Volley femminile, Nazionale - Campionati Europei Under 16: Azzurrine in Semifinale

18.07.2019 14:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: dallarivolley.com
Le Azzurrine
Le Azzurrine

13/07/2019

Campionati Europei: le Azzurrine superano in scioltezza la Romania all'esordio

Esordio vincente per le Azzurrine nella prima partita della pool B in corso di svolgimento a Trieste, dove hanno superato la Romania con un secco 3-0 (25-23, 25-10, 25-10).

Sotto gli occhi del vice presidente Adriano Bilato arrivato per l’occasione a Trieste, le ragazze di Pasquale D’Aniello hanno saputo dare un’importante dimostrazione di forza, trovando un successo che potrà incidere positivamente sul morale della squadra per il proseguo della competizione.

Una vittoria meritata e maturata al termine di un match nel quale, dopo un primo set equilibrato, la formazione tricolore è letteralmente salita in cattedra, riuscendo ad essere superiore soprattutto nelle fasi di cambio palla e contrattacco, oltre ad essere state complessivamente più precise delle avversarie. Nella giornata di domani, le azzurrine scenderanno in campo contro l’Olanda (19.30), che questo pomeriggio ha trovato il primo successo contro il Belgio 3-1 (25-23, 17-25, 25-22, 25-19).

CRONACA

Per l’esordio nella competizione, il Ct Pasquale D’Aniello ha scelto il sestetto composto da Orlandi in palleggio, Giacomello opposto, Bellia e capitan Ribechi le schiacciatrici, Polesello e Catania al centro e Salviato come libero.
Ottima la partenza delle azzurrine, che hanno saputo collezionare fin da subito un buon margine (7-3), che le ha permesso di rimanere al comando per tutto il primo parziale, dove a fare la differenza è stato soprattutto il muro tricolore (5 a 1 il confronto). Nel finale Ribechi e compagne hanno contenuto bene, chiudendo avanti (25-23).
Nel secondo set, il pallino del gioco è passato tutto nelle mani delle ragazze di D’Aniello (12-5). L’andamento del match, qui, è completamente a senso unico, con la Romania che non è più riuscita ad impensierire le azzurrine (18-7), che hanno condotto senza particolari problemi fino al (25-10) conclusivo.
Senza storia anche il terzo parziale, che ha seguito l’andamento di quello precedente. Qui, infatti, le azzurrine hanno giocato sulle ali dell’entusiasmo, conducendo fino al conclusivo (25-10).

ITALIA - ROMANIA   3 - 0  (25-23, 25-10, 25-10)

Italia: Orlandi 2, Ribechi 13, Polesello 6, Giacomello 10, Bellia 13, Catania 6, libero: Salviato, Marinoni 1. Ne: Giuliani, Passaro, Ituma, Munarini. All. D'Aniello. 
Romania: Axinte 3, Partnoi 7, Badiu 2, Iancu 3, Cheluta 8, Christea 3, libero: Ion, Konyarik, Bratu 1, Ionascu, Nemes, Flore 1. All. Radu. 

Durata: 27', 20', 18'. Italia: 3 a, 7 bs, 5 mv, 15 et. Romania: 4 a, 4 bs, 7 mv, 24 et

PASQUALE D’ANIELLO: “Sono molto soddisfatto della gara delle mie ragazze. Nel primo set siamo partite un po’ contratte, poi però nei successivi due parziali abbiamo avuto un andamento in crescendo, che ci ha permesso di conquistare questa prima importante vittoria. Infatti, ad un certo punto è salita molto la concentrazione e le ragazze si sono focalizzate solamente sul campo, cosa che forse nel primo set era successa un po’ di meno, complice anche l’emozione dell’esordio in questo importante torneo giocato in casa. Qui, il ritmo è altissimo: domani saremo nuovamente in campo contro l’Olanda, una squadra che si è comportata molto bene nella prima uscita. Noi, però, siamo consapevoli della nostra forza e abbiamo molta fiducia nei nostri mezzi, quindi testa alla prossima.”

