Volley femminile, Serie A1 - Conegliano e Novara non perdono colpi: espugnate Cuneo e Caserta

13.11.2019 14:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: oasport.it
Cuneo - Conegliano 0 - 3
Cuneo - Conegliano   0 - 3

Le big proseguono la loro marcia pressochè inarrestabile nelle prime due posizioni della classifica anche dopo i due anticipi esterni della settima giornata della Serie A1 di pallavolo femminile, in vista della Supercoppa che le vedrà affrontarsi sabato sera per alzare il primo trofeo della nuova stagione.

-

Non conosce limiti la capolista Imoco Conegliano, che vince l’ottava partita consecutiva espugnando con un secco 3-0 il campo della Bosca San Bernardo Cuneo. 

Santarelli lascia a riposo Egonu e Folie e getta nella mischia Geerties e Botezat soffrendo solo nel primo set, vinto in volata 25-23 contro Cuneo, che fa come sempre affidamento su Van Hecke. Le venete, pur in formazione ridotta a causa del turn over, prendono le misure nel secondo set e mettono alle corde la squadra di casa, che si ferma a quota 16. Nel terzo set c’è un pizzico in più di partita ma gli ace di Sorokaite (14 punti) e gli attacchi di Hill (11) e della nuova entrata Ogbogu (12) mettono in ginocchio le piemontesi, che si arrendono con il punteggio di 25-20. Per Cuneo spiccano solo i 12 di Van Hecke.

-

Non perde colpi la Igor Gorgonzola, che va a vincere, seppur con qualche patema, per 3-1 sul terreno della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta. 

Barbolini concede un turno di riposo a Sansonna, sostituita da Napodano nel ruolo di libero. Hancock si affida a Chirichella, scatenata (14 punti e percentuale altissima in attacco), ed a Vasilieva (22) nel primo set e la squadra piemontese riesce a piegare la resistenza delle campane, guidate da Gray (19) e Cruz (12): 25-21. Caserta reagisce con le sue bocche da fuoco, cui si aggiunge anche Castaneda (15) e pareggia il conto con il punteggio di 25-20. Partita complicata per Novara, con Brakocevic che si fa trovare pronta alla chiamata (9) e le ospiti tornano avanti 2-1 (25-22). Nel quarto set è tutto abbastanza semplice per le piemontesi, che scattano avanti (11-8 e 19-13) prima di imporsi per 25-21. 

Enrico Spada

-