Beach volley femminile - World Tour 2018, Nantong: per Zuccarelli/Traballi è uno splendido argento

12.06.2018 18:30 di Roberto Krengli Twitter:   articolo letto 25 volte
Fonte: oasport.it
Zuccarelli - Traballi
Zuccarelli - Traballi

mercoledì 6 giugno 2018

Prosegue il circuito orientale del World Tour e, dopo l’interessante torneo di Jinjiang della settimana scorsa, il World Tour si trasferisce a Nantong, nella provincia del Jiangsu, sulla riva settentrionale del fiume Azzurro per un 2 Stelle solo femminile e la speranza degli appassionati italiani è che anche la sabbia si colori di Azzurro. Sono ben quattro le coppie italiane al via, con Zuccarelli/Traballi già certe della presenza nel Main Draw (Raffaelli sta facendo ruotare le giocatrici, formando coppie sempre nuove) e ben tre coppie italiane a darsi battaglia nelle qualificazioni in programma domani nella mattinata italiana.

Tutte e tre le coppie italiane al via dovranno partire dal primo turno delle qualificazioni, dove è in programma un derby tra le naturalizzate Perry/Nucete e le giovanissime Gradini/Puccinelli che fanno il loro debutto come coppia (per Gradini è l’esordio assoluto). Sfida di generazioni, dunque, domani alle 8.50 ma il primo match con in campo una coppia italiana è in programma alle 8 ed è fra Barboni/Costantini (altra coppia nata per l’occasione) e le thailandesi Sumintra/Chantira. Chi vince affronta nella sfida decisiva per l’ingresso in tabellone principale la temibile coppia giapponese Suzuki/Murakami, mentre chi vince il derby è atteso dalle canadesi Lapointe/Sider.

Primo turno qualificazioni: Sumintra/Chanthira (Tha)-Barboni/Costantini (Ita), Sakurako/Miyagawa (Jpn)-Thibodeau/Witt (Usa), Perry/Nucete (Ita)-Gradini/Puccinelli (Ita), Barannik/Deev (Isr)-Dong/Hang (Chn).

Secondo turno qualificazioni: Suzuki/Murakami (Jpn)-Winner Sumintra/Chanthira (Tha)-Barboni/Costantini (Ita), Au Yeung/Yuen (Hkg)-Kloda/Ceynowa (Pol), Winner Sakurako/Miyagawa (Jpn)-Thibodeau/Witt (Usa)-Lece/Liepinlauska (Lat), Lapointe/Sider (Can)-Winner Perry/Nucete (Ita)-Gradini/Puccinelli (Ita), Yodsaphat/Pronsuda (Tha)-Nagy/Cruickshank (Can), Winner Barannik/Deev (Isr)-Dong/Hang (Chn)-Starikov/Chorin (Isr)

Enrico Spada

 

giovedì 7 giugno

Meglio di così non poteva iniziare l’avventura azzurra nel torneo 2 Stelle di Nantong. Tutte le coppie della Nazionale italiana sono entrate in tabellone principale e l’unica nota negativa è la sconfitta di Perry/Nucete che, però, hanno lasciato via libera alle giovanissime Puccinelli/Gradini, bravissime poi ad ottenere l’ingresso nel main draw, assieme a Barboni/Costantini, mentre Traballi/Zuccarelli erano già certe dell’ingresso nel tabellone principale.

Nel primo turno delle qualificazioni la sfida più interessante è stata proprio il derby azzurro con Puccinelli/Gradini che hanno fatto valere la loro freschezza atletica contro Perry/Nucete e si sono imposte 2-1 (21-15, 19-21, 15-7) conquistando il diritto di giocarsi l’accesso al main draw con le canadesi Lapointe/Sider. Nella seconda gara di giornata le azzurre hanno fatto ancora meglio vincendo 2-0 (21-14, 21-18) contro le nordamericane, conquistando un posto nel main draw.

Stesso camino per Barboni/Costantini che, nel primo turno, hanno demolito con un secco 2-0 (21-13, 21-17) le thailandesi Sumintra/Chanthira. Nel secondo turno grande prova delle azzurre contro le temibili Suzuki/Murakami,battute 2-0 (21-18, 21-18) da Barboni/Costantini.

