Volley femminile - Mondiale per Club 2019: Conegliano vince al tie-break la sfida contro le brasiliane dell’Itambe Minas

06.12.2019 14:30 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: oasport.it
Le ragazze di Conegliano
Le ragazze di Conegliano

Ennesima partita di altissimo livello di Conegliano che con una squadre decisamente rimaneggiata ha avuto la meglio dell’Itambe Mina, nell’ultimo match del girone del Mondiale per club 2019 di volley femminile.

Daniele Santarelli, avendo la certezza della qualificazione alle semifinali, ha lasciato spazio a quelle giocatrici impegnate meno in questa prima fase di manifestazione. Il coach delle venete ha avuto risposte molto importanti in particolare dalla 19enne Nkemdilim Ruth Terry Enweonwu che ha messo a segno ben 23 punti.

Molto bene anche Chiaka Ogbogu che ha totalizzato 20 punti e Indre Sorokaite che ne ha collezionati 17. In doppia cifra in casa veneta anche Hill (11) e Geerties (10). Le big come Paola Egonu, Miriam Sylla, Joanna Wolosz e Raphaela Folie hanno riposato in vista della semifinale.

Primo set che inizia in maniera molto equilibrata, le due squadre si equivalgono e viaggiano punto a punto. Conegliano piazza il primo break grazie a un’ispirata Enweonwu che con un gran diagonale fissa il punteggio sul 6-3. Le brasiliane reagiscono, provano a rifarsi sotto ma la squadra veneta spinge ancora sull’acceleratore (20-13). A questo punto il parziale è deciso, a nulla servono gli sforzi delle sudamericane che cedono 25-17.

Anche nel secondo parziale Conegliano sembra poter gestire con una ritrovata Sorokaite che mette a referto il 6-4. Questa volte l’Itambe Mina non si lascia travolgere e reagisce con veemenza, affidandosi a Roslandy Acosta Alvarado (18) che ristabilisce l’equilibrio (13-13). Nella parte centrale del secondo set è la squadra italiana prova a mettere a segno di nuovo il break che potrebbe risultare decisivo e ci riesce con ben 7 punti consecutivi (24-17). Alle ragazze di Santarelli non resta che chiudere il parziale sul 25-19.

Il terzo set, come i due precedenti, è segnato da un grande equilibrio in avvio sul 5-5. Accade quindi qualcosa di molto particolare visto che per ben 11 punti nessuna delle due compagini riesce a mettere a segno un break e si arriva al 16-16. Le brasiliane spinte dalla necessità di vincere assolutamente l’incontro alzano il proprio livello di gioco e grazie al vincente di Bruna Honorio Marques (18) fissano il punteggio sul 22-16. Le venete provano a rientrare in corsa, con la speranza di non allungare troppo la contesa, ma devono arrendersi 25-20.

Le ragazze dell’Itambe Mina provano a prendere in mano le redini della partita nel quarto set. Roslandy Acosta Alvarado attacca forte e con un diagonale preciso fissa il punteggio sul 5-4. Conegliano da par suo non intende retrocedere di un centimetro e ribalta il parziale (11-9). Prima il filotto di 4 punti delle brasiliane, poi la risposta delle venete con 5 punti consecutivi firmano il 17-13. Quando tutto faceva presagire che la vittoria stesse prendendo la strada dell’Italia, le ragazze dell’Itambe Mina tirano fuori grinta, orgoglio e un gran carattere e dal punteggio di 21-18 per Conegliano sono capaci di chiudere il set sul 25-22.

Il quinto parziale è il vero emblema di questa partita dove l’equilibrio l’ha fatto da padrona. Le ragazze di Santarelli partono bene anche grazie alle ispirate Chiaka Ogbogu e Indre Sorokaite (6-4). Bruna Honorio Marques prova a farsi carico della squadra e porta le brasiliane avanti 13-10. Il match sembra compromesso ma una Conegliano mai doma continua a lottare e piazza il break decisivo in chiusura (14-14). A questo punto qualcosa di incredibile si ripete, le due squadre ottengono ben 12 cambio palla consecutivi, fino a quando la squadra italiana non trova il break decisivo conquistando il tie-break per 28-26.

Salvatore Serio

-