semplice fare bene”.

Alla Lardini ritrova coach Schiavo (vice-allenatore nella stagione a Modena) e Laura Partenio, con cui ha condiviso l’esperienza al Club Italia e la prima parte della passata stagione a Monza.

“Sono felice di ritrovare quella che è stata la mia compagna di stanza. Tante mie colleghe mi hanno parlato molto bene di Filottrano, di una società che vuole crescere, sono contenta di far parte di questo progetto”.

 

2.

La società Millenium Brescia comunica di aver trovato l’accordo con la schiacciatrice spagnola Maria Segura Pallerès. 

Nata a Barcelona, il 10 giugno 1992, la nuova Leonessa, alta 186 centimetri, è una vecchia conoscenza del campionato italiano. Infatti la prima stagione italiana dell’atleta catalana risale alla stagione 2014-15 quando ha vestito la maglia dell’Entu Olbia, esordendo in A2 il 9 novembre 2014 in Olbia-Filottrano, 3-2, e griffando l’incontro con 16 punti. Terminata l’avventura in Sardegna la nuova Leonessa di coach Enrico Mazzola e Marco Zanelli è passata alla Delta Informatica Trentino ed in quella stagione ha sfiorato la promozione in A2, perdendo la finale contro Monza. Nel campionato successiva si è trasferita proprio nel capoluogo brianzolo dove la serie A1 l’ha conquistata, superando in finale Soverato.
Nel 2016-17 è rimasta con Monza in A1, debutto il 15 ottobre 2016 nella gara contro Montichiari, gara vinta per 3-1. Al termine della stagione ha conquistato i play off. Archiviata l’esperienza monzese, Maria è passata a Cuneo in A2, dove è stata avversaria della Millenium, nel campionato ha visto la formazione bresciana conquistare la massima serie. Tradotto in numeri, in A2 ha realizzato 1340 punti in 93 gare a referto, e 190 palloni messi a terra in A1, tra cui 23 ace e 15 muri. Nel 2018-19 l’atleta catalana ha giocato nella Bundesliga tedesca con il Dresdner, dove ha realizzato 320 punti in 23 gare (circa 14 punti di media a gara).
Punto di riferimento della nazionale spagnola, insieme alla confermata Jessica Rivero, Maria prenderà parte i prossimi campionato europei che si disputeranno dal 23 agosto all’8 settembre 2019, ad Ankara in Turchia, Lodz in Polonia, Budapest in Ungheria e Bratislava in Slovacchia. La ‘roja’ è inserita nel girone B, Maria e Jessica, le Leonesse di Spagna, sfideranno Bielorussia, Germania, Russia, Slovacchia e Svizzera.

“Ritengo quello di Maria è un ottimo colpo – spiega Emanuele Catania, responsabile del mercato Millenium, è una giocatrice versatile, con ottime doti di seconda linea e una battuta che può dare molto fastidio agli avversari. In Germania si è resa protagonista di una buona stagione e conosce molto bene il nostro campionato. Sono convinto ci darà una grossa mano e siamo felici sia con noi la prossima stagione”.

La giocatrice verrà presentata lunedì 17 giugno alle ore 17 in concomitanza con la conferenza stampa del title sponsor Valsabbina, presso la sede di Brescia della Banca in via XX aprile, numero 8. L’evento è aperto a tutti.

 

3.

Un tris d’assi per sognare in grande. Da un’azzurrina all’altra e così via: dopo Giulia Melli e Vittoria Piani, la Delta Informatica Trentino si è assicurata un altro pezzo pregiato del mercato di serie A2, ovvero la schiacciatrice ex Orvieto Sofia D’Odorico.

Anche lei, al pari di Melli e Piani, vanta un curriculum sportivo di primo piano, con diversi anni trascorsi al Club Italia e numerose presenze nelle Nazionali giovanili: proprio con la maglia azzurra dell’Italia la schiacciatrice friulana ha conquistato una medaglia d’argento ai Campionati Europei Under 18 del 2013 e una medaglia di bronzo ai Mondiali Under 20 del 2015. Reduce da un’ottima stagione ad Orvieto, con cui ha sfiorato la promozione in A1 arrendendosi nella finale dei playoff con Caserta, la D’Odorico completerà il terzetto di palla alta titolare a disposizione di Matteo Bertini.

La carriera di Sofia comincia nel Volleyrò Casal de’ Pazzi, club con il quale partecipa alla serie B1. Nel 2013/14 entra a far parte del Club Italia, dove milita per tre stagioni, passando dalla B1 fino alla massima serie. Nell’estate del 2016 si accasa all’Agil Novara in A1 ma a metà stagione si trasferisce a Mondovì in A2. Successivamente vive altre due esperienze da protagonista in A2, a Ravenna e ad Orvieto, prima del trasferimento all’ombra del Bondone.

«Trento negli ultimi anni è diventato un posto molto ambito da tutte le giocatrici, per organizzazione, struttura e risultati che la società ha saputo ottenere con continuità – spiega Sofia. Personalmente la possibilità di giocare a Trento la considero una grandissima opportunità e soprattutto mi sento una privilegiata ad aver ricevuto una chiamata dalla Delta Informatica. Cercherò ovviamente di dare il massimo per raggiungere gli obiettivi prefissati: sinceramente vorrei iniziare già adesso ad allenarmi, purtroppo invece devo studiare – scherza Sofia, in procinto di sostenere un esame universitario – Le mie motivazioni e i miei stimoli coincidono con quelli della Delta Informatica, visto che ambedue siamo stati vicinissimi alla promozione in A1 e nutriamo un grande desiderio di riscattarci e di migliorarci ulteriormente».

D’Odorico ritroverà a Trento due ex compagne come Melli e Piani: con la prima condivise l’esperienza nel Volleyrò, con la seconda quelle al Club Italia e in Nazionale.

La scheda di Sofia D’Odorico
Luogo di nascita: Palmanova (Udine)
Data di nascita: 6 gennaio 1997
Ruolo: schiacciatrice
Altezza: 186 cm
Carriera
2019/2020 Delta Informatica Trentino A2
2018/2019 Zambelli Orvieto A2
2017/2018 Conad Ravenna A2
2016/2017 Lpm Mondovì A2 (da gennaio)
2016/2017 Igor Novara A1 (fino a dicembre)
2015/2016 Club Italia A1
2014/2015 Club Italia A2
2013/2014 Club Italia B1
2012/2013 Volleyrò B1