Beach volley femminile - World Tour 2017: Menegatti/Perry sconfiggono Gallay/Klug e ora puntano agli ottavi

 di Roberto Krengli Twitter:   articolo letto 22 volte
Fonte: oasport.it
Marta Menegatti
Marta Menegatti

Subito una bellissima notizia arriva da Rio dove ha appena preso il via il torneo 4 Stelle al Parco Olimpico. La prima vittoria azzurra in terra brasiliana ha un sapore particolare perché è la prima in assoluto per Marta Menegatti e Becky Perry che sono assieme da cinque mesi e al primo turno del torneo di Rio, che ha di fatto il valore di un trentaduesimo ad eliminazione diretta, hanno battuto in tre set le argentina Gallay/Klug, una coppia che si è rimessa assieme da qualche settimana dopo qualche problema fisico di Klug che l’ha costretta a saltare un paio di tornei del circuito sudamericano.

Una vittoria che permetterà alle azzurre di evitare sicuramente il 25mo posto visto che il regolamento dei gironi è cambiato. Quella appena disputata è una sorta di semifinale, che dà accesso alla finale del girone, chi vince la finale è negli ottavi ad eliminazione diretta, chi la perde è nei sedicesimi, come chi vince la finale per il terzo posto (che sarà disputata da Gallay/Klug).

Sono state le argentine ad avere la meglio nel primo set con il punteggio di 21-18 ma da subito si era capito che le azzurre avevano un’altra marcia rispetto alle prime uscite stagionali. Il cambio di passo è arrivato nella parte centrale del secondo set quando Menegatti/Perry hanno piazzato un break di 3-0 che ha aperto la strada al 21-17 che ha permesso loro di pareggiare il conto.

Sulle ali dell’entusiasmo le italiane sono partite forte anche nel tie break, portandosi sul 5-2, mantenendo il vantaggio fino al 9-6. Gallay/Klug hanno fatto l’ultimo sforzo per riportarsi in parità a quota 11 ma l’ultimo strappo di Menegatti/Perry è stato quello decisivo: 15-12 e prim vittoria conquistata proprio nel giorno in cui è stato annunciato il loro ritorno ufficiale in nazionale. Menegatti/Perry affronteranno alle 21.30 le ceche Hermannova/Slukova (che hanno sconfitto 2-0 (21-19, 21-19) le olandesi Sinnema/Stubbe) con in palio l’accesso diretto agli ottavi di finale.

Anche le corazzate tedesche avanzano senza problemi e al momento Laboureur/Sude fanno più paura di Ludwig/Walkenhorst che non hanno avuto molto tempo per preparare questo appuntamento. Perr il resto tanto Brasile come da pronostico.

Questi i risultati delle pool femminili.

Pool A: Larissa/Talita-Ishii/Murakami 2-0 (21-7, 21-14), Lane/Fendrick-Elsa/Lobato 2-1 (18-21, 21-18, 16-14). Finale: Larissa/Talita- Lane/Fendrick. Pool B: Ludwig/Walkenhorst-Lusson/Jupiter 2-0 (22-20, 21-19), Heidrich/Vergé-Dépré-Juliana/Carol 0-2 (17-21, 18-21). Finale: Ludwig/Walkenhorst- Juliana/Carol. Pool C: Laboureur/Sude-Plesiutschnig/Strauss 2-0 (25-23, 21-11), Josi/Lili-Davidova/Shchypkova 2-0 (21-17, 21-17). Finale: Laboureur/Sude- Josi/Lili. Pool D: Agatha/Duda-Flier/van Iersel 2-0 (21-15, 21-16), Wilkerson/Bansley-Bieneck/Schneider 1-2 (17-21, 21-17, 9-15). Finale: Agatha/Duda-Bieneck/Schneider. Pool E: Barbara/Fernanda-Day/Hochevar 2-0 (21-12, 21-18), Meppelink/van Gestel-Ukolova/Barsuk 1-2 (21-18, 17-21, 11-15). Finale: Barbara/Fernanda-Ukolova/Barsuk. Pool F: Bawden/Clancy-Kolosinska/Gruszczynska 2-1 (19-21, 21-15, 16-14), Pavan/Humana-Paredes-Claes/Hughes 2-0 (21-12, 25-23). Finale: Pavan/Humana-Paredes-Bawden/Clancy. Pool G: Hermannova/Slukova-Sinnema/Stubbe 2-0 (21-18, 21-19), Gallay/Klug-Menegatti/Perry 1-2 (21-18, 17-21, 12-15). Finale: Hermannova/Slukova-Menegatti/Perry. Pool H: Betschart/Hüberli-Birlova/Makroguzova 2-0 (21-17, 21-14), Elize Maia/Taiana Lima-Glenzke/Großner 2-0 (21-15, 21-13). Finale: Betschart/Hüberli-Elize Maia/Taiana Lima.

Enrico Spada