Domani giornata piena per i colori azzurri con tre coppie nel tabellone principale. Zuccarelli/Traballi sono inserite nella Pool B e in semifinale affronteranno alle 5 le greche Karagkouni/Spiliotopoulou, coppia esperta ma non imbattibile. Nell’altra semifinale Josi/Lili (Bra)-Lin/Zhu Lingdi (Chn). Strada in salita per Barboni/Costantini che, nella Pool D, se la vedranno alle 6.40 in semifinale con le lituane Dumbauskaite/Zobnina. Nell’altra semifinale Kusano/Take (Jpn)-Olivova/Rehackova (Cze). Compito più difficile per Gradini/Puccinelli che affrontano alle 5.50 le russe Dabizha/Mastikova. Nell’altra semifinale Arnholdt/Welsch (Ger)-Cao/Zeng (Chn).

Primo turno qualificazioni: Sumintra/Chanthira (Tha)-Barboni/Costantini (Ita) 0-2 (13-21, 17-21), Sakurako/Miyagawa (Jpn)-Thibodeau/Witt (Usa) 1-2 (19-21, 21-16, 10-15), Perry/Nucete (Ita)-Gradini/Puccinelli (Ita) 1-2 (15-21, 21-19, 7-15), Barannik/Deev (Isr)-Dong/Hang (Chn) 1-2 (21-17, 19-21,10-15).

Secondo turno qualificazioni: Suzuki/Murakami (Jpn)-Barboni/Costantini (Ita) 0-2 (18-21, 18-21), Au Yeung/Yuen (Hkg)-Kloda/Ceynowa (Pol) 2-1 (21-19, 14-21, 15-13), Thibodeau/Witt (Usa)-Lece/Liepinlauska (Lat) 2-0 (21-17, 21-16), Lapointe/Sider (Can)-Gradini/Puccinelli (Ita) 0-2 (14-21, 18-21), Yodsaphat/Pronsuda (Tha)-Nagy/Cruickshank (Can) 2-1 (19-21, 25-23, 15-11), Dong/Hang (Chn)-Starikov/Chorin (Isr) 0-2 (11-21, 4-21)

Così le semifinali dei gironi domattina. Pool A: Wang/Xia (Chn)-Thibodeau/Witt (Usa), Starikov/Chorin (Isr)-Palmer/Grimson (Eng). Pool B: Josi/Lili (Bra)-Lin/Zhu Lingdi (Chn), Karagkouni/Spiliotopoulou (Gre)-Zuccarelli/Traballi (Ita). Pool C: Dabizha/Mastikova (Rus)-Gradini/Puccinelli (Ita), Arnholdt/Welsch (Ger)-Cao/Zeng (Chn). Pool D: Dumbauskaite/Zobnina (Ltu)-Barboni/Costantini (Ita), Kusano/Take (Jpn)-Olivova/Rehackova (Cze). Pool E: Nagata/Kumada (Jpn)-Yuan Lvwen/Wang (Chn), Pollock/Dowdy (Usa)-Yodsaphat/Pronsuda (Tha). Pool F: Ngauamo/Bell (Aus)-Qu/Bai (Chn), Kjølberg/Hjortland (Nor)-Au Yeung/Yuen (Hkg).

Enrico Spada

 

venerdì 8 giugno mattino

Una vittoria e due sconfitte: questo il bilancio, ampiamente previsto, della prima mattinata di gare per le tre coppie azzurre impegnate nel torneo 2 Stelle di Nantong in Cina. Le buone notizie arrivano dal binomio che era già in main draw, Zuccarelli/Traballi che ha avuto la meglio in tre set delle greche Karagkouni/Spiliotopoulou, ormai avversarie abituali delle coppie italiane in questa prima parte della stagione.

Zuccarelli/Traballi hanno vinto un primo set tiratissimo 23-21, poi si sono arrese nel secondo, conquistato dalle greche (21-17) e infine hanno dominato il tie break vincendolo 15-8 e alle 9 affronteranno una delle coppie favorite per la vittoria finale, Josi/Lili, con il primo posto del girone in palio che qui conta meno rispetto agli altri tornei, visto che anche le prime del girone disputeranno gli ottavi di finale.

