Top & Flop di Arezzo-Novara

26.11.2019 18:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Top & Flop di Arezzo-Novara

Il monday night del Girone A di Serie C si tinge di amaranto con l’Arezzo che batte in rimonta 3-1 il Novara trovando il terzo risultato utille consecutivo che rilancia la squadra di Di Donato dopo un deludente inizio di campionato e che gli permette di agganciare il decimo posto in classifica, in zona playoff.

Una vittoria meritata (?, ndr) per i toscani che già nel primo tempo hanno provato a fare la partita trovando però un Novara molto attento in difesa e desideroso di far male con le ripartenze. Il tutto si traduce con tanto equilibrio, tanti tiri da fuori area che non creano però problema a Pissardo e Marchegiani e un solo vero pericolo creato da una giocata personale di Gori in area di rigore che va alla conclusione di sinistro con palla che finisce fuori di un soffio. Poche emozioni nei primi quarantacinque di gioco e ripresa che invece, comincia subito con il botto: da calcio d’angolo cross da destra di Buzzegoli che trova l’inserimento perfetto di Sbraga che anticipa Luciani e batte l’incolpevole Pissardo. Il gol subito risveglia i padroni di casa che dopo qualche minuto di difficoltà trovano subito il pareggio con un gran diagonale di Corrado che servito da Cutolo batte Marchegiani e segna il suo primo gol in campionato. Con il match di nuovo in parità è l’Arezzo che prova ad attaccare con più convinzioni, prima Gori che impegna Marchegiani e poi Cutolo di mezza girata con palla che finisce fuori sfiorano il gol del sorpasso. Il vantaggio per gli amaranto arriva a poco più di dieci minuti dal termine con un calcio di rigore guadagnato da Caso, fallo di Sbraga, e trasformato in maniera perfetta da Cutolo. La rimonta subisce non scuote la squadra di Banchieri che continua a girare sotto ritmo trascinandosi senza ulteriori sussulti fino a subire anche il terzo gol al 90’ sempre su rigore guadagnato questa volta da Gori e trasformato sempre da Cutolo, all’ottavo centro in campionato. E’ un ko pesante per un Novara molto al di sotto delle aspettative che interrompe la striscia di due vittorie consecutive mancando soprattutto l’aggancio a Renate e Pontedera al secondo posto.

Ecco Top e Flop della gara.

TOP

Corrado (Arezzo): il primo gol in Serie C del classe 2000 è un bellissimo diagonale che rimette subito in partita i suoi dopo lo svantaggio di inizio ripresa. E’ la scossa che serviva ai suoi ed è il giusto premio ad una prestazione attenta e praticamente perfetta in fase difensiva. Merita una citazione anche la prestazione super di Caso, decisivo anche in occasione del rigore del sorpasso e l'eterno Cutolo autore di due gol e un assist e della sua solita prova generosa e decisiva. PROMESSA

Pogliano (Novara): molto attento in fase difensiva nel primo tempo dove concede poco o nulla agli attaccanti avversari chiudendo insieme a Sbraga tutti gli spazi disponibili. Nella ripresa subisce il forcing degli avversari, ma è l’ultimo a cedere salvando anche in un paio di occasioni la propria porta. SPERANZA

FLOP

Piu (Arezzo): si sacrifica, corre tanto, ma gli manca sempre lo spunto per creare qualcosa di interessante sulla fascia destra. Non sfrutta la chance che Di Donato gli concede schierandolo dal primo minuto, è inevitabile che sia lui il primo cambio degli amaranto. CHIAROSCURO

Bortolussi (Novara): una serata difficile per il capocannoniere degli Azzurri, poco assistito dai compagni. Spesso è solo in mezzo ai due centrali dell’Arezzo e non riesce a combinare molto, ci mette anche del suo non riuscendo mai a liberarsi dalla marcatura ed è spesso in ritardo sui palloni che arrivano in area di rigore. DISINNESCATO

Francesco Ragosta 

-