In ricordo di Oreste Guaraldo, calciatore azzurro, 1 Scudetto (Torino), 1 Serie C (Prato)

Nel 2019 Tuttonovara ricorda, nel giorno anniversario della nascita, i calciatori, gli allenatori, i dirigenti e i membri dello staff del Novara Calcio che ora sono nell'Azzurro del cielo
19.10.2019 09:50 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: it.wikipedia.org
Oreste Guaraldo
Oreste Guaraldo

Il 16 ottobre 1922 nacque a Lusia, comune della provincia di Rovigo, in Veneto, Oreste Guaraldo, calciatore italiano, che morì il 25 luglio 1999, all'età di 76 anni.

Guaraldo giocò come attaccante nel ruolo di ala destra dal 1941 al 1957.

Tuttonovara gli rivolge un caro ricordo.

-

Carriera

Calciatore

Nato in Veneto ma trasferitosi giovanissimo in Piemonte, Oreste Guaraldo crebbe nelle Giovanili dell'A.C. Cinzano, formazione di Santa Vittoria d'Alba sponsorizzata dall'omonima casa vinicola.

Nel 1941 passò in prima squadra e con il Cinzano disputò nella stagione 1942-43 il campionato di Serie C.

Dopo aver giocato nel Campionato Alta Italia 1944 col Casale Calcio (13 partite, 1 gol), alla fine della guerra venne segnalato a Ferruccio Novo, presidente del Torino direttamente dal conte Marone Cinzano, titolare della Cinzano nonché ex-presidente granata.

Con il Torino, campione d'Italia in carica, disputò l'anomalo campionato 1945-46, come primo rincalzo della linea offensiva. Riuscì quindi a ritagliarsi lo spazio di 11 presenze, con l'exploit della doppietta al Genoa nella goleada (6-0 il risultato finale) del 21 ottobre 1945 al Filadelfia, dando quindi il suo contributo alla conquista dello scudetto.

Per la stagione successiva, Guaraldo venne ceduto in prestito al Novara, con cui disputò un buon campionato di Serie B da titolare, andando a segno 9 volte in 36 presenze.

Il Torino perciò lo richiamò alla base per la stagione 1947-48. Tuttavia, nei granata, gli arrivi di Romeo Menti e Josef Fabian gli limitarono ulteriormante le possibilità di emergere, e non riuscì mai a trovare spazio in prima squadra. Giocò perciò quel campionato con la Vogherese in Serie B.

A fine stagione venne ceduto in Serie C al Prato. Rimase in Toscana due stagioni, con la promozione dalla C alla B nell'annata 1948-49, ma senza riuscire ad imporsi appieno (30 presenze e 7 reti complessivamente).

Passò quindi nella stagione 1950-51 al Crema in C e nel 1951-52 in B al Fanfulla (22 gare e 4 gol).

Da allora non riuscì più a riproporsi nella Serie superiori e chiuse la sua carriera nel 1957, dopo aver militato in IV Serie, per due campionati nel Cuneo e per tre nell'Ivrea.

Guaraldo detiene la particolarità di aver conquistato il titolo di Campione d'Italia senza aver mai militato nella Serie A a girone unico.

-

Ecco in sintesi la carriera di Oreste Guaraldo. Nell'ordine sono indicate le stagioni e le squadre di club (con → sono segnati gli eventuali prestiti) nelle quali militò, il numero di presenze in campionato e, tra parentesi, il numero di gol segnati:

Calciatore

Giovanili

- Cinzano

Squadre di club

1941-43 - Cinzano - ? (?)
1943-44 - Casale - 13 (1)
1945-46 - Torino - 11 (2)
1946-47 → Novara - 36 (9)
1947-48 - Vogherese - 24 (2)
1948-50 - Prato - 30 (7)
1950-51 - Crema - 22 (8)
1951-52 - Fanfulla - 22 (4)
1952-54 - Cuneo - 60 (24)
1954-57 - Ivrea - 57 (10)

-

Palmarès

Calciatore

Club

Competizioni nazionali

Campionato italiano: 1   (Torino: 1945-46)

Serie C: 1   (Prato: 1948-49)

-