Un mondo a rotelle (19^ puntata)

14.03.2018 08:30 di Francesco Rametta   Vedi letture
Fonte: comunicato della Società
Un mondo a rotelle (19^ puntata)

Settimana scorsa ci siamo fermati. Settimana scorsa eravamo troppo sgomenti per poter pubblicare qualcosa. Saremmo dovuti uscire con un articolo sul Talent show e non abbiamo potuto perchè il talent show non si è tenuto, giustamente annullato per la tragica e improvvisa scomparsa di Gabriele Quirini che proprio a Novara stava arrivando.

Se non si fa parte del mondo del pattinaggio artistico Gabriele Quirini è un nome poco noto. Ma per chi bazzica le rotelle era un mito indiscusso. E’ stato un grandissimo allenatore delle squadre nazionali azzurre e un brillante coreografo,riconosciuto indiscutibilmente come uno dei migliori tecnici a livello internazionale. Nel corso della sua brillantissima carriera, ha allenato atleti del calibro di Luca D’Alisera, Erika Colaceci, Dario Betti, Cristina Trani, Andrea Poli, Rebecca Tarlazzi e Luca Lucaroni (Campioni Del Mondo in carica), oltre ad aver dato il suo preziosissimo contributo per l’avanzamento della disciplina tramite stage internazionali, seminari, studi e ricerche.

La sua carriera straordinaria, bruciante, coronata da tantissimi e prolungati successi agonistici internazionali lo ha portato a ricevere prima la Palma di Bronzo e, dopo qualche anno, la Palma d'Argento, massima benemerenza per meriti tecnici del Coni. Il vuoto che ha lasciato è stato grande, enorme. Il mondo del pattinaggio si è fermato attonito e molte manifestazioni e gare non si sono tenute a cominciare dal Talent show in programma proprio per il 3 e 4 marzo.

Ma la vita, per quanto grande sia la perdita, non si ferma a lungo. Le gare sono ricominciate e oggi parliamo anche di questo.

Sabato e domenica, organizzata da Accademia e Gioca pattinaggio, si è tenuto a Novara la prima rassegna interregionale “ memorial Renzo Zanchetta”. Al Trofeo hanno partecipato 11 atlete della San Giacomo che hanno gareggiato in diverse categorie. Tutte hanno dato prova di ottime capacità e dimostrato grande tenacia, sapendo di confrontarsi spesso con avversarie più grandi e maggiormente esperte. Ma anche questo sono le gare. Un banco di prova per i nostri ragazzi e uno stimolo importante a lavorare per raggiungere i loro obiettivi. Dal confronto nasce la consapevolezza del proprio valore, del peso dei sacrifici fatti e del lavoro necessario per andare avanti e migliorare. Ci piace sottolineare che particolarmente brillante è stata la prova agonistica di Martina Fortini, nove anni di brio e vivacità, che ha guadagnato un ottimo argento pur confrontandosi con avversarie più grandi.

Ora ci aspettano settimane di intenso lavoro. Si avvicinano, infatti, i regionali fisr e Uisp che si terranno tra maggio e giugno: gare importantissime della stagione e porta di ingresso agli Italiani. E allora forza ragazzi, scorrete veloci sui vostri pattini, allenatevi con tutto l’impegno che potete metterci ma soprattutto con la passione grande che avete nel cuore. Buon lavoro.

Per informazioni e prove gratuite 347.7725.935

Ufficio stampa sangiacomo settore pattinaggio artistico