MARINA GIACOMELLO: “E’ stata una gara comunque dura, soprattutto nel primo set, dove siamo partite un po’ contratte. Poi per fortuna abbiamo saputo giocare a mente sgombra i successivi due parziali, dove abbiamo dimostrato le nostre caratteristiche. Sotto il punto di vista personale credo che in alcuni frangenti avrei potuto fare di più, però l’importante è il risultato della squadra, dunque nel complesso sono molto soddisfatta. Domani affronteremo un’altra gara impegnativa contro l’Olanda, che oggi ha vinto e quindi dovremo essere brave a mantenere alta la concentrazione.”
-

14/07/2019

Campionati Europei: le Azzurrine concedono il bis contro l'Olanda

Nella seconda gara dei Campionati Europei under 16, ottimo successo delle Azzurrine, che hanno superato l’Olanda al termine di una gara intensa e combattuta e conclusa 3-1 (22-25, 25-23, 25-23, 25-11).

Le ragazze di Pasquale D’Aniello, questa sera, si sono rese protagoniste di una prova in crescendo: dopo il primo set concesso alle avversarie, infatti, Ribechi e compagne hanno saputo reagire nel modo giusto, riuscendo ad essere molto più precise delle avversarie e ribaltando il risultato.
Nel quarto parziale, poi, complice una rinnovata fiducia, le azzurrine hanno collezionato un margine rassicurante (18-6), grazie al quale hanno condotto fino alla vittoria finale.

Grazie a questo successo, l’Italia sale a quota 6 punti nel girone con due vittorie in altrettante gare e conquista il primato insieme alla Turchia. Domani alle 19.30, andrà in scena la terza sfida contro il Belgio.

CRONACA

Per quanto riguarda le scelte iniziali, la centrale Giulia Polesello non ha potuto essere della partita a causa di un leggero attacco febbrile ed è stata sostituita da Matilde Munarini. Per il resto tutto confermato rispetto alla gara di ieri, con il Ct Pasquale D’Aniello che ha schierato in campo il sestetto composto da Orlandi in palleggio, Giacomello opposto, Ribechi e Bellia schiacciatrici, Catania e Munarini in mezzo e Polesello come libero.
Avvio sottotono per le azzurrine, che si sono ritrovate a rincorrere (13-16). Nella seconda metà del set, poi, Ribechi e compagne hanno rialzato la china, trovando la parità sul (22-22) grazie ad un paio di ottime combinazioni a muro. Nel finale, però, è stata di nuovo l’Olanda a mettere la testa avanti (22-25).
Molto equilibrato il secondo parziale, con le due squadre che sono rimaste a contato per lunghi tratti (11-10). Qui, però, sono state le azzurrine a provare l’allungo (20-16) decisivo, che le ha permesso di gestire al meglio il margine. Nel finale, poi, l’attacco in diagonale di Bellia (23-19) e il mani fuori di Munarini hanno riportato la gara in parità (25-23).
Nel terzo set, l’inerzia della gara è cambiata, con Ribechi e compagne che sono rientrate in campo con una rinnovata fiducia. Dopo una prima fase di equilibrio, infatti, le azzurre sono riuscite ad allungare (19-15) acquisendo un margine fondamentale. Nel finale le ragazze di coach Beijl si sono fatte nuovamente sotto (24-23), ma l’errore in servizio di Mourits ha consegnato il set all’Italia (25-23).
Quarto set completamente a tinte azzurre, con la selezione tricolore che ha saputo collezionare un vantaggio molto sostanzioso (18-6) anche grazie ad una Manuela Ribechi autrice di una prova da sottolineare sia in attacco e sia in ricezione. Nel finale, le azzurrine hanno condotto al meglio, chiudendo (25-11) e portandosi a casa una vittoria preziosissima.

ITALIA - OLANDA   3 - 1  (22-25, 25-23, 25-23, 25-11)

Italia: Orlandi 7, Ribechi 10, Munarini 2, Giacomello 10, Bellia 14, Catania 10, libero. Salviato, Marinoni 1. Ne: Giuliani, Passaro, Ituma. All. D’Aniello.
Olanda: Silderhuis 8, Konijnenberg 3, Mourtis 13, Ten Brinke 10, Van De Vosse 16, libero: Posthumus, Leemreize 2, Bos, Roelofs 3, Wagener. Ne: Molenaar. All. Beijl.

Durata: 28’, 30’, 26’, 18’. Italia: 6 a, 10 bs, 8 mv, 19 et. Olanda: 9 a, 19 bs, 12 mv, 44 et 

PASQUALE D'ANIELLO: "Sono davvero soddisfatto della prova di oggi. Abbiamo battuto una delle squadre credo più attrezzate che io abbia mai incontrato in questa categoria. Proprio come successo ieri siamo andate in crescendo, dopo un primo set nel quale siamo state un po' contratte siamo state brave a rimanere lucide e a ribaltare il riusltato dopo due set giocati davvero punto a punto. Poi, nel quarto è uscita la determinazione e la qualità della mia squadra, per questo non posso che essere contento. Oggi, abbiamo dovuto fare a meno di Polesello che aveva la febbre e al suo posto a giocato Munirini: una ragazze alla quale forse manca un po' il campo ma oggi è entrata con carattere e devo dire che ha dimostrato di poter giocare partite a questi livelli."

