Hockey Pista - Nazionale, World Roller Games: l'Italia bloccata dalla Spagna e sconfitta dalla Francia

Con gli iberici una gara giocata a testa alta da tutti gli Azzurri, con la Francia inattesa debacle per 2-4
10.07.2019 20:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: fisr.it
Italia - Francia   2 - 4
Italia - Francia   2 - 4

8 luglio 2019

Prima sconfitta per la Nazionale di Massimo Mariotti nel Campionato Mondiale di Vilanova I La Geltrù e Barcelona. Dopo 45 minuti a cento all'ora con tanti errori da ambedue le parti, decide un gol dal limite di Bargallò. Per gli azzurri a segno due volte Ambrosio ed una Gavioli.

Mariotti schiera dal primo minuto capitan Barozzi tra i pali, Banini e Illuzzi in difesa e davanti Verona ed Ambrosio. Ancora in panca Giulio Cocco, lasciato preventivamente in panchina per ritornare utile nella prossima gara. Una contesa tra le prime due del girone A che è subito incredibilmente veloce, soprattutto dai padroni di casa che impongono un ritmo folle al match.

A segnare, dopo vari tentativi, è proprio "La Roja" con Ferran Font (minuto 6). Al 9° Illuzzi commette un fallo da blu e dal tiro diretto non incide lo stesso attaccante spagnolo. Un gioco redditizio e veloce che però fa aumentare i falli di squadra agli spagnoli: il 10° fallo arriva già al 19° minuto. E' proprio dopo una difficile controllo degli avversari ad arrivare la migliore Italia del match: nel tiro diretto Ambrosio subito pareggia i conti. Ma la spinta dei giallorossi non cala neppure dopo il pareggio. Al minuto 21, Alabart si inventa una gran giocata che sorprende Barozzi e poco dopo (85 secondi) riesce addirittura a triplicare con un'altra invenzione di Pau Bargallo che realizza un'alzata e schiacciata ravvicinata. Il primo tempo termina con un severo 3-1.

Nel secondo tempo l'Italia sorprende subito gli avversari con un atteggiamento più preciso: dopo soli 13 secondi Malagoli si procura un rigore ma non viene realizzato. Al 2'03" Ambrosio realizza di nuovo il gol su tiro diretto per il 3-2, dopo un cartellino blu comminato a Font. Poco dopo l'Italia può addirittura pareggiare, ma la traversa dice no a Malagoli. La spagna vola con i falli ed arriva al 15°: Gavioli però non sfrutta questa volta l'opportunità dal tiro diretto. Clamorosa traversa di Malagoli al 7°, per un roboante secondo tempo dalle mille emozioni. L'Italia perviene al meritato pareggio all'11'11" con una meravigliosa invenzione di Davide Gavioli, capace di sorprendere il portiere del Barcellona con un fendente sul primo palo. Pochi secondi più tardi anche la nazionale arriva al 10° fallo: dal dischetto è infallibile Adroher (12'41"). A questo punto i ritmi naturalmente si abbassano, ma non si abbassano il numero delle occasioni: con carattere la squadra di Mariotti sfiora più volte il pareggio ma manca il colpo decisivo sottorete. Decisivo invece il tiro dal limite dell'area di Bargallo, deviato involontariamente dal bastone da un difesore. Sono i titoli di coda per una gara fuori dagli schemi e fuori da schemi tattici. 

Appuntamento domani per la gara decisiva per il secondo posto contro la Francia alle ore 16.00.

Dichiarazioni di Massimo Mariotti al termine del match

"Questi ritmi è difficile trovarli in Italia, un gioco velocissimo che non ci ha permesso inizialmente di reagire. Dopo l'intervallo siamo riusciti a ritrovare compattezza e precisione ed abbiamo impensierito tantissimo la padrona di casa. Due pali, un po' di sfortuna non ci hanno permesso di stare attaccati alla Spagna. Tante cose le buone le abbiamo viste, dovremo essere più compatti nelle prossime gare sin dai primi minuti per non permettere ogni regalo all'avversario"

ITALIA - SPAGNA   3 - 5  (1-3, 2-2)

Italia: Barozzi, Illuzzi; Banini, Verona, Ambrosio (2) - Malagoli, Gavioli (1), Cinquini, Cocco, Barozzi - All. Mariotti
Spagna: Fernandez, Roca, Adroher (1), Bargallo (1), Perez - Font (1), Alabart (1), Lamas, Casanovas, Malian - All. Dominguez

Marcatori: 1° tempo: 6'21" Font (S), 19'06" Ambrosio (I), 21'11" Alabart (S), 22'36" Bargallo (S) - 2° tempo: 2'03" Ambrosio (I), 11'11" Gavioli (I), 12'41" Adroher (S), 19'19" Bargallo (S)

Cartellini blu: 9' Illuzzi (I), 27' Font (S) 
Arbitri: Pinto (Portogallo), Bleuzen (Francia)

-

9 luglio 2019

Gli Azzurri concludono al terzo posto nel proprio girone dopo un'ulteriore sconfitta. Giovedì i quarti di finale, mentre domani ci saranno le prove piste a Barcellona, alle ore 11.00 . I Quarti invece inizieranno giovedì: per esigenze televisive non ancora comunicate, gli orari sono soggetti a cambiamenti (vedi sotto) e saranno comunicati solo nella nottata di oggi. 

