Rassegna stampa - lavocedinovara.com: "Novara Calcio, punto e a capo"

Finita una stagione deludente è ora di programmare la prossima: primi nodi da sciogliere i nomi di allenatore (Viali è in scadenza di contratto) e direttore sportivo
21.05.2019 09:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: lavocedinovara.com
Tifosi azzurri
Tifosi azzurri

Punto e a capo. In casa Novara Calcio, quando è appena terminata una delle stagioni più deludenti degli ultimi anni, è già tempo di pensare e programmare il futuro.

Il 9° posto al termine della stagione regolare, viste le intenzioni della vigilia ampiamente insoddisfatte da una condotta in campionato ampiamente insufficiente, va considerato come un fallimento.

E a poco, francamente, sono servite le due belle prestazioni nei play off prima a Siena poi ad Arezzo. Nel corso delle quali si è potuto ammirare quel Novara, così come lo si era immaginato la scorsa estate, che raramente si è invece potuto vedere sul campo nel corso dell’intera stagione regolare. Rapportando la squadra dell’ultima settimana con quella dei nove mesi precedenti rimane davvero un mistero sul perché non sia successo prima. Di fatto, giunti a conclusione di questa, non rimane che pensare alla prossima annata.

Con quali basi di partenza ancora non è chiaro, posto che la società, come ammesso dal dg Roberto Nespoli nell’immediato dopo partita ad Arezzo, si sta prendendo qualche giorno di riflessione sulle prime mosse da operare.

Ds e Allenatore

Le prime due devono forzatamente interessare l’area tecnica, quindi allenatore e direttore sportivo. Da una parte mister William Viali è in scadenza di contratto dall’altra l’attuale ds Mauro Borghetti è quasi sicuramente destinato a tornare a occuparsi del settore giovanile. I tempi sono forse prematuri ma, non c’è dubbio, sarebbe saggio iniziare già ora a fare qualche pensiero sfruttando se non altro la possibilità di poter anticipare i tempi rispetto ad altre società, ora impegnate in play off e play out, che al momento non possono fare altrettanto.

Squadra

Compiuti questi primi due passi si potrà poi pensare all’allestimento della prossima rosa tenendo debitamente conto in primis di quei giocatori in uscita per fine prestito (Di Gregorio, Rigione, Bastoni, Mallamo, Zappa ed Eusepi) e di altri che rientreranno alla base per lo stesso motivo (Casarini, Sciaudone, Maniero, Collodel, Cattaneo, Peralta e Kanis). Ma per tutto questo bisognerà (forse) attendere qualche giorno in più.

Flavio Bosetti