Cianci: "La Serie B il minimo, progetto serio e radicato"

27.12.2019 16:30 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Marcello Cianci
Marcello Cianci

Si è presentato alla stampa Marcello Cianci, nuovo presidente e amministratore delegato del Novara nel giorno del passaggio di proprietà. 

"Le motivazioni ? L'investimento nello sport è sempre un pò romantico. Noi siamo presenti a Novara da due anni e mezzo, la volontà di investire in generale in Piemonte è forte nel gruppo e nel 2020 sono programmate due acquisizioni per svilupparsi sul territorio. Ci sono sicuramente delle motivazioni non solo razionali, ci sono delle basi forti che ci hanno spinto ad avvicinarsi come le strutture che possono essere equiparate alla Serie A.

Ci sembravano dei presupposti concreti per portare nuova linfa e ripercorrere quanto fatto dalla famiglia De Salvo partendo proprio dalle infrastrutture. Siamo rimasti soci con la famiglia De Salvo. Ci impegneremo al raggiungimento di un obiettivo, riportare il Novara in una categoria che le compete. La piazza può esprimere una squadra di Serie A.

Stadio ? Il progetto è in fase embrionale, ci siamo occupati più della acquisizione del Novara Calcio tralasciando per il momento sia lo stadio che Novarello. Non abbiamo creato scatole per comprare la società, ci siamo messi in prima persona. La storia del Novara ci ha spinto a fare la proposta alla famiglia De Salvo, abbiamo una responsabilità perchè è patrimonio della città. La B penso che sia il minimo per questa società, non è una toccata e fuga ma un progetto serio e radicato. La valutazione e la transazione dell'80% è stata di 500 mila euroe abbiamo stipulato un contratto di 10 anni per l'utilizzo degli impianti di allenamento di Novarello". 

Antonino Sergi

-