Mariotti per l'ultima partita del girone di qualificazione schiera Gnata, Ambrosio, Illuzzi, Verona e Banini.

Avvio al fumicotone per la Francia che perviene subito al vantaggio con un'azione personale di Carlo Di Benedetto (minuto 7). La risposta azzurra è immediata: Ambrosio colpisce sul tiro diretto (8'30") sul cartellino blu dello stesso marcatore francese. L'Italia sale di colpi e di precisione e crea diverse occasioni davanti a Correia ma non riesce a superarlo. Roberto Di Benedetto blocca fallosamente Illuzzi e per gli azzurri un'altra possibilità di colpire su tiro diretto. A segnare è Cocco, all'esordio nel Mondiale, dopo lo stop imposto dopo il risentimento muscolare dei giorni scorsi (minuto 22'18").

Nella ripresa l'Italia si presenta più volte davanti al portiere avversario ma col passare dei minuti perde progressivamente la velocità vista nel primo tempo. Nuovo cartellino blu alla Francia con Herman, ma dal dischetto non incide Alessandro Verona (minuto 9). L'Italia raggiunge il 10° fallo al 12esimo minuto: dal dischetto Carlo Di Benedetto fissa il 2-2 superando Gnata. L'Italia subisce un altro tiro diretto poco più tardi per un cartellino blu di Malagoli (minuto 15'43") che mette il nuovo vantaggio francese ancora sulla stecca di Carlo Di Benedetto. Gli azzurri cercano a testa bassa di rientrare ma gli avversari rimangono davanti a difendere Correia, non riuscendo a sviluppare quel gioco visto per larghi tratti del match. Il colpo del KO arriva all'ultimo minuto col contropiede vincente ancora di Carlo di Benedetto che firma il 4-2 finale, firmando tutte e quattro le reti francesi. 

ITALIA - FRANCIA   2 - 4  (2-1, 0-3)

Italia: Gnata, Banini, Illuzzi, Verona, Ambrosio - Malagoli, Gavioli, Cocco, Cinquini, Barozzi - All. M.Mariotti
Francia: Correia, Bruno Di Benedetto, Roberto Di Benedetto, Le Roux, Carlo Di Benedetto (4) - Barengo, Herman, Da Costa, Gefflot, Bonneau - All. Savreux

Marcatori: 1° tempo: 7'34" Di Benedetto C (F), 8'30" Ambrosio (I), 22'18" Cocco (I) - 2° tempo: 12'29" Di Benedetto C (F), 15'43" Di Benedetto C (F), 24'09" Di Benedetto C (F)

Cartellini blu: 8' Di Benedetto C, 22' Di Benedetto R., 34' Herman, 40' Malagoli
Arbitri: Montiveros (Argentina), Morisio (Argentina)

-

Il calendario del girone A dei World Roller Games 2019 a Vilanova i la geltru

Giovedì 4 Luglio 2019 -  Cerimonia d'Apertura dei WRG2019 a Barcellona (ore 20.30)

Venerdì 5 Luglio 2019 - Prova pista a Vilanova i La Geltru, ore 16.00

Sabato 6 Luglio 2019 - 1a giornata
ore 18.00 - Angola-Italia = 3-2

ore 22.00 - Spagna-Francia = 3-1

Lunedì 8 luglio 2019 - 2a giornata
ore 12.00 - Francia-Angola = 3-3
ore 20.00 - Italia-Spagna = 3-5

Martedì 9 luglio 2019 - 3a giornata
ore 16.00 - Italia-Francia = 2-4

ore 20.00 - Angola-Spagna = 2-6

Girone A: Spagna 9, Francia 4, Italia 3,  Angola 1
Girone B:
Portogallo 6, Argentina 6, Cile 3, Colombia 0

Mercoledì 10 Luglio 2019 - Prova pista al Palau Blaugrana di Barcelona - ore 11.30

Giovedì 11 Luglio - Quarti di finale al PalauBlaugrana
ore 10-00 (non definitivo) - Cile-Francia
ore 14.30 (non definitivo) - Argentina - vincente Mozambico/Angola
ore 17.00 (non definitivo) - Portogallo-Italia
ore 22.00 (non definitivo) - Spagna- vincente Svizzera/Colombia

Venerdì 12 Luglio - Semifinali dal 5° posto all'8° posto a Vilanova i la geltru (17.00 e 22.00)
Venerdì 12 Luglio - Semifinali dal 1° posto al 4° posto a Barcelona (17.00 e 22.00)

Sabato 13 Luglio - Finali dal 5° all'8° posto a Vilanova (17.00 e 22.00)

Domenica 14 Luglio - Finale per il bronzo (15.30) e finale per l'oro (18.00) a Barcelona
Domenica 14 Luglio - Cerimonia di chiusura (20.30)

-