Rassegna stampa - I AM CALCIO: "Novara-Gozzano 4-1, primo successo del 2020 per gli Azzurri"

11.02.2020 12:30 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: novara.iamcalcio.it
NOVARA - GOZZANO 4 - 1
NOVARA - GOZZANO   4 - 1

Un Novara meno brillante di altre volte ma estremamente cinico vince il derby contro il Gozzano e ottiene i primi tre punti dell’anno, prima vittoria anche per la nuova proprietà che dopo aver sfiorato più volte il successo può finalmente festeggiare; si fa dura invece per il Gozzano, la cura Soda sembra non funzionare e la retrocessione si fa sempre più vicina anche se le giornate al termine sono ancora tantissime.

Segna sempre Bortolussi, Novara avanti a fine primo tempo

4-3-3 per Banchieri con il tridente formato da Cisco, Bortolussi e Gonzalez, Bove vince il ballottaggio al centro della difesa con Pogliano per giocare a fianco di Sbraga; 3-5-2 per Soda, Fedato e Momentè in avanti, sugli esterni a destra Vono e a sinistra l’ex Garofalo.

Ritmi bassi fin dai primi minuti di gioco, si vede il Gozzano al 3’ con un colpo di testa di Momentè a fil di palo, risponde Buzzegoli con un destro che non inquadra la porta. Al 16’ punizione di Sbraga alta sulla traversa, al 20’ su un errore della difesa di Soda Bortolussi anticipa Fiory ma il suo colpo di testa va sull’esterno della rete, due minuti più tardi l’attaccante azzurro viene steso al momento della conclusione ma per Virgilio è tutto stranamente regolare. Quando il primo tempo sembra avviato a finire sullo zero a zero su un tiro sbagliato di Buzzegoli arriva il tap-in vincente di Bortolussi, Novara 1 Gozzano 0.

Dilaga il Novara, si fa dura per il Gozzano 

Dopo due minuti della ripresa il Novara raddoppia con una punizione di Buzzegoli respinta da Fiory dopo che la palla aveva già superato la linea nonostante le proteste degli ospiti; il Gozzano accusa il colpo, Peralta va vicino al tre a zero che arriva al 17’ con un tiro di Buzzegoli deviato che beffa per la terza volta l’estremo avversario. Il finale è divertente, il Novara sfiora il poker con Peralta ma subisce il gol della bandiera di Secondo, proprio il figlio del presidente della Pro Vercelli, in pieno recupero un cross di Cassandro viene deviato nella propria porta da Rizzo per il quattro a uno finale.

Marco Dho

-