Auguri a Haris Seferović, calciatore svizzero di origini bosniache, attaccante azzurro nel 2013, 1 CI Primavera (Fiorentina), 2 Supercoppe e 1 Scudetto Portogallo (Benfica), Oro Mondiale U-17 (Svizzera), 2 volte Capocannoniere !

Nel 2020 Tuttonovara fa gli auguri di buon compleanno ai calciatori viventi che vestono o hanno vestito la maglia Azzurra
22.02.2020 09:10 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: it.wikipedia.org
Haris Seferović
Haris Seferović

Il 22 febbraio 1992 nasce a Sursee, comune del Canton Lucerna, in Svizzera, Haris Seferović, calciatore svizzero di origini bosniache, che oggi dunque compie 28 anni.

Alto 1,89 per 83 kg., gioca a calcio come attaccante nel ruolo di centravanti dal 1999. Calciatore svizzero di origini bosniache, attualmente è un giocatore sia del Benfica, Sport Lisboa e Benfica, società polisportiva portoghese con sede nella capitale Lisbona, che della Nazionale svizzera.

Tuttonovara gli fa i migliori auguri di buon compleanno !

-

Cenno biografico

Haris Seferović ha origini bosniache, la sua famiglia proviene da Sanski Most, ma è nativo di Sursee, in Svizzera.

-

Caratteristiche tecniche

Haris Seferović è una prima punta dal grande fisico, dotato di buona tecnica, forte nel gioco aereo e con l'istinto del gol.

-

Carriera

Calciatore

Haris Seferović cresce in Svizzera dal 1999 al 2004 nel Sursee, dal 2004 al 2007 nel Lucerna e poi dal 2007 al 2009 nel Grasshoppers.

Esordisce tra i professionisti nello stesso Grasshoppers nella stagione 2009-10, disputando 3 partite. Nel 2009 viene eletto miglior giovane talento svizzero dell'anno.

Nello stesso anno vince con la Nazionale Svizzera Under-17 l'edizione del 2009 dei Mondiali di categoria. In quella competizione vince anche il titolo di capocannoniere, unitamente a Borja González, Sani Emmanuel e Sebastián Gallegos, mettendo a segno 5 gol. È inoltre decisivo in finale, dove la Svizzera batte la Nigeria, padrone di casa, per 1-0 grazie ad un suo gol di testa al 63'.

Il 30 gennaio 2010 si trasferisce a titolo definitivo alla Fiorentina per circa due milioni di euro. Il 30 novembre 2010 debutta in Coppa Italia, nella vittoria per 3-0 contro la Reggina, sostituendo Khouma Babacar al 48º minuto. Il 22 maggio 2011 esordisce in Serie A, nel pareggio per 2-2 sul campo del Brescia. Il 9 giugno, nella semifinale del Campionato Primavera contro il Varese, commette l'errore decisivo nella serie dei calci di rigore, non permettendo alla sua squadra di approdare in finale.

Il 4 agosto 2011 viene ceduto agli svizzeri del Neuchâtel Xamax con la formula del prestito oneroso.

Il 1º settembre 2011, in occasione della partita valida per le qualificazioni all'Europeo 2013 contro l'Estonia Under-21, gioca la sua prima partita con la Nazionale Svizzera Under-21 a Tallinn. Segna la sua prima rete con la Svizzera Under-21 a Sion il 5 settembre 2011 in occasione della partita valida per le qualificazioni all'Europeo 2013 contro la Croazia Under-21.

L'11 settembre segna la sua prima rete anche nel massimo campionato svizzero, nel 2-0 casalingo del Neuchâtel Xamax contro il Grasshopper, sua ex squadra. Il 4 gennaio 2012 viene svincolato dal Neuchâtel Xamax per aver preteso uno stipendio arretrato.

Il 26 gennaio successivo viene ufficializzato il suo passaggio, in prestito con diritto di riscatto della comproprietà, al Lecce.

Alla fine della stagione il giocatore non viene riscattato e fa quindi ritorno alla Fiorentina. Il 28 novembre 2012 segna il suo primo gol in maglia viola, nella vittoria per 2-0 contro la Juve Stabia in Coppa Italia.

Il 30 gennaio 2013 passa in prestito al Novara. Il 17 aprile seguente realizza una tripletta contro il Livorno. Conclude la sua stagione in Serie B con 10 gol in 18 partite.

Riceve la prima chiamata per giocare con la Nazionale svizzera maggiore per l'amichevole del 6 febbraio 2013 contro la Grecia, dove esordisce entrando al 69' al posto di Mario Gavranović. Segna il suo primo gol con la maglia della nazionale maggiore l'8 giugno 2013 in Svizzera-Cipro, terminata 1-0, gara valida per le qualificazioni ai mondiali e decisa al 90° dal gol di Seferović.

L'11 luglio 2013 viene acquistato in Spagna dalla Real Sociedad per tre milioni di euro. Il 17 agosto seguente segna il suo primo gol con la nuova maglia, nel 2-0 casalingo contro il Getafe. Il 20 agosto realizza la sua prima rete in Champions League, nella gara d'andata dei play-off contro il Lione (2-0). Il 2 novembre mette a segno il suo secondo gol in campionato, nella vittoria per 5-0 contro l'Osasuna.

Convocato in Nazionale per il Campionato mondiale di calcio 2014, all'esordio mette a segno al 93° la rete decisiva nel 2-1 sull'Ecuador.

Il 1º agosto 2014 viene acquistato in Germania dall'Eintracht Francoforte, con cui firma un contratto triennale. Debutta il 16 agosto in casa del Viktoria Berlino nella partita di primo turno di Coppa di Germania vinta per 2-0 dai suoi; una settimana dopo esordisce in Bundesliga siglando il gol che fa vincere l'Eintracht contro il Friburgo in casa (1-0).

Viene convocato nuovamente in Nazionale per gli Europei 2016 in Francia, giocando le quattro partire disputate dalla nazionale rossocrociata.

In tre anni colleziona 96 presenze totali con l'Eintracht, con 19 reti segnate.

Il 2 giugno 2017, giunto in scadenza di contratto con il club tedesco, si lega per cinque anni in Portogallo al Benfica. Esordisce in Supercoppa di Portogallo il 5 agosto contro il Vitória Guimarães, contribuendo con un gol, il secondo dei suoi, al successo per 3-1. Cinque giorni dopo debutta in Primeira Liga nella partita vinta per 3-1 in casa contro il Braga. Nella prima annata in Portogallo segna 6 gol in tutte le competizioni, tutti nel primo tempo.

Con la Nazionale svizzera disputa anche il Mondiale 2018, scendendo in campo in tre occasioni