Rassegna stampa - LA STAMPA: "L’appello di Gonzalez a Novara: “E’ l’anno zero, ricostruiamo insieme un rapporto magico”".

12.08.2019 16:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: lastampa.it
Pablo Andrés Gonzalez
Pablo Andrés Gonzalez

Cambia il punto di vista, non le premesse: «Anche da quassù si vedrà una squadra carica di entusiasmo».

Per qualche minuto Pablo Gonzalez lascia il campo, si leva gli scarpini e fa il tifoso. Non che di solito non lo sia, novarese d’adozione e simbolo degli anni d’oro.

Una volta l’attaccante era stato pure in curva Nord con il bandierone ben saldo tra le mani. Stavolta si accomoda accanto a Pietro Visconti su uno dei nuovi seggiolini che la società ha piazzato al Piola nel settore distinti e in rettilineo. Sono in tutto 4.140, pronti ad accogliere abbonati e non solo: la partenza ufficiale sarà lunedì 26 alle 20,45 con la Juventus Under 23. L’intervento di restyling segue quello di un anno fa, quando si lavorò sui parapetti e i divisori tra gli spalti per ottenere l’agibilità in attesa che il progetto sulla Cittadella dello sport consegni un impianto nuovo di zecca.

Gonzalez, che la città di Novara la conosce bene, lancia un appello ai tifosi: «Seguiteci perché da tempo non si vedeva una formazione così novarese. Sulla carta non siamo i più forti e in questo momento non saprei dire a che punto siamo rispetto alle avversarie della categoria. E’ un anno zero e vogliamo ricostruire un rapporto magico con la nostra gente». Ecco allora i messaggi del ds Moreno Zebi e del tecnico Simone Banchieri («dovremo riuscire trasmettere qualcosa di bello») pur partendo, come non capitava da anni in serie C, senza i favori del pronostico.

«Ci saranno degli errori - insiste Gonzalez - ma sono convinto che tutti, giovani e “vecchi” come me, tireranno fuori il massimo. Lo sto notando in queste prime settimane di lavoro. I ragazzi vogliono correre, crescere, mettersi in mostra». Senza limiti.

La campagna abbonamenti aggressiva è un altro segnale. Una tessera in curva Nord costa 14 euro. Nei distinti, sempre considerato il prezzo intero e non le riduzioni, si spendono 61 euro. In rettilineo la tariffa è di 86 euro e in tribuna di 208. Facendo un confronto con un anno fa, il taglio può toccare l’80%. Proprio ieri il numero di abbonati ha raggiunto quota 2 mila. Nel mirino ci sono i 2.308 della scorsa stagione (accrediti e tessere omaggio comprese) ma è ovvio che la maxi promozione induce a sperare che si vada oltre. Del resto è fatta per fidelizzare, se il prezzo del biglietto intero per ogni singola partita è confermato tra i 12 e i 30 euro.

«Capisco il periodo di difficoltà economica e la delusione per non essere più in B - dice l’attaccante - ma abbonarsi quest’anno significa compiere un atto d’amore verso la squadra della propria città. Ho vissuto il periodo in cui il Piola era azzurrissimo e ricordo che ci spingeva forte. C’è bisogno davvero di tutti, squadra e pubblico».

Filippo Massara

-