Volleymercato femminile - Erika Garrafa, Gabriela Stavnetchei, Giulia Biava

Erika Garrafa a Collegno - Gabriela Stavnetchei a Orvieto - Giulia Biava a Brescia
11.07.2018 14:30 di Roberto Krengli Twitter:   articolo letto 20 volte
Fonte: dallarivolley.com
Volleymercato femminile - Erika Garrafa, Gabriela Stavnetchei, Giulia Biava

1.

Erika Garrafa farà parte della rosa di A2 del BARRICALLA CUS COLLEGNO VOLLEY per la stagione 2018/2019 e affiancherà in cabina di regia la già confermata Elisa Morolli.

Queste le sue prime parole in maglia cussina:

“Onestamente non mi aspettavo di ricevere questa proposta dal CUS. È stata una sorpresa che mi ha entusiasmato molto. È una società seria con un progetto molto valido e non potevo certamente rifiutare. E’ una grande opportunità che mi è stata data per crescere sia a livello pallavolistico che personale. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova esperienza”.

Palleggiatrice nata a Torino il 4 novembre 1996, 1.70 cm di altezza, nel 2017/2018 ha giocato in B2 nelle fila del CASELLE VOLLEY, dove ha militato anche nella stagione 2016/2017. Cresciuta nelle fila della Lilliput Settimo ha iniziato a giocare a pallavolo all’età di sei anni; in seguito al percorso giovanile è approdata in serie B1 nella stagione 2012/2013, all’età di sedici anni, e giocando, sempre a Settimo, sino all’annata 2014/2015, al termine della quale ha conquistato la promozione in A2. Nel 2015/2016 è stata riconfermata giocando in serie B2 con diverse presenza in A2.

Erika è diplomata in amministrazione finanza e marketing, lo scorso anno ha seguito un corso di specializzazione in commercio internazionale, da quest’anno lavora. Nel tempo libero ama leggere, è appassionata di cinema e serie tv. La sua più grande passione è comunque la pallavolo.

 

2.

C’è sempre una prima volta, anche per gli acquisti della Zambelli Orvieto che ormai è una frequentatrice abituale del mercato estivo ma che mai prima d’ora aveva rivolto lo sguardo fuori dai confini nazionali. Il clan presieduto da Flavio Zambelli è al lavoro per definire tutto il proprio roster e poter staccare la spina per andare in vacanza prima della ripresa dell’attività di preparazione al prossimo campionato di serie A2 femminile. La prima straniera della storia per le tigri rupestri non poteva che essere brasiliana, una giocatrice che ha i colori gialloverdi nel proprio dna e che di certo è ben predisposta per indossarli e tenerli alti.

Sarà una esordiente per il campionato italiano la schiacciatrice Gabriela Stavnetchei che ha già idee chiare:

«La mia prima impressione della società sportiva è che ha un obiettivo molto chiaro per la prossima stagione e farà di tutto per raggiungerlo, questo mi motiva molto. Dai primi contatti con la dirigenza ho già sentito una sintonia immediata con la squadra e con coloro che ci lavorano. Tutti sono molto attenti e molto ricettivi e sono molto grata a loro. Parlando con coach Solforati ho avuto l’opportunità di imparare un po’ di più sulla squadra, sul campionato che si è chiuso con la semifinale dei play-off, e sulla coppa Italia che è un altro degli obiettivi. Sono fiduciosa che la stagione ventura sarà ancora migliore della precedente».

L’accordo con l’atleta che proviene dalla università statunitense della Georgia Tech è stato siglato tramite Elite Volley Agency che ha operato la mediazione novità assoluta del campionato, ma la giocatrice sudamericana sa bene cosa la attende.

«Il campionato italiano è uno dei più forti al mondo, avere l’opportunità di prendervi parte è molto gratificante e certamente è il sogno di molti atleti. Il campionato è lungo ed assai equilibrato, il che richiede molta concentrazione, determinazione e grinta. È anche molto competitivo, sarà pertanto necessario prestare attenzione ad ogni aspetto poiché tutti saranno di grande importanza. Sono molto entusiasta di unirmi alla famiglia Az e di giocare in un campionato che è famoso in tutto il mondo. Non vedo l’ora di arrivare in Italia per lavorare con il team e realizzare grandi cose insieme».

Nonostante la sua giovane età, la giocatrice vanta già una discreta esperienza e conosce bene il panorama internazionale della pallavolo, per questo motivo spiega le motivazioni che hanno portato al trasferimento.

«La prima ragione per cui ho scelto l’Italia è stata sicuramente la squadra di Orvieto. Come ho detto, sin dal primo contatto sono stata accolta molto bene e c’è stata un’intesa immediata con tutti quelli che lavorano per il club, mi hanno fatto sentire a casa. Giocare a pallavolo ad alto livello come è possibile fare nel campionato italiano è un sogno, e ciò, insieme agli obiettivi della squadra per la prossima stagione, sono ragioni più che sufficienti per avermi spinto a trasferirmi in Italia. Un altro motivo è che ho sentito cose meravigliose sull’Italia e la sua cultura è straordinaria. Sono abituata all’affetto e alla passione delle persone intorno a me, ho già capito che gli italiani ne hanno tanta. Penso che mi adatterò molto bene nel paese e nella nuova formazione. Sono pronta a lavorare duro e ad aiutare il team a raggiungere gli obiettivi del prossimo anno».

Gabriela Stavnetchei è nata a Curitiba il 1° luglio 1996, è alta 178 cm. e negli ultimi quattro anni ha militato nel campionato universitario americano vestendo la maglia della Georgia Institute of Technology di Atlanta dove nello scorso mese di maggio si è laureata in economia internazionale. Questi i suoi profili social a beneficio di tutti gli sportivi: fanpage www.facebook.com/gabistavnetcheivolley e www.instagram.com/gabrielastav.

 

3.

Originaria di Scanzorosciate in provincia di Bergamo, Giulia Biava, trent’anni il prossimo 19 dicembre, ritorna ad indossare la maglia bianconera della Millenium Brescia dopo averla lasciata lo scorso gennaio, quando a metà del campionato di A2, aveva deciso di intraprendere l’avventura a Pisogne in B1.

Giocatrice eclettica, disposta al sacrificio e all’impegno, Biava è arrivata dal Volley Lurano nella stagione 2014-15 in B1 ed in quella successiva è stata protagonista contribuendo allo storico triplete della Millenium (primo posto in campionato, Coppa Italia e promozione in A2). Nel stagione 2016-17 ha debuttato in A2 nella storica vittoria contro Chieri (3-0) il 16 ottobre 2016; in un campionato e mezzo di A2 Biava ha collezionato 47 partite a referto ed ha realizzato 73 punti. Passato ricco di trionfi ed un futuro tutto da scrivere per Giulia Biava, al suo ritorno al Millenium di coach Enrico Mazzola targato Banca Valsabbina, in vista della prossima stagione in serie A1, la prima sia della società bresciana sia dell’atleta orobica.

«Siamo lieti di questo ritorno “alle origini” di Giulia – spiega il GM Emanuele Catania, per noi è sempre stata un’atleta importante, che ci ha seguito nelle nostra crescita, salvo la parentesi della scorsa primavera. E una ragazza che ovviamente conosciamo molto bene e rientra per completare il reparto dei posti-4. Con Giulia siamo in dirittura d’arrivo nel completare la nostra formazione».

Roster Millenium Brescia 2018-19: Tiziana Veglia (centrale, confermata), Francesca Villani (schiacciatrice. confermata), Francesca Parlangeli (libero, confermata), Haleigh Washington (centrale, nuova da Ravenna A2), Anna Nicoletti (opposto, nuova da Conegliano A1), Isabella Di Iulio (alzatrice, nuova da Scandicci A1), Maria Chiara Norgini (libero, confermata), Jessica Rivero (schiacciatrice, nuova da Mondovì A2), Judith Pietersen (schiacciatrice, nuova da Modena A1), Julia Miniuk (centrale, nuova da Brest), Giulia Biava (schiacciatrice, nuova da Pisogne B1).