Volley femminile, Champions League 2020: Scandicci e Novara cercano il lasciapassare per i quarti nell’ultima sfida dei gironi

18.02.2020 14:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: oasport.it
Le Azzurre
Le Azzurre

Ultima giornata decisiva, oggi, per la Savino del Bene Scandicci e l’Igor Gorgonzola Novara nei gironi di Champions League, mentre l’Imoco Conegliano ha già in tasca il biglietto per i quarti di finale. 

Questa sera tutte e tre le squadre italiane scenderanno in campo per giocare l’ultima partita dei gironi e sono ancora tanti i verdetti da emettere per conoscere le otto squadre che si giocheranno la fase decisiva della più importante competizione europea per club.

La Savino del Bene Scandicci ha un compito tutt’altro che impossibile: con una vittoria le toscane hanno la certezza di superare il turno come migliore seconda (in teoria potrebbero chiudere anche al primo posto ma è difficile pensare ad una sconfitta casalinga del Vakifbank contro Kaliningrad. Scandicci, che sta attraversando un momento non facile in campionato, sarà di scena in Slovenia sul campo del Maribor, formazione che finora non ha conquistato neppure un punto nel girone e che non ha più grandi motivazioni. Le toscane dovranno fare attenzione alla diagonale formata dalla francese Stojljkovic in regia e dalla statunitense Grubbs opposta: niente di stratosferico per una partita che vede la squadra italiana nettamente favorita. Inizio alle 19.

Caccia al primo posto anche per l’Igor Gorgonzola Novara che ha un punto di vantaggio su Stoccarda prima dell’ultima giornata e parte da quota 11 che potrebbe garantirle il passaggio del turno anche in caso di sconfitta (magari al tie break) come migliore seconda. Le piemontesi ospitano alle 20.30 le polacche dell’LKS Commercial Lodz che ancora, in teoria, non sono tagliate fuori nella battaglia per la qualificazione ma hanno assolutamente bisogno di un successo da 3 punti (sperando nella sconfitta di Stoccarda contro il modesto Yuzhny). In ogni caso Novara sarà prima o seconda (perchè le polacche anche in caso di successo non possono sopravanzarla in classifica) ma sarebbe bene muovere la classifica per evitare brutte sorprese. Impresa tutt’altro che impossibile per la squadra di Barbolini che, sulla carta, è superiore alle polacche.

Serata di relax, infine, per l’Imoco Conegliano che, forte delle sue cinque vittorie, potrà affrontare senza patemi la sfida casalinga con le francesi del Nantes che invece si giocano la qualificazione occupando il secondo posto con 9 punti e avendo bisogno solo del successo da tre punti per tentare di superare il turno come una delle migliori tre seconde classificate. Possibile che Santarelli visti i ritmi indiavolati di questa fase della stagione, si affidi totalmente alle seconde linee in una partita che non sposterà alcun equilibrio, anche in caso di sconfitta.

Enrico Spada

-