SARA BELLIA: "Oggi abbiamo avuto il grande merito di non disunirci dopo il primo set perso. Non era facile perchè è stato un parziale combattuto e nel quale ci siamo viste sfuggire la vittoria proprio all'ultimo. Poi siamo andate in crescendo nei successivi tre set e ci siamo meritati la vittoria contro una squadra tutt'altro che semplice e per questo non possiamo che essere fiduciose per il resto della competizione. Anche personalmente mi sento abbastanza soddisfatta, felice che i miei 14 punti abbiano aiutato la squadra a raggiungere il risultato, che come sempre è la cosa più importante."
-

15/07/2019

Campionati Europei U16 femminili: tris delle Azzurrine a Trieste, superato il Belgio 3-0

È arrivato il terzo successo in altrettante gare per la nazionale under 16 femminile impegnata nei Campionati Europei di categoria, dove ha superato il Belgio con un secco 3-0 (25-20, 25-18, 25-18).

Un successo maturato al termine di una gara condotta con sapienza e lucidità, nel quale le ragazze di D’Aniello hanno saputo gestire al meglio i momenti di difficoltà, meritandosi di fatto i tre punti.

Le azzurrine, infatti, hanno mostrato ancora una volta una prova precisa e senza sbavature, contenendo al minimo gli errori ed essendo in grado di sfoderare una prestazione efficace in tutti i fondamentali e soprattutto a muro (9-5 il confronto).

Grazie al successo di questa sera, la selezione tricolore aggancia la Turchia in testa al girone con 3 vittorie e 9 punti. In ottica qualificazione, sarà determinante la gara di mercoledì contro la Serbia (ore 19.30), nella quale all’Italia basterà conquistare un punto per essere matematicamente qualificata alle semifinali.

CRONACA

L’azzurrina Greta Catania non è potuta scendere in campo questa sera a causa di un calo di pressione verificatosi dopo gli inni nazionali. La ragazza, è stata immediatamente assistita dal medico federale che ne ha accertato le condizioni e da domani sarà regolarmente in gruppo.
Il Ct Pasquale D’Aniello, che ha dovuto fare a meno anche di Salviato a causa di un attacco febbrile, ma ha potuto contare sul rientro di Polesello, ha schierato il sestetto composto da Orlandi in palleggio, Giacomello opposto, Ribechi e Bellia schiacciatrici, Munarini e Polesello al centro e Marinoni come libero.
Nel primo parziale, le azzurrine sono partite subito forte, riuscendo ad accumulare un margine rassicurante di vantaggio (13-8). Il Belgio, poi, ha provato a farsi nuovamente sotto (18-16) ma nel finale è stato dell’Italia lo spunto decisivo (25-20).
Secondo set che ha seguito l’andamento di quello precedente. Dopo una breve fase di equilibrio iniziale, infatti, sono state le azzurrine a dare una sterzata trovando un fondamentale allungo sul (16-11). Nel finale, poi, l’Italia ha gestito al meglio il vantaggio fermando sul nascere i tentativi di rimonta delle belghe anche grazie ad un paio di buone combinazioni a muro e chiudendo avanti (25-18).
Anche nel terzo set la musica non è cambiata e le azzurrine, dopo aver trovato un buon parziale sul (16-11) hanno giocato sul velluto dettando i ritmi della gara. Nel finale è bastata una buona gestione per chiudere il match e portarsi a casa questa terza importante vittoria (25-18). 

PASQUALE D'ANIELLO: “Siamo entusiasti della vittoria, la squadra sta dimostrando grande forza e positività, anche nel superare ostacoli e imprevisti. Diverse ragazze purtroppo sono vittime di un virus intestinale, ma nonostante questo, rappresentiamo l’Italia, non possiamo trovare scuse e dobbiamo andare avanti. Vorrei dedicare questo successo alle ragazze, al loro spirito e alla loro grande capacità di fare squadra. Ritengo il risultato di oggi sia una grande dimostrazione di forza, non era una sfida semplice. Qualcuno ha dovuto giocare fuori ruolo, in più il Belgio è una squadra insidiosa, ma noi siamo stati bravi a non demordere e a portare a casa la vittoria. Il match di mercoledì con la Serbia sarà determinante, la loro nazionale è molto forte e in costante crescita. Penso che queste 48 ore due di sosta ci faranno bene, ci daranno l’opportunità di rimetterci in sesto e di prepararci al meglio per le prossime partite”.

