Volleymercato femminile - Clara Decortes, Veronica Bisconti, Letizia Camera e Alessia Fiesoli

Clara Decortes a Marignano - Veronica Bisconti a Filottrano - Letizia Camera e Alessia Fiesoli a Casalmaggiore
17.06.2019 14:30 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: dallarivolley.com
Volleymercato femminile - Clara Decortes, Veronica Bisconti, Letizia Camera e Alessia Fiesoli

1.

La tifoseria era già in fermento per l’annuncio apparso qualche giorno fa sui quotidiani circa il suo arrivo. Ora, con grande piacere, la società rende ufficiale la notizia: Clara Decortes è una nuova giocatrice della Omag.

Nata a Seriate il 7 marzo 1996, alta 183 cm., cresciuta nelle giovanili di Bergamo, Clara ha mosso i primi passi nei tornei provinciali e regionali, esordendo a quindici anni in B1. Ha vestito le maglie di Piancogno, Bergamo, Albese e Lodi e nel 2017 ha esordito in A2 nella Millenium Brescia con la quale ha ottenuto la promozione in A1 vincendo il campionato. Nel 2018, con la Zambelli Orvieto, ha sfiorato nuovamente la promozione mostrando grandi doti tecniche e tanto potenziale. Anche in questa stagione il D.S. Stefano Manconi, coadiuvato nelle scelte da coach Stefano Saja, grazie alla sua lungimiranza, è riuscito a portare tra le sue fila un opposto dai grandi numeri, concludendo la trattativa con una delle giocatrici più ambite nel suo ruolo. Dopo le riconferme di Saguatti, Battistoni, Lualdi, Gray e Mandrelli, con l’ingaggio del libero Bresciani e della schiacciatrice Coulibaly ed ora Decortes, la nuova Omag sta prendendo forma. Manca ancora qualche tassello per completare il roster finale.

Abbiamo sentito Clara che si racconta così:

“Sono molto felice e onorata di vestire la maglia della Omag Consolini Volley, squadra che ho sempre ammirato negli ultimi due anni, giocando e lottando dall’altra parte della rete come avversaria. Da settembre mi troverò a militare nelle linee di San Giovanni in Marignano: il solo pensiero mi lusinga e mi sprona e stimola a dare tutto il meglio di me stessa. È una società che ho sempre osservato con stima apprezzandone l’ambiente, l’organizzazione e l’atmosfera che la circonda. Come avversaria mi è stato impossibile ignorare il calore, il coinvolgimento, la spinta, ma anche la correttezza della tifoseria dei “Nipoti”, davvero “l’uomo in più” in campo. Ho scelto di venire a San Giovanni con una decisione ferma, senza tentennamenti, sentendo “a pelle” che era la decisione migliore in questo periodo della mia carriera pallavolistica. Qui spero di crescere non solo come atleta ma anche come persona in una squadra e in una società dove so che si può lavorare bene, con i giusti obiettivi e motivazioni. Nella prossima stagione spero di disputare un campionato che possa divertire ed entusiasmare i tifosi, crescendo partita dopo partita e magari riuscendo a regalare qualche soddisfazione a tutta la società e alla tifoseria. Sono molto contenta di questa opportunità, non vedo l’ora di incontrare e conoscere squadra, staff e tifosi !”
 

2.

Sarà Veronica Bisconti a ricoprire il ruolo di libero della Lardini 2019/2020.

La giocatrice riminese, classe 1991, arriva a Filottrano con alle spalle una carriera di spessore, 201 partite in competizioni di serie A italiane e per la prima volta affronterà il campionato di A1 con i gradi di titolare del ruolo.

“Per me è un’opportunità grandissima – spiega Veronica Bisconti – che aspettavo da qualche anno, consapevole di prendere l’eredità di una grandissima come Paola Cardullo. Sono contenta ed anche un po’ emozionata, so di avere la possibilità di esprimermi al massimo livello, ma è un’ansia positiva”.

Cresciuta nella Pro Patria Milano, Veronica Bisconti fa il suo esordio in un campionato nazionale e nel ruolo di libero nella stagione 2010/2011 con la maglia della Futura Busto Arsizio in B2. Le sue qualità le consentono di conquistare la prima squadra in massima serie già l’anno successivo, stagione in cui la Yamamay vince scudetto, coppa Italia e coppa Cev. Nel palmares di Bisconti c’è anche la Supercoppa italiana conquistata nel 2012 sempre con Busto, poi il biennio a Monza che ha fruttato la promozione in A1 (2015) e il ritorno in massima serie a Vicenza (2015/2016). La carriera del libero romagnolo ripassa per l’A2 (Soverato), per ritrovare l’A1 a Modena (2017/2018) e a Scandicci la scorsa stagione, prima del trasferimento alla Lardini e nelle Marche.

“Per anni sono venuta in vacanza con la famiglia a Sirolo, conosco la realtà di Filottrano fin dai tempi dell’A2, una società solida che è disposta a crescere a questi livelli. Ritrovo Filippo Schiavo che ho avuto come secondo allenatore a Modena, mi ha prospettato l’idea di una squadra fatta da atlete con predisposizione al lavoro, che poi è quello che fa la differenza in un campionato impegnativo e il cui livello tecnico si alza di anno in anno. Anche la prossima sarà un’A1 difficile con 3-4 squadre al top, ma sarà anche un campionato imprevedibile nel quale tutti possono vincere e perdere con tutti”.

 

3.

A pochi giorni dalle conferme di coach Gaspari (oltre che del suo staff), di Cuttino, Bosetti e Spirito, ma soprattutto dall’annuncio di Stufi e Veglia, arriva un’altra conferenza stampa, come sempre partecipatissima, nella sede della Vbc Èpiù Pomì Casalmaggiore presso la Palestra Baslenga. Anche in questo caso sono state due le giocatrici presentate, più precisamente una palleggiatrice e una schiacciatrice: Letizia Camera e Alessia Fiesoli sono due giocatrici della Vbc Èpiù Pomì Casalmaggiore.

Per Letizia Camera è un ritorno a Casalmaggiore dopo aver calcato il taraflex del PalaFarina di Viadana nella stagione 2013/2014. Camera,palleggiatrice classe 1992 che ritrova coach Gaspari dopo averlo incontrato a Conegliano nella stagione 2012/2013, porta la sua esperienza europea a Casalmaggiore forte dell’esperienza in Francia e della Champions conquistata a Berlino quest’anno. Mvp della Finale di Coppa Italia 2018/2019 Letizia vestirà la maglia numero 3. Per Fiesoli invece è la prima esperienza nella massima Serie, reduce però da una fruttuosa stagione nella serie cadetta con la Delta Informatica Trentino e dopo l’importante esperienza in Francia al Paris St-Cloud. Alessia, fiorentina doc classe 1994, vestirà la maglia numero 7.

“Torno a Casalmaggiore – dice Letizia Camerae mi accorgo che siamo cresciuti entrambe, io come bagaglio tecnico e la società come consapevolezza e gestione. Sono convinta potremmo fare molto bene”

“Sono molto gasata per essere qui – dice Alessia Fiesoliquando mi hanno spiegato il progetto non potevo che accettare. Sarà una bella stagione.”