In ricordo di Ferenc Molnár, allenatore azzurro, da calciatore vincitore di 6 campionati ungheresi

08.04.2019 09:40 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: it.wikipedia.org
Ferenc Molnár
Ferenc Molnár

L'8 aprile 1891 nacque a Érd, in Ungheria, Ferenc Molnár, calciatore e allenatore di calcio ungherese, di cui non si conosce nè data nè luogo della scomparsa.

Molnár giocò a calcio come centrocampista dal 1907 al 1926. Fu anche allenatore di calcio dal 1920 al 1943. 

Tuttonovara gli rivolge un caro ricordo.

 

Carriera

Calciatore

Discreto calciatore, Ferenc Molnár militò dal 1907 al 1920 nel massimo campionato ungherese nelle file dell'MTK Budapest.

Giunse poi in Italia per svolgere il ruolo di allenatore-giocatore dal 1920 al 1926 nelle seguenti compagini: Spes Genova (Prima Categoria ligure), Anconitana (Prima Divisione Lega Sud), Verona (girone A della Prima Divisione) e Olympia Fiume .

Allenatore

Dopo l'esperienza come allenatore.giocatore, dal 1926 passò ad allenare prima la Biellese, nel girone A della Prima Divisione Nord, dove arrivò grazie al calciatore Zeffirino Paulinich, e poi l'Andrea Doria nel girone B della Divisione Nazionale.

Nella stagione 1927-28 allenò brevemente nel girone A di qualificazione di Divisione Nazionale il Napoli, al secondo campionato della storia del club; Molnár viene considerato il terzo allenatore dei partenopei, avendo fatto parte all'epoca della commissione tecnica che guidò la squadra.

Nel 1928 fu brevemente alla guida del Casale, nella Divisione Nazionale.

Nella stagione 1930-31 venne chiamato nella neonata Serie A dal presidente Remo Zenobi alla Lazio, in sostituzione del tecnico Piselli, ma l'anno successivo, dilagando la moda del calcio brasiliano, fu rimpiazzato da Amilcar Barbuy.

Passò quindi in Serie B al Novara (nel 1931-32) e successivamente tornò in A all'Alessandria; fu di nuovo all'Anconitana in Prima Divisione nel 1933-34 e poi in Serie B al Cagliari la stagione successiva.

Nella stagione 1936-37 giocò nel massimo campionato olandese con il Feyenoord, nel 1938 fu in B alla Fiorentina e concluse la stagione 1938-39 in Serie C alla Juventus Domo.

Passò ancora in C al Varese nel 1939-40 e tornò in Serie A alla Lazio nel campionato 1940-41.

Nella stagione 1941-42 (dal 26-4-1942) subentrò a Ivo Fiorentini alla guida dell'Ambrosiana-Inter in A.

Nel 1943 andò a sostituire alla Lazio sempre in Serie A l'esonerato Kertesz, ma fu a sua volta rimpiazzato, dopo 13 partite, da Dino Canestri per scelta del suo vecchio estimatore Remo Zenobi.

Concluse la stagione allenando l'Udinese in Serie B.

Chiuse la sua lunghissima carriera di allenatore in Serie C nella Reggiana nel 1943. Fu costretto ad abbandonare l'Italia per il richiamo alle armi dei riservisti da parte dell'Ungheria.

Nella Lazio si sedette in panchina, nei due periodi, per 47 incontri, totalizzando 19 vittorie, 8 pareggi e 20 sconfitte. 

 

Ecco in sintesi la carriera di Ferenc Molnár. Nell'ordine sono indicate le stagioni, le squadre di club (con → sono segnati gli eventuali prestiti) nelle quali militò e che allenò, il numero di presenze in campionato da calciatore e, tra parentesi, il numero di gol segnati:

Calciatore

Squadre di club

1907-20 - MTK Budapest - ? (?)

1920-22 - Spes Genova - ? (?)

1923-24 - Anconitana - ? (?)

1924-25 - Verona - 8 (3)

1925-26 - Olympia Fiume - ? (?)

Allenatore

1920-21 - Spes Genova

1921-22 - Spezia

1923-24 - Anconitana

1924-25 - Verona

1925-26 - Olympia Fiume

1926-27 - Biellese

1927 - Andrea Doria

1927-28 - Napoli

1928 - Casale

1930-31 - Lazio

1931-32 - Novara

1932 - Alessandria

1933-34 - Anconitana

1934-35 - Cagliari

1936-37 - Feyenoord

1938 - Fiorentina

1938-39 - Juventus Domo

1939-40 - Varese

1940-41 - Lazio

1942 - Ambrosiana

1943 - Lazio

1942-43 - Udinese

1943 - Reggiana

 

Palmarès

Calciatore

Campionato di calcio ungherese: 6   (MTK Budapest: 1907-08, 1913-14, 1916-17, 1917-18, 1918-19, 1919-20).