GIULIA ORLANDI: “E’ andata bene, sapevamo che loro avrebbero lottato su ogni palla e dunque eravamo consapevoli che sarebbe stata una gara difficile in partenza. Poi noi ci siamo presentate con un paio di compagne non al massimo della condizione fisica quindi penso che questa vittoria possa acquisire ancora più valore. Complessivamente stiamo andando al massimo, abbiamo vinto tre gare su tre: la prossima però sarà probabilmente la pi&ugra ve; importate. Conto la Serbia, infatti, la posta in palio sarà molto alta e dovremo sfruttare al massimo la giornata di domani per poterla preparare nel migliore dei modi.”

ITALIA - BELGIO   3 - 0  (25-20, 25-18, 25-18)

Italia: Munarini 5, Orlandi 2, Ribechi 6, Polesello 6, Giacomello 14, Bellia 12, libero: Marinoni. Ne: Giuliani, Passaro, Ituma. All. D’Aniello.
Belgio: Fieremans, Aalerts, Koulberg 8, Van Deun 5, Van Elsen 12, Meynckens 1, libero: Debouck, Declat, Thierens 5, Menegatti 7, Neufkens. Ne: Vannoote. All. Vande Velde.

Durata: 22’, 22’, 21’. Italia: 7 a, 7 bs, 10 mv, 18 et. Belgio: 4 a, 16 bs, 7 mv, 30 et

Classifica pool B: Turchia 3V, 9p, Italia 3V, 9p, Serbia 2V 6p, Olanda 1V, 3p, Belgio 0V, 0p, Romania 0V, 0p.
-

17/07/2019

Campionati Europei: le azzurrine superano la Serbia e volano in semifinale

Giornata di verdetti nella pool B dei Campionati Europei under 16 femminili, con l’Italia che si è assicurata il pass per le semifinali in programma a Trieste il 20 e il 21 luglio, in virtù del successo ottenuto contro la Serbia per 3-0 (25-15, 25-21, 25-22).

Fasi finali conquistate anche dalla Turchia, che proprio come le Azzurrine è ancora a punteggio pieno e la sfida di domani (ore 19.30) tra le due formazioni sarà dunque valida per il primato nella pool.

Nella gara di oggi, serviva una prova di carattere ed è stata prontamente fornita da Ribechi e compagne, che sono state in grado di aggredire immediatamente le avversarie con un’ottima partenza nel primo parziale. E’ nel secondo set, però, che l’Italia si è davvero assicurata il passaggio del turno. Qui, infatti, le ragazze di d’Aniello hanno avuto il merito di rimanere mentalmente in partita pur trovandosi a rincorrere per lunghi tratti. Nel finale, poi, al momento decisivo, è arrivato lo spunto che è valso il raddoppio azzurro e che ha di fatto proiettato la selezione tricolore verso la vittoria finale.

CRONACA

Con Polesello ancora out a causa dell’influenza, il Ct Pasquale D’Aniello ha schierato il sestetto composto da Orlandi in palleggio, Giacomello opposto, Ribechi e Bellia schiacciatrici, Munarini e Catania in mezzo e Salviato libero.
Primo set contrassegnato da un’ottima partenza azzurra. Dopo una fase di equilibrio iniziale, infatti, complice anche qualche errore di troppo da parte delle serbe, le ragazze di Pasquale D’Aniello hanno trovato un importante +7 sul (22-15). La schiacciata di Catania, poi, ha chiuso i giochi in favore dell’Italia (25-15).
Emozionante il secondo il set. Qui, le azzurrine si sono trovate a rincorrere per lunghissimi tratti, (13-16), ma hanno avuto la lucidità di restare in partita soprattutto mentalmente, mantenendo il contatto con le avversarie (19-20). Al momento giusto, poi, sono è arrivato il sorpasso e un prezioso +2 (23-21), con il quale hanno condotto fino al conclusivo (25-21).
Nel terzo set, dopo una prima parte a trazione tricolore, la Serbia ha provato a rimettere in piedi la gara trovando il vantaggio sul (20-21). Anche qui, però, le azzurrine non si sono disunite e la schiacciata finale di Giuliani è valsa la qualificazione alle semifinali (25-22).

