Rassegna stampa, Corriere di Novara: "Novara Calcio, ora tutto può succedere"

Venerdì drammatico scontro diretto con la Virtus Entella, tutte le combinazioni possibili negli ultimi 90′
14.05.2018 15:30 di Roberto Krengli Twitter:   articolo letto 49 volte
Fonte: corrieredinovara.com
Gli Azzurri
Gli Azzurri

Tutto o niente negli ultimi drammatici 90’. Venerdì sera, attorno alle 22.30, il Novara scoprirà quale sarà il suo destino, da sabato pomeriggio dopo l’1-1 di Perugia scivolato via dalle sue mani. Retrocessione, play out o salvezza diretta ?
Mister Di Carlo è da un mesetto che lo ripete: «Ci salveremo all’ultimo minuto dell’ultima giornata…». A questo punto, aggiungiamo noi, speriamo. Anche perché tra la gioia e il baratro c’è di mezzo la Virtus Entella. I liguri non sono ancora spacciati, proprio grazie al pari azzurro, e arriveranno al “Piola” con la necessità di vincere per evitare la retrocessione diretta. In questo malaugurato caso relegherebbero in serie C i rivali per i migliori scontri diretti. Qualsiasi altro risultato (pareggio o sconfitta) li condannerebbe senza appello. Al Novara un risultato di parità servirebbe solo a mantenere le distanze sui tigullini con la certezza di finire nello scomodo quintultimo posto.

Venerdì drammatico scontro diretto con la Virtus Entella

E così la partita degli Azzurri potrebbe giocarsi su altri tavoli, guardando tutte le combinazioni che potrebbero verificarsi. Se la Cremonese si è tolta ogni pensiero, portandosi appresso il Cesena, virtualmente salvo con un punto proprio nel match con i grigiorossi al “Manuzzi”, Brescia e Pescara si sono complicate la vita improvvisamente unendosi alla compagnia che comprende anche Ascoli e Avellino, entrambi autori del doppio sorpasso sulla squadra di Di Carlo. Insomma, per sperare nella salvezza diretta, dovranno obbligatoriamente verificarsi due situazioni alternative.

Le combinazioni possibili negli ultimi 90′

Primo caso. Vittoria sulla Virtus Entella e contemporanei pareggio o sconfitta dell’Avellino in casa della Ternana già retrocessa. Il risultato dell’altro scontro diretto Ascoli-Brescia determinerebbe l’altra squadra relegata ai play out oltre agli irpini.

Secondo caso. L’Avellino vince e si salva, l’Ascoli batte il Brescia e si toglie dalla mischia, il Pescara perde sul campo di un Venezia alla ricerca della migliore posizione play off. Con Novara, Brescia e Pescara a pari punti, per la classifica avulsa le ultime due si giocherebbero la salvezza ai play out e ad esultare sarebbero gli azzurri. Comunque sia, nella peggiore delle ipotesi, un successo sui liguri garantirebbe il quint’ultimo posto con un piccolo vantaggio sull’avversaria.

Meglio concentrarsi sulla partita di venerdì, che verrà affrontata senza ben quattro squalificati: a Macheda si sono aggiunti i diffidati Moscati, Golubovic e Sciaudone, mentre sul recupero di Casarini resta un grosso punto interrogativo.
Insomma, stringere i denti e dare tutto.

Alla fine si faranno i conti, nella speranza che tornino…

Paolo De Luca