Volley femminile, Nazionale - Olimpiadi 2020: le possibili avversarie dell’Italia a Tokyo

09.08.2019 14:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: oasport.it
Pietrini ed Egonu
Pietrini ed Egonu

Quali saranno le avversarie dell’Italia di volley femminile alle Olimpiadi di Tokyo 2020 ? La nostra Nazionale si è qualificata e ora può già iniziare a pensare ai Giochi con un anno di anticipo; le ragazze del CT Davide Mazzanti andranno a caccia della prima storica medaglia a cinque cerchi dopo non essere riuscite nell’impresa nelle ultime cinque apparizioni. Paola Egonu e compagne hanno tutte le carte in regola per fare saltare il banco, dal 24 luglio al 9 agosto del prossimo anno bisognerà gettare il cuore oltre l’ostacolo per consacrarsi in terra nipponica dove lo scorso anno persero la finale dei Mondiali contro la Serbia.

L’Italia si è dunque garantita la qualificazione alle Olimpiadi al pari di Cina, Russia, Serbia, USA, Brasile oltre al Giappone già ammesso in qualità di Paese organizzatore. Gli ultimi cinque posti verranno assegnati attraverso i cinque tornei continentali di gennaio 2020, soltanto al termine dell’intero percorso di qualificazione verrano delineati i due gironi di Tokyo 2020 (sei squadre per gruppo, le prime quattro classificate accedono ai quarti di finale). Al momento c’è soltanto una certezza: il Giappone sarà testa di serie nel gruppo A, dunque la migliore squadra del ranking finirà nella Pool B insieme alla seconda della graduatoria internazionale, poi si seguirà il meccanismo a serpentina. Naturalmente il ranking subirà delle modifiche nel corso dei prossimi mesi ma facciamo un’ipotesi sui due gironi basandoci sulla situazione attuale.

POSSIBILI GIRONI VOLLEY FEMMINILE OLIMPIADI TOKYO 2020:

POOL A:

Giappone

USA

Brasile

Italia (se non si qualifica l’Olanda)

POOL B:

Serbia

Cina

Russia

Olanda (se si qualifica) altrimenti Italia

L’Olanda se la dovrà vedere con Turchia, Germania, Bulgaria, Belgio nel torneo europeo.
In Asia sarà un testa a testa tra Corea del Sud e Thailandia.
In Nord-Centro America battaglia aperta tra Repubblica Dominicana, Porto Rico, Canada e Messico.
In Africa duello tra Kenya e Camerun.
In Sud America l’Argentina vincerà praticamente per mancanza di avversarie.

Stefano Villa

-