Sconfitta piuttosto netta per Gradini/Puccinelli che hanno subito il gioco delle russe Dabizha/Mastikova perdendo 2-0 (21-11, 21-18) al termine di un match a senso unico, nel quale però le giovani azzurre hanno mostrato anche qualche buona giocata, soprattutto nel secondo set. Gradini/Puccinelli dovrebbero affrontare alle 9.50 le cinesi Cao/Zeng per conquistare il terzo posto nel girone ma la coppia asiatica si è ritirata dal primo match e non si sa se scenderà in campo

Sconfitta molto meno netta anche per la terza coppia azzurra, Barboni/Costantini che hanno giocato per lunghi tratti del match alla pari con le lituane Dumbauskaite/Zobnina, perdendo 2-1. nel primo set volata vincente delle lituane (21-19), poi la reazione delle azzurre che si sono aggiudicate con il punteggio di 21-18. Il tie break vede sempre le lituane avanti fino al 15-12 conclusivo. Barboni/Costantini affronteranno alle 10.40 le ceche Olivova/Rehackova nella sfida che vale il terzo posto del girone (non necessariamente la qualificazione agli ottavi).

Semifinali dei gironi: Pool A: Wang/Xia (Chn)-Thibodeau/Witt (Usa) 2-1 (21-14, 19-21, 15-12), Starikov/Chorin (Isr)-Palmer/Grimson (Eng) 2-0 (21-10, 21-12). Pool B: Josi/Lili (Bra)-Lin/Zhu Lingdi (Chn) 2-1 (21-14, 18-21, 15-7), Karagkouni/Spiliotopoulou (Gre)-Zuccarelli/Traballi (Ita) 1-2 (21-23, 21-17, 8-15). Pool C: Dabizha/Mastikovam (Rus)-Gradini/Puccinelli (Ita) 2-0 (21-18, 21-11), Arnholdt/Welsch (Ger)-Cao/Zeng (Chn) 2-0 (21-0, 21-0). Pool D: Dumbauskaite/Zobnina (Ltu)-Barboni/Costantini (Ita) 2-1 (21-19, 18-21, 15-12), Kusano/Take (Jpn)-Olivova/Rehackova (Cze) 2-0 (21-13, 21-16). Pool E: Nagata/Kumada (Jpn)-Yuan Lvwen/Wang (Chn) 1-2 (21-15, 22-24, 13-15), Pollock/Dowdy (Usa)-Yodsaphat/Pronsuda (Tha) 2-0 (21-19, 22-20). Pool F: Ngauamo/Bell (Aus)-Qu/Bai (Chn) 1-2 (18-21, 21-18, 17-19), Kjølberg/Hjortland (Nor)-Au Yeung/Yuen (Hkg) 2-0 (21-14, 22-20) .

Enrico Spada

 

venerdì 8 giugno

Una coppia azzurra avanti, le altre eliminate al primo turno. A Nantong l’Italia esulta a metà, anzi per un terzo perchè solo Zuccarelli/Traballi riescono a superare lo scoglio della prima giornata di gare nel main draw e volano agli ottavi di finale dove domani alle 10 affronteranno la coppia di casa Qu/Bai, all’esordio in un torneo del World Tour assieme (per Qu è debutto assoluto, mentre Bai ha cinque tornei stagionali alle spalle senza particolari soddisfazioni).

Zuccarelli/Traballi hanno perso la finale per il primo posto nel girone a testa alta contro le brasiliane Josi/Lili (non uno dei top team carioca, sia chiaro, ma comunque una coppia molto solida) con il punteggio di 2-1. Vinto il primo set (giocato molto bene) 21-16, la coppia azzurra è calata vistosamente nel secondo parziale, perso 21-14 e, nel terzo set, pur lottando, le azzurre si sono arrese con il punteggio di 15-10.

Non è bastata la vittoria a tavolino a Gradini/Puccinelli nella seconda sfida del girone a conquistare uno dei primi quattro terzi posti che avrebbero dato l’accesso agli ottavi di finale. La coppia italiana ha sfruttato il ritiro delle cinesi Cao/Zeng ma non è riuscita a fare meglio di altre coppie, soprattutto a causa della sconfitta netta subita al mattino.

