L'Almanacco del giorno - News, trattative e retroscena del 20 e del 21/03

23.03.2020 12:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
L'Almanacco del giorno - News, trattative e retroscena del 20 e del 21/03

20/03

Altra giornata pesante quella appena trascorsa riguardo l'emergenza Coronavirus. Picco di decessi raggiunto con 627 defunti mentre il numero dei contagiati ha registrato un incremento di 4 mila. Naturalmente al termine di questa settimana arriverà un nuovo decreto del governo con ulteriori misure restrittive da attuare per far fronte a questa emergenza. 

"Mi auguro che presto si potrà tornare a giocare perché il calcio sarà un termometro della società: quando il pallone rotolerà di nuovo, saremo quasi fuori da questo incubo". Questo l'inizio del comunicato dell'Assocalciatori affidati a Damiano Tommasi che sicuramente non dà novità riguardo alla possibile ripresa dei campionati di ogni categoria. 

Per finire il capo dell'area sport della Juventus, Fabio Paratici, ha effettuato una donazione correllata da una lettera per l'Ospedale di Piacenza che è una delle zone più colpite dall'emergenza Coronavirus.

Antonino Sergi

-

21/03

Fronteggiare l’emergenza economica e sociale legata al Coronavirus, stimare l’impatto che avrà sul calcio della serie C e nella società e mitigare i rischi: questi gli obiettivi del Comitato di crisi Covid-19, una unità permanente costituita da Lega Pro, la prima esperienza di questo tipo nel panorama del calcio italiano e internazionale. Il coronavirus potrebbe comportare danni economici e sociali sul calcio di serie C per alcuni milioni di euro o diverse decine nello scenario più drammatico. Si tratta di un settore che coinvolge una platea di circa 3mila persone tra calciatori, dirigenti e staff delle 60 società sportive e che esercita un ruolo sociale sul territorio e sulla collettività. Il Comitato di crisi Covid-19 è costituito da professionisti di Lega Pro, consulenti esterni e si avvale del supporto di PwC TLS, leader a livello internazionale nel campo della consulenza.

“Questo comitato non vuole giocare in difesa, e limitarsi a quantificare il danno prodotto dal coronavirus, ma intende individuare possibili soluzioni per uscire dalla crisi – ha dichiato il Presidente di Lega Pro Francesco Ghirelli -. Se il calcio della Serie C si ferma, non si ferma un’industria ma un movimento con una funzione sociale. Stiamo lavorando a soluzioni di sistema concrete, utili non solo per il mondo del calcio ma soprattutto per il Paese e per le comunità in cui i club si inseriscono”.

Il Comitato, già al lavoro da diversi giorni, si compone di quattro cantieri impegnati su altrettante aree tematiche: Economia e sociale: lavora per quantificare i danni economici e sociali del virus e definire le azioni per mitigarli. Norme: si focalizza sulle azioni di riduzione dei rischi da proporre al Governo e alle istituzioni pubbliche e private, a partire dal Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora. Regolamenti: è al lavoro per la riformulazione del regolamento della stagione 20/21 finalizzata al contenimento dei costi, con l’obiettivo di garantire la sostenibilità economico - finanziaria dei club. Diritto del lavoro: si focalizza sull’impatto della crisi nella gestione dei rapporti di lavoro.

Nuove positività al Coronavirus. Il calciatore della Juventus Paulo Dybala è stato sottoposto ad esami medici che hanno rivelato la sua positività al Coronavirus-COVID-19. Da mercoledì 11 marzo, in isolamento volontario domiciliare, l'attaccante continuerà ad essere monitorato e a seguire lo stesso regime. Come ha sottolineato la nota ufficiale del club bianconero Dybala sta bene ed è asintomatico. Intanto il Milan ha comunicato che il Direttore dell'Area Tecnica Paolo Maldini, venuto a conoscenza di aver avuto un contatto con una persona positiva e avendo in corso sintomi da virosi, è stato sottoposto ieri a tampone che è risultato positivo al Coronavirus. Allo stesso modo il figlio Daniel, attaccante della Primavera rossonera aggregato alla Prima Squadra. I due sono in buone condizioni e, dopo aver già trascorso oltre due settimane nella propria abitazione senza contatti esterni, come previsto dai protocolli medico-sanitari prolungheranno la quarantena per i tempi necessari alla completa guarigione clinica.

Lutto nel mondo del giornalismo sportivo italiano. Si è spento a Senigallia, a causa di un attacco cardiaco, Gianni Mura. Nato a Milano nel 1945, corrispondente al Giro d'Italia per la Gazzetta dello Sport negli anni '60, il suo nome è legato soprattutto al quotidiano La Repubblica, col quale ha collaborato fin dal 1976.

Valeria Debbia

-