Volley femminile, Nazionale - Mondiali Under 18: secondo posto per l'Italia

16.09.2019 18:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: oasport.it
Le Azzurre
Le Azzurre

13 settembre 2019

Mondiali Under 18: Italia galattica, Azzurre in Finale, Cina sconfitta al tie-break, ora sfida agli USA

Pazzesca magia dell’Italia ai Mondiali Under 18 di volley femminile, la nostra Nazionale ha sconfitto la Cina per 3-2 (22-25; 19-25; 25-19; 25-19; 15-10) dopo 124 minuti di autentica battaglia a Ismailia (Egitto) e si è così qualificata per la Finale: l’appuntamento è per domani sabato 14 settembre (ore 19.00) contro gli USA che hanno liquidato il Brasile per 3-0. L’Italia andrà a caccia del terzo trionfo consecutivo nella rassegna iridata di categoria, c’è l’occasione per un tris epocale dopo l’oro della corazzata di Paola Egonu di quattro anni fa e la conferma di due stagioni fa.

Le ragazze di Marco Mencarelli hanno compiuto un’autentica impresa, riuscendo a rimontare dallo 0-2 e regalandosi così l’atto conclusivo sfoderando un gioco spumeggiante e incisivo in tutti i fondamentali. Da ricordare che Italia e USA si sono già affrontate nella fase a gironi dove le azzurrine si sono imposte al tie-break. Prestazione sopra le righe della schiacciatrice Loveth Omoruryi (19 punti), doppia cifra anche per la centrale Linda Nwakalor (10, 4 muri), 9 marcature per l’opposto Giorgia Frosini (3 stampatone) e 8 per Beatrice Gardini che si è alternata di banda con Alessia Bolzonetti (7). Sofia Monza ha iniziato da titolare in cabina di regia ma a partire dalla seconda frazione è stata sostituita da Gaia Guiducci, Emma Graziani il secondo centrale (2 punti), Martina Armini il libero. Alla Cina non sono bastate Mengjie Wu (19) e Yushan Zhuang (10).

Stefano Villa

-

14 settembre 2019

Mondiali Under 18: l’Italia si arrende sul più bello, argento per le Azzurre, gli USA vincono al tie-break

L’Italia non è riuscita nell’impresa di vincere i Mondiali Under 18 di volley femminile, le azzurrine si sono dovute arrendere agli USA per 3-2 (25-17; 19-25; 25-18; 22-25; 15-10) nella Finale andata in scena a Ismailia (Egitto). La nostra Nazionale inseguiva il terzo titolo iridato consecutivo in questa categoria (quattro anni fa festeggiò la corazzata guidata da Paola Egonu, nel 2017 trionfò la formazione di Elena Pietrini, Sarah Fahr e Terry Enweonwu) ma purtroppo l’atto conclusivo non ha sorriso alle ragazze del CT Marco Mencarelli che sono incappate nella prima sconfitta nel torneo tra l’altro contro un avversario già battuto nella fase a gironi proprio al tie-break.

Il nostro sestetto ha lottato strenuamente, si è trovato sotto per 2-1 e 15-12 ma con una grandissima personalità è riuscito a conquistarsi la possibilità di giocarsi il tutto per tutto nel set decisivo dove si è trovato anche avanti di un break nelle battute iniziali prima di crollare alla distanza contro le americane che hanno giganteggiato a muro (15 contro 12) e che sono state più positive in fase offensiva. Un grande applauso all’Italia per essere arrivata fino all’atto conclusivo tra l’altro eliminando la Cina in semifinale dopo essere state sotto per 2-0, oggi serviva una magia nel momento più importante ma purtroppo non è arrivata.

Questa squadra sembra comunque avere un buon futuro, diversi elementi potranno dire la loro nei prossimi anni come è già successo a chi ha guidato l’Under 18 nelle precedenti stagioni. Mencarelli ha dovuto fare a meno dell’opposto Giorgia Frosini che si era infortunata durante la semifinale, modulo offensivo con Alessia Bolzonetti (17 punti), Loveth Omoruyi (17) e Ajack Malual (9) che ha sostituito Beatrice Gardini dopo il primo set (ma la stessa Gardini ha giocato il tie-break chiudendo con quattro punti a referto). Al centro Linda Nwakalor (6) ed Emma Graziani (7, 4 muri), in cabina di regia Sofia Monza a partire dal terzo set mentre Gaia Guiducci era partita titolare, Martina Armini il libero. Dall’altra parte della rete si sono distinte Emily Londot (19 punti), Jessica Mruzik (16) e Devyn Robinson (6 muri).

Stefano Villa

-