Sconfitta netta che ha condannato anche Barboni/Costantini che, dopo aver perso in tre set contro le lituane in semifinale, è stata battuta nettamente 2-0 (21-18, 21-17) dalle ceche Olivova/Rehackova chiudendo così all’ultimo posto il girone.

Finali primo posto nel girone: Wang/Xia (Chn)-Starikov/Chorin (Isr 2-0 (21-19, 22-20), Josi/Lili (Bra)-Zuccarelli/Traballi (Ita) 2-1 (16-21, 21-14, 15-10), Dabizha/Mastikova (Rus)-Arnholdt/Welsch (Ger) 2-1 (24-22, 18-21, 15-5), Dumbauskaite/Zobnina (Ltu)-Kusano/Take (Jpn) 0-2 (15-21, 14-21), Yuan Lvwen/Wang (Chn)-Pollock/Dowdy (Usa) 0-2 (19-21, 12-21), Qu/Bai (Chn)-Kjølberg/Hjortland (Nor) 1-2 (21-11, 14-21, 12-15).

Finali terzo posto nel girone: Thibodeau/Witt (Usa)-Palmer/Grimson (Eng) 2-0 (21-15, 21-14), Lin/Zhu Lingdi (Chn)-Karagkouni/Spiliotopoulou (Gre) 1-2 (18-21, 21-18, 10-15), Gradini/Puccinelli (Ita)-Cao/Zeng (Chn) 2-0 (21-0, 21-0), Barboni/Costantini (Ita)-Olivova/Rehackova (Cze) 0-2 (18-21, 17-21), Nagata/Kumada (Jpn)-Yodsaphat/Pronsuda (Tha) 2-0 (21-12, 21-17), Ngauamo/Bell (Aus) Yeung/Yuen (Hkg) 2-0 (21-11, 21-12).

Così gli ottavi di finale: Josi/Lili (Bra)-Thibodeau/Witt (Usa), Dumbauskaite/Zobnina (Ltu)-Starikov/Chorin (Isr), Arnholdt/Welsch (Ger)-Pollock/Dowdy (Usa), Ngauamo/Bell (Aus)-Dabizha/Mastikova (Rus), Kjølberg/Hjortland (Nor)-Nagata/Kumada (Jpn), Kusano/Takem (Jpn)-Yuan Lvwen/Wang (Chn), Qu/Bai (Chn)-Zuccarelli/Traballi (Ita), Karagkouni/Spiliotopoulou (Gre)-Wang/Xia (Chn)

Enrico Spada

 

sabato 9 giugno mattino

Obiettivo quarti di finale centrato per Agata Zuccarelli e Gaia Traballi che superano senza troppi problemi 2-0 le cinesi Qu/Bai negli ottavi di finale del World Tour di Nantong (2 Stelle) e nel pomeriggio daranno l’assalto al miglior risultato in carriera nel World Tour provando a qualificarsi per le semifinali contro le “ragazzine terribili” del movimento cinese Wang/Xia.

Nella sfida di questa mattina tutto facile per Zuccarelli/Traballi nel primo set, letteralmente dominato dalla coppia italiana, vittoriosa 21-10. Nel secondo set qualche problema in più per le azzurre che si sono imposte comunque 21-18, limitando al minimo i rischi di allungare il match.

Alle 14 le Zuccarelli/Traballi scenderanno in campo per l’ultimo quarto di finale contro le cinesi Wang/Xia. Xinxin Wang, 20 anni, vanta un podio nel World Tour, ottenuto proprio sulla sabbia di Nantong un anno fa in coppia con Chen Xue e, nonostante la giovanissima età, ha già alle spalle ben 25 presenze nel World Tour (l’esordio nel 2014 a soli 16 anni). Dall’altra parte della rete, lo scorso anno nella finale di Nantong, c’era Xinyi Xia, 21 anni, ex bambina prodigio del beach volley cinese, anche lei esordiente a sedici anni ma con ben due successi nel World Tour 2013, anche lei in coppia con Chen Xue, nei tornei di fine stagione a Phuket e a Durban. Poi quattro anni di digiuno e il ritorno al successo lo scorso anno a Nantong in coppia con Shuhui Wen.

