In ricordo di Edmondo Mornese, calciatore a allenatore di calcio azzurro, 1 Campionato italiano e 1 Campionato romano di guerra (Roma)

Nel 2019 Tuttonovara ricorda, nel giorno anniversario della nascita, i calciatori, gli allenatori, i dirigenti e i membri dello staff del Novara Calcio che ora sono nell'Azzurro del cielo
14.11.2019 09:45 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: it.wikipedia.org-web.archive.org
Edmondo Mornese
Edmondo Mornese

Il 14 novembre 1910 nacque ad Alessandria, comune capoluogo dell'omonima provincia, in Piemonte, Edmondo Mornese, calciatore a allenatore di calcio italiano, che morì il 30 dicembre 1962 a Novara, all'età di 52 anni.

Mornese giocò a calcio come difensore nel ruolo di centromediano dal 1929 al 1945. Fu poi brevemente allenatore di calcio, nel 1950-51.

Tuttonovara gli rivolge un caro ricordo.

-

Nota

Edmondo Mornese fu uno dei mitici giocatori del Novara calcio, considerato con Mario Meneghetti ed Ettore Reynaudi uno dei pionieri del "football" cittadino.

-

Caratteristiche tecniche

Longilineo, forte nel gioco aereo, tipico rappresentante del calcio piemontese, Edmondo Mornese univa buone capacità tecniche alla forza fisica e alla proverbiale rudezza nei contrasti che sono da sempre una delle maggiori caratteristiche della scuola in cui si era formato. 

-

Carriera

Calciatore

Club

Edmondo Mornese iniziò a giocare nella formazione novarese della Sparta a partire dal 1927. Si rivelò subito con le "bianche casacche" di Enrico Patti come giocatore polivalente, abile sia in difesa che all'attacco, ma con propensione per mansioni di regia, di comando del gioco.

Fu quindi presto trasferito al Novara calcio nel 1929, debuttando in azzurro nella partita Biellese-Novara 0-0 (Serie B) del 13 ottobre 1929. Con il Novara disputò 8 campionati di Serie B e 4 di Serie A, ottenendo due promozioni nella massima Serie nelle stagioni 1935-36 e 1937-38 e giocando 334 gare con 11 reti, fino al campionato 1940-41, quando gli Azzurri retrocedettero in B.

In questo periodo vestì anche la maglia azzurra della Nazionale B nella partita Italia B - Svizzera B, giocata a Novara il 5 aprile 1936 e terminata col risultato di 2-0.

Nel 1941 Mornese venne quindi chiamato alla Roma da Schaffer, indicato dall'allenatore ungherese come uno dei rinforzi necessari per vincere lo scudetto. Sembrava una boutade, ma il tecnico dimostrò di aver compreso alla perfezione le caratteristiche di un giocatore mai veramente apprezzato per il suo valore. In effetti era da anni uno dei migliori centromediani italiani, nonostante non fosse mai riuscito a vestire la maglia della Nazionale maggiore, chiuso da fuoriclasse come Monti o Andreolo. Con la Roma disputò i due campionati prima della sosta bellica, contribuendo nella prima stagione, con 29 incontri disputati su 30 e 1 rete nel pareggio esterno contro l'Atalanta, alla conquista del primo scudetto della storia dei giallorossi. Di quella Roma costituì uno dei maggiori punti di forza: insieme a Bonomi e Donati formò una salda linea mediana capace di filtrare nel modo migliore il gioco avversario e di rilanciare con grande perizia il proprio. Se ne giovò tutta la squadra, che trovò un grandissimo equilibrio e si trasformò in un blocco saldissimo. Restò coi capitolini fino al 1945 e le due stagioni vissute a Roma furono in pratica il suo canto del cigno, anche perchè la sua carriera, che già volgeva pressochè al termine, venne accorciata dal secondo conflitto mondiale.

Allenatore

Mornese tentò un'esperienza come allenatore al Novara nel 1950-51 ma comprese subito che non era il suo mestiere.

Ultimi anni

Si stabilì nella città piemontese e intraprese un'attività commerciale. Morì improvvisamente nel 1962 all'età di 52 anni, colpito da infarto nel suo negozio di via Rosselli. Alla sua memoria è dedicato il piazzale antistante lo Stadio Silvio Piola di Novara.

-

Ecco in sintesi la carriera di Edmondo Mornese. Nell'ordine sono indicate le stagioni, le squadre di club (con → sono segnati gli eventuali prestiti) e le Nazionali nelle quali militò e che allenò, il numero di presenze in campionato da calciatore e, tra parentesi, il numero di gol segnati:

Calciatore

Giovanili

1927-29 - Sparta Novara

Squadre di club

1929-41 - Novara - 334 (11)
1941-45 - Roma - 56 (3)

Nazionale

1936 - Italia B - 1 (0)

Allenatore

1950-51 - Novara

-

Palmarès

Calciatore

Club

Competizioni nazionali

Campionato italiano: 1   (Roma: 1941-42)

Campionato romano di guerra: 1   (Roma: 1945)

-