Top & Flop di Lecco-Novara

20.01.2020 19:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Top & Flop di Lecco-Novara

E' il Lecco ad imporsi nel match "infinito" contro il Novara, valido per la ventiduesima giornata del Girone A di Serie C: l'incontro, interrotto per quaranta minuti al 55' in seguito ad un problema agli impianti di illuminazione del "Rigamonti-Ceppi", ha visto gli uomini di Gaetano D'Agostino imporsi col risultato di 3-2. Tantissimo agonismo in campo fin dalle prime battute, cinque reti e diverse emozioni fino al triplice fischio finale del sig. Marini: avvio di gara a tinte blucelesti, ma a passare in vantaggio sono gli ospiti al 28' con Cagnano. La reazione dei lombardi non si fa attendere, al 41' è D'Anna a trafiggere Marchegiani per la rete del pareggio e poi, al 67', arriva il sorpasso dei padroni di casa con Capogna. Ma non è finita qui, uno-due micidiale con D'Anna che trova la doppietta personale e mette una seria ipoteca sulla conquista dei tre punti almeno fino a cinque minuti dal termine, quando Bortolussi realizza un calcio di rigore e riapre inaspettatamente la contesa. Otto minuti di recupero non bastano ai piemontesi per trovare il 3-3: il Lecco ottiene una vittoria importante in ottica salvezza, scavalcando la Pianese ed uscendo dalla zona calda della graduatoria; resta in zona play-off, ma perde una posizione, il Novara.

TOP
D'Anna/Strambelli (Lecco):
tutti gli undici titolari al di sopra della sufficienza, molto bene anche i subentrati dalla panchina. Peccato per il nervosismo finale che è costato le espulsioni a Giudici e Jusufi, secondo portiere allontanato dalla panchina. A brillare, in questo interminabile pomeriggio di terza serie, in particolare Simone D'Anna che ha realizzato una straordinaria doppietta e Nicola Strambelli, che non è andato a segno ma ha messo più di uno zampino sulle azioni da gol dei blucelesti. Entrambi si sono rivelati dei punti fermi della squadra. FENOMENI

Filippo Nardi (Novara): buona prova per il centrocampista ventunenne che ha cercato continuamente di alternare la fase offensiva a quella difensiva, dimostrando buone capacità in entrambe le circostanze. Molto positivo, in particolare, nelle ripartenze: è dai suoi piedi che sono partiti le accelerazioni più pericolose degli ospiti. BRAVO

FLOP
Nessuno del Lecco:
prestazione positiva, come già detto in precedenza, per tutti i componenti del team di D'Agostino. Trenta minuti dominati inizialmente dalla squadra bluceleste, ritrovatasi un po' per caso in svantaggio al primo vero affondo del Novara: la reazione non si è fatta attendere e, grazie soprattutto alle individualità, ne è nato un successo che, alla lunga, potrebbe rivelarsi decisivo in ottica salvezza. TUTTI OK

Peralta-Piscitella (Novara): quasi mai aggressivi dalle parti di Safarikas, incappano in una partita sicuramente al di sotto delle aspettative. Il tridente piemontese non fa mai male (eccezione per Bortolussi dal dischetto nel finale) e sembra quasi "impotente" di fronte all'ottimo rendimento della difesa del Lecco, con Merli Sala, Malgrati e Procopio in grande spolvero. PECCATO

Lorenzo Carini   

-