Wang/Xia sono all’esordio assieme, dopo che Xia ha già ottenuto due podi in stagione (doppio secondo posto) a Sydney e Lucerna in due tornei piuttosto prestigiosi in coppia con Fan Wang, assente a Nantong. C’è già un precedente in questa stagione tra le due coppie, nei sedicesimi di finale del 4 Stelle di Lucerna con successo in due set delle cinesi. Compito durissimo, dunque, per le italiane, a cui serve un mezzo miracolo per centrare la semifinale anche se la vittoria sofferta con le greche Karagkouni/Spiliotopoulou negli ottavi di finale lascia qualche speranza alla coppia azzurra.

Ottavi di finale: Josi/Lili (Bra)-Thibodeau/Witt (Usa) 2-0 (21-17, 21-19), Dumbauskaite/Zobnina (Ltu)-Starikov/Chorin (Isr) 2-0 (21-17, 21-15), Arnholdt/Welsch (Ger)-Pollock/Dowdy (Usa) 0-2 (17-21, 12-21), Ngauamo/Bell (Aus)-Dabizha/Mastikova (Rus) 2-1 (25-23, 10-21, 16-14), Kjølberg/Hjortland (Nor)-Nagata/Kumada (Jpn) 2-0 (21-17, 21-19), Kusano/Take (Jpn)-Yuan Lvwen/Wang (Chn) 2-0 (21-17, 23-21), Qu/Bai (Chn)-Zuccarelli/Traballi (Ita) 0-2 (10-21, 18-21), Karagkouni/Spiliotopoulou (Gre)-Wang/Xia (Chn) 1-2 (19-21, 24-22, 10-15).

Così i quarti di finale: Josi/Lili (Bra)-Dumbauskaite/Zobnina (Ltu) 2-0 (21-18, 21-19), Pollock/Dowdy (Usa)-Ngauamo/Bell (Aus), Kjølberg/Hjortland (Nor)-Kusano/Take (Jpn), Zuccarelli/Traballi (Ita)-Wang/Xia (Chn).

Enrico Spada

 

sabato 9 giugno pomeriggio

Splendida impresa di Agata Zuccarelli e Gaia Traballi nei quarti di finale di Nantong in Cina. La coppia azzurra si prende una grande rivincita battendo le giovani cinesi Wang/Xia, che le avevano eliminate ai sedicesimi del torneo di Lucerna, e vola in semifinale del torneo 2 Stelle sulla sabbia cinese. Domani entrambe le giocatrici italiane cercheranno di conquistare il loro primo podio in carriera nel World Tour. Per Gaia Traballi, comunque, si tratta della seconda semifinale consecutiva in due settimane (prima Alanya con Costantini e ora Nantong con Zuccarelli) a conferma della ulteriore crescita di questa giocatrice che già a livello giovanile si era fatta notare su ottimi livelli. Per Zuccarelli, invece, comunque vada domani si tratterà del miglior risultato in carriera a livello internazionale.

Zuccarelli/Traballi hanno battuto 2-0 le cinesi Wang/Xia, la coppia su cui il coach cinese Paulao sta puntando per il futuro. Senza storia il primo set, vinto 21-11 dalle azzurre che sono partite fortissimo, mentre le emozioni forti si sono concentrate nel secondo parziale quando Zuccarelli/Traballi si sono imposte ai vantaggi 23-21 al termine di un set dall’andamento rocambolesco.

In semifinale la coppia azzurra troverà nella notte italiana (alle 4) le giapponesi Kusano/Nishibori, coppia che quest’anno ha già vinto un torneo del World Tour, a Manila (1 Stella) ottenendo anche un terzo posto a Bangkok (sempre 1 Stella). Nell’altra semifinale, alle 3, di fronte le brasiliane Josi/Lili (le uniche a battere le azzurre finora a Nantong) e le australiane Ngauamo/Bell. La finale per il terzo posto è in programma alle 8, quella per il primo posto a seguire.

Così i quarti di finale: Josi/Lili (Bra)-Dumbauskaite/Zobnina (Ltu) 2-0 (21-18, 21-19), Pollock/Dowdy (Usa)-Ngauamo/Bell (Aus) 0-2 (18-21, 14-21), Kjølberg/Hjortland (Nor)-Kusano/Take (Jpn) 1-2 (21-15, 16-21, 8-15), Zuccarelli/Traballi (Ita)-Wang/Xia (Chn) 2-0 (21-11, 23-21).

Enrico Spada

 

domenica 10 giugno mattino

E’ finale a Nantong per Agata Zuccarelli e Gaia Traballi. Nel torneo 2 Stelle sulla sabbia cinese le azzurre compiono l’ennesima impresa battendo in semifinale le giapponesi Kusano/Tane Nishibori (reduci da due podi, con una vittoria, nei tornei 1 Stella di marzo e aprile in Asia) e fra poco (8.45) risfideranno le brasiliane Josi/Lili (contro cui venerdì avevano perso la finale del girone al tie break) con in palio la vittoria del torneo.

Nella notte italiana Zuccarelli/Traballi hanno superato 2-0 in semifinale le giapponesi Kusano/Take Nishibori al termine di un match piuttosto equilibrato nel quale le azzurre sono state più efficaci nel finale dei due set, conclusi 21-18 e 21-19 per la coppia azzurra. Nell’altra semifinale Josi/Lili hanno battuto nettamente 2-0 (21-14, 21-13) la coppia australiana Ngaumo/Bell, che sta giocando ora la finale per il terzo posto contro le giapponesi.

Per l’Italia si tratta dell’ottava finale della storia in un torneo del World Tour, la prima nella quale una delle due azzurre non è Marta Menegatti che, in coppia con Laura Giombini, ha conquistato l’unico podio azzurro al femminile della stagione nel torneo di Shepparton (1 Stella). L’unico successo azzurro nel World Tour risale invece al settembre del 2013 con Menegatti/Orsi Toth che vinsero il torneo di Sochi. Per l’Italia del beach al femminile si tratta, comunque vada, del podio numero 19: serie inaugurata da Gattelli/Perrotta, sempre in Asia, ad Hong Kong, nel 2001.

Enrico Spada

 

domenica 10 giugno pomeriggio

Vince l’esperienza di Josemari Alves e Liliana Maestrini, in arte Josi/Lili nella finale del torneo 2 Stelle di Nantong ma Agata Zuccarelli e Gaia Traballi escono con grande slancio dal primo dei due tornei cinesi a 2 Stelle (il prossimo tra quattro giorni a Tangshan) e con un secondo posto di tutto rispetto, diciannovesimo podio nel World Tour della storia del beach volley italiano.

Josi/Lili vincono la finale del torneo cinese 2-1 sfruttando la maggiore abitudine a giocare partite di questo livello (anche se delle due solo Lili aveva disputato un’altra finale del World Tour prima di Nantong): in due, le brasiliane hanno totalizzato in carriera un totale di 105 presenze nel circuito mondiale contro le sole 26 complessive della coppia azzurra.

Questa differenza si è vista tutta nel primo set della finale, vinta al tie break dalla coppia brasiliana. Un avvio ad handicap per le azzurre che hanno pagato a caro prezzo l’emozione di giocare la loro prima finale del circuito mondiale, commettendo troppi errori e andando sotto 14-4 prima e addirittura 17-6. A quel punto un buon turno in battuta di Zuccarelli rimette in carreggiata le azzurre che si riportano fino al 17-12, fallendo il punto numero 13. Le brasiliane si ritrovano però in tempo per vincere 21-13.

Nel secondo set si vede la versione migliore della coppia azzurra, che parte subito bene (4-1) e tiene sempre a distanza di sicurezza Josi/Lili, non più lucide come nel primo parziale. Le carioca si avvicinano prima sull’11-9 ma vengono ricacciate indietro dalla coppia azzurra (15-11) e il finale è da brividi, con Josi/Lili che annullano tre set ball dal 20-16 ma, sul 20-19, ci pensa Traballi di potenza a mettere a terra il pallone dell’1-1 (21-19).

Tie break all’insegna dell’equilibrio fino all’11-11 con le azzurre avanti solo una volta, sul 6-5, ma sempre aggrappate al cambio palla. Nel finale del set l’accelerazione, complice anche qualche ingenuità azzurra, della coppia brasiliana che piazza un break di 4-1 e vince 15-12.

Terzo gradino del podio per le australiane Ngauamo/Bell che, nella finale per il bronzo, superano 2-0 (21-17, 21-18) la coppia giapponese Kusano/Take Nishibori.

Enrico Spada