PASQUALE D’ANIELLO: “Abbiamo giocato veramente bene e con grande energia, il primo set è stato il migliore giocato fino ad ora. Siamo state brave a mantenere la concentrazione per tutto il match e soprattutto a non perderci d’animo dopo il grande recupero della Serbia nel terzo parziale. Devo assolutamente dare atto alle ragazze che sono entrate dalla panchina, sono state bravissime e sono state loro a fare la differenza. La cosa importante, come ho detto nel time out iniziale, è tenere alto il livello in battuta e nella fase di ricostruzione. Arrivati a questo punto, essere nelle prime quattro squadre d’Europa è già un grande risultato. Sappiamo che la partita con la Turchia potrebbe aprire diversi scenari, faremo il nostro meglio per ottenere il miglior risultato possibile”.

BENEDETTA SALVIATO: “Siamo state molto brave, la Serbia non era un avversario semplice. Non abbiamo mollato nei momenti difficili e siamo rimaste unite come squadra. Possiamo dirci soddisfatte del risultato, abbiamo lavorato molto duramente per arrivare fino a qui, divertendoci in palestra e soprattutto fuori. Sono contenta del mio rendimento e penso tutta la squadra stia giocando ad alto livello”.

ITALIA - SERBIA   3 - 0  (25-15, 25-21, 25-22)

Italia: Catania 10, Orlandi 1, Ribechi 18, Munarini 2, Giacomello 17, Bellia 10, libero: Salviato, Marinoni, Giuliani 2. Ne: Passaro, Ituma. All. D’Aniello.
Serbia: Mandovic 3, Pakic 12, Kurtagic 6, Popovic 9, Tomic 10, Sucurovic 4, libero: Kujundzic, Uzelac 1, Jaramazovic, Stojanovic, Ivanovic. All. Scepanovic.

Durata: 21’, 24’, 29’. Italia: 7 a, 6 bs, 4 mv, 13 et. Serbia: 6 a, 6 bs, 7 mv, 15 et

Classifica pool B: Turchia 4V, 12p, Italia 4V, 12p, Serbia 2V 6p, Olanda 1V, 4p, Romania 1V, 2p, Belgio 0V, 0p.
Classifica pool A: Russia 4V, 12p, Germania 3V, 8p, Slovenia 2V, 6p Francia 2V, 5p, Croazia 1V, 5p, Finlandia 0V, 0p

Il calendario delle Azzurrine 
Pool B (Trieste, PalaChiarbola): 13/7 Italia-Romania 3-0 (25-23, 25-10, 25-10), 14/7 Italia-Olanda 3-1 (22-25, 25-23, 25-23, 25-11), 15/7 Italia-Belgio 3-0 (25-20, 25-18, 25-18), 17/7 Italia-Serbia 3-0 (25-15, 25-21, 25-22), 18/7 Italia-Turchia (ore 19.30).

Calendario e risultati
Pool B (Trieste)

13/7:  Turchia-Serbia 3-0 (25-14, 25-18, 25-16), Olanda-Belgio 3-1 (25-23, 17-25, 25-22, 25-19), Italia-Romania 3-0 (25-23, 25-10, 25-10).
14/7: Serbia-Belgio 3-0 (25-11, 25-17, 25-20), Turchia-Romania 3-0 (25-12, 25-18, 25-13), Italia-Olanda 3-1 (22-25, 25-23, 25-23, 25-11).
15/7: Serbia-Romania 3-0 (25-23, 25-22, 25-16), Turchia-Olanda 3-0 (25-21, 25-19, 25-22), Italia-Belgio 3-0 (25-20, 25-18, 25-18).
17/7: Romania-Olanda 3-2 (20-25, 25-12, 11-25, 25-22, 15-12), Turchia-Belgio 3-0 (25-18, 25-10, 25-17), Italia-Serbia 3-0 (25-15, 25-21, 25-22).
18/7: Belgio-Romania (ore 11), Olanda-Serbia (ore 17), Italia-Turchia (ore 19.30).
20/7: Semifinali 5-8 posto ore 17.30 e ore 20 (Zagabria); Semifinali 1-4 posto (Trieste) ore 17 e ore 19.30.
21/7: Finali 7-8 posto e 5-6 posto ore 10 e ore 12.30 (Zagabria); Finali 3-4 posto e 1-2 posto (Trieste) ore 17 e ore 20.

-