Hockey Pista, Nazionale - L'Italia inizia la Coppa delle Nazioni con una sconfitta contro l'Argentina

18.04.2019 20:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: fisr.it
ARGENTINA - ITALIA   6 - 2
ARGENTINA - ITALIA   6 - 2

ARGENTINA - ITALIA   6 - 2  (primo tempo: 3-1)

MARCATORI: 1.47 Nicolia, 7.32 Platero, 15.38 Pascual, 21.19 Cinquini. Nella ripresa: 4.19 Banini, 10.08 Nicolia, 12.50 Ordoñez, 17.51 Pascual

ARGENTINA: Acevedo, Bridge, Maturano, Pascual, Nicolia, garcia, Mena, Platero, Ordoñez, Alves. All. Paez.
ITALIA: Sgaria, Amato, Borsi, Faccin, Banini, Compagno. Gavioli, Cinquini, Muglia, Corona. All. Mariotti.

ARBITRI: Miguel Diaz e Angel Tavera (Spagna).
CARTELLINI BLU nella ripresa: 4.19 Nicolia, 8.54 Platero.

Troppo forte un'Argentina zeppa di stelle per un'Italia che ha scelto la linea verde per la sua partecipazione alla 68° edizione della Coppa delle Nazioni iniziata ieri pomeriggio a Montreux, in Svizzera. L'albiceleste si impone con un netto 6-2 finale, frutto però di una partita che è rimasta in bilico fino a metà della ripresa e che, con un pizzico di precisione in più, l'Italia avrebbe persino rendere molto più incerta.
Per dare un'idea delle forze in pista basta scorrere i nomi dei quintetti iniziali. Josè Luis Paez, che siede sulla panchina sudamericana, manda Acevedo tra i pali e gli mette davanti il meglio del campionato portoghese: Garcia, Platero, Ordoñez e Nicolia. Mariotti risponde con Sgaria, Amato, Banini, Compagno e Gavioli.
Bastano pochi minuti per capire il divario tra le due squadre. Nicolia segna al primo affondo e Platero le segue subito dopo, imitato al 15' da Pascual. Il tutto in una situazione di netta prevalenza argentina, con poche sortite azzurre e la grande occasione per l'1-1 capitata sul bastone di Compagno che non trasforma il rigore assegnato dagli arbitri al 6'.
Quando tutto sembra indicare la via di una goleada, l'Italia registra la difesa, trova gli assetti e inizia a giocare. Nella parte finale del primo tempo e per metà della ripresa c'è partita tra i ragazzini in azzurro e i fuoriclasse in biancoceleste. Cinquini cecchina da fuori e segna il gol del 3-1 con cui si va al riposo. A inizio ripresa l'Argentina è costretta ad alzare i ritmi contro il gioco azzurro e Nicolia si fa pescare in fallo su Compagno, prendendosi un blu. Banini dal dischetto fa secco Acevedo e si va sul 3-2. Al minuto numero 8 la partita prende la sua piega definitiva. Anche Platero si prende un blu, ma questa volta Banini si fa parare il tiro e l'Italia concede un mortifero contropiede a Nicolia che segna mentre l'Argentina è in inferiorità numerica; un gol che pesa sul risultato e ancora di più sul morale della truppa di Mariotti.
Dopo il 4-2 la partita torna sui binari iniziali, con l'Argentina a dominare nel possesso palla e a fare gioco. Arrivano anche i gol di Ordoñez e di Pascual a dare al risultato la sua fisionomia definitiva, anche grazie alla parata di Sgaria sul tiro diretto di Pascual in chiusura di gara per il 10' fallo italiano.
Oggi pomeriggio alle 15  per l'Italia è stata già una partita da "ultima spiaggia": contro la Francia servivano i tre punti per ambire a una delle prime due posizioni e raggiungere le semifinali.

 

RISULTATI DELLA PRIMA GIORNATA
Risultati e classifiche aggiornate su http://www.rinkhockey.worldskate.org
GIRONE A

Spagna - Angola 3-4
Portogallo - Svizzera (ore 21)
GIRONE B
Argentina - Italia 6-2

Francia - Montreux (ore 19)

PARTITE DELLA SECONDA GIORNATA - Giovedì 18 aprile
Tutte le partite in diretta streaming su http://www.world-skate.tv
ore 15.00 Italia - Francia

ore 17.00 Svizzera - Spagna
ore 19.00 Angola - Portogallo
ore 21.00 Montreux - Argentina