FOCUS TC - Serie C, 12^ giornata: la Top 11 del Girone A

Modulo 3-4-3
30.10.2019 16:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Silvio Baldini
Silvio Baldini

In una dodicesima giornata nella quale si assiste a una frenata generale nelle posizioni di vertice l'unica squadra a vincere è la Carrarese che si porta al secondo posto, a -7 dal Monza che mantiene inalterato il vantaggio nonostante il pareggio nell'anticipo col Renate.

Questa la Top 11 di TuttoC.com.

PORTIERI

Giacomo Satalino (Renate): tiene a galla le Pantere con i suoi interventi impedendo al Monza di chiudere il derby. Stravince il confronto tra i pali col collega Lamanna, incerto in occasione del pareggio.

DIFENSORI

Diego Borghini (Arezzo): Di Donato lo riporta al centro della difesa e per gli amaranto i benefici sono immediati. Porta inviolata e tre punti che mancavano da un mese.

Erasmo Mulè (Juventus U23): esordio di grande personalità nella retroguardia bianconera. Prende facilmente le misure agli attaccanti della Pergolettese, non facendo rimpiangere Alcibiade.

Andrea Sbraga (Novara): dalle sue parti non si passa. Dominante sia nel gioco aereo che in quello palla a terra, con esperienza. Su di lui si infrangono tutte le iniziative avversarie.

CENTROCAMPISTI

Davide Guglielmotti (Renate): ormai un habituè della nostra Top 11. Nella sfida al vertice si toglie lo sfizio di segnare il quarto gol in campionato che apre la strada alla rimonta.

Gianluca Barba (Pontedera): ci ha preso gusto. Dopo l’eurogol alla Pro Patria si ripete con altre due reti. Sta vivendo un periodo di forma strepitoso. Fondamentali i suoi inserimenti senza palla.

Marco Moleri (Lecco): inizio choc con il pallone perso dal quale scaturisce il vantaggio del Como. Non si perde d'animo e si rifà con gli interessi, trascinando i blucelesti verso il pareggio.

Francesco Gelli (Albinoleffe): arma preziosa per Zaffaroni. Si scatena nella parte finale del match, firmando la doppietta che vale il sorpasso sull’Alessandria.

ATTACCANTI

Paulo Azzi (Pro Vercelli): incontenibile nello stretto e negli spazi aperti. Probabilmente la migliore prestazione in assoluto da quanto veste la casacca bianca. Ininfluente il rigore sbagliato.

Massimo Maccarone (Carrarese): Baldini lo tiene fuori, salvo poi rivedersi dopo soli 45 minuti ed il suo ingresso in campo sposta gli equilibri. Non segna ma è comunque decisivo.

Francesco Fedato (Gozzano): sempre più imprescindibile. Due gol e tante belle giocate. Il 4-2-3-1 sembra fatto apposta per valorizzare le sue caratteristiche tecniche.

ALLENATORE

Silvio Baldini (Carrarese): tanta sofferenza nel primo tempo, ma anche la capacità di correggere il tiro in corsa, ribaltando il risultato grazie ai cambi nella ripresa. Gli azzurri sono l’unica squadra tra quelle di testa a centrare la vittoria che permette di agganciare Renate e Pontedera al secondo posto.

Marco Pieracci 

-