IGOR Volley Novara - Sconfitta per 3-1 a Cremona

 di Roberto Krengli Twitter:   articolo letto 16 volte
Fonte: agilvolley.com
IGOR Volley Novara - Sconfitta per 3-1 a Cremona

La Igor Volley di Massimo Barbolini va “ko” in quattro set a Cremona contro Casalmaggiore e per la prima volta in stagione conclude un match di campionato senza conquistare punti. Merito delle padrone di casa, protagoniste di una grandissima prestazione, mentre le azzurre possono recriminare per qualche errore gratuito di troppo commesso nei momenti cruciali dei tre set persi.

Padrone di casa in campo con Lo Bianco regista e Drews opposta, Guiggi e Stevanovic centrali, Martinez e Grothues schiacciatrici e Sirressi libero; Barbolini parte sceglie Egonu in diagonale a Skorupa, Gibbemeyer e Chirichella al centro, Enright e Plak in banda e Sansonna libero.

Parte forte Casalmaggiore, con Guiggi che fa 4-2 in primo tempo e poi trova l’ace dell’8-4 che costringe subito Barbolini al timeout; Drews tiene le distanze sull’11-7, Chirichella rientra con due punti e una difesa e propizia l’11-11 che innesca un punto a punto serrato con la centrale napoletana che conquista l’inerzia favorevole con un ace (13-14). Casalmaggiore forza in battuta, Grothues mette la freccia al termine di uno scambio infinito (19-18) ma Plak replica con l’ace del 19-20 e le azzurre si mantengono avanti fino al 22-23 (Egonu a segno in diagonale). Enright tira in rete la battuta (23-23), Stevanovic mura due volte Plak e chiude il set 25-23.

Le padrone di casa trovano subito il break nel secondo parziale (3-0), Enright ricuce (5-5) e l’errore di Drews vale il sorpasso sul 7-9 per la Igor. Martinez in battuta ravviva il testa a testa (9-9), Egonu si fa murare (11-10) e Casalmaggiore mantiene l’inerzia favorevole fino al 15-16 firmato dalla neoentrata Piccinini; tornano avanti le lombarde (19-17), Egonu trova l’ace del 19-19 e un errore di Grothues vale il 20-21 ma un nuovo break propiziato da Drews porta il punteggio sul 24-22. Novara annulla cinque set ball (27-27), poi Egonu ne conquista uno per le azzurre (27-28) ma dopo il timeout di Lucchi è l’americana Drews a chiudere il set con un muro su Piccinini e un ace (30-28).

Novara torna in campo con Piccinini in sestetto e con Chirichella che mura Guiggi e poi va a segno in primo tempo, propiziando il 4-6 cui replica prontamente Drews a muro (7-7); nuovo break di Egonu (9-12, diagonale a segno) e timeout per Lucchi, con la Igor che scappa poi 9-15 con l’errore di Grothues. Lucchi ferma ancora il gioco, Plak va a segno in battuta (10-17) e in pipe (10-18) mentre tra le padrone di casa ci sono in sestetto Rondon e Starcevic. Novara non perde il ritmo: Piccinini mura Stevanovic per il 13-21, Gibbemeyer fa altrettanto (15-23) e Plak in diagonale conquista il set ball (15-24)  che lei stessa concretizza a muro su Martinez (15-25).

Nuovo blackout per le azzurre in apertura di quarto set (5-0) e Casalmaggiore ne approfitta, mantenendo le distanze nonostante i tentativi della Igor (5-2, Plak poi 8-5) e le padrone di casa passano avanti 12-8 al “giro di boa” con Drews a segno. Chirichella reagisce (13-11), Egonu spreca un’occasione ghiotta (14-11) e altrettanto fa poco dopo Enright (17-14): i due errori in attacco vanificano la possibilità di tornare sotto -1 per la Igor. Rientra Piccinini, Egonu chiude uno scambio infinito e tiene in gioco la Igor (21-19) ma Martinez e Stevanovic scappano di nuovo 23-19; Novara reagisce e rientra di slancio 23-22 con due punti di Egonu ma Lo Bianco conquista il match ball con Lo Bianco (attacco diretto) e Stevanovic chiude la contesa murando Egonu sul 25-22.

Massimo Barbolini (allenatore Igor Volley): “Credo che nella sconfitta di oggi ci siano grossi meriti di Casalmaggiore: hanno fatto una grande partita, Lo Bianco ha giocato ad alto livello e abbiamo fatto fatica a contenere i loro centrali. Noi non abbiamo lavorato bene come al solito nel muro-difesa, può capitare ma prendiamo atto che dobbiamo ancora fare un po’ di cose per continuare a crescere. Ora pensiamo alla Final Four di Coppa Italia”.

Katarzyna Skorupa (palleggiatrice Igor Volley): “Merito a Casalmaggiore, che ha disputato una partita di alto livello e ha ottenuto la vittoria. I cali nel corso di una stagione, quando si gioca tanto, è normale che possano esserci, ma abbiamo commesso troppi errori e questo ha pesato sul risultato. Adesso ci aspetta la Coppa Italia, pensiamo solo a Monza perché sarà la nostra avversaria sabato e non avrebbe senso concentrarsi su altro”.

Pomì Casalmaggiore – Igor Volley Novara   3 - 1  (25-23, 30-28, 15-25)

Pomì Casalmaggiore: Martinez 12, Napodano, Sirressi (L), Grothues Balkenstein 9, Guiggi 17, Starcevic, Drews 19, Guerra, Zago ne, Lo Bianco 1, Stevanovic 17, Rondon, Zambelli ne. All. Lucchi.
Igor Volley Novara: Vasilantonaki, Camera, Plak 21, Gibbemeyer 5, Enright 6, Skorupa 2, Bonifacio 1, Chirichella 12, Sansonna (L), Piccinini 7, Zannoni, Egonu 21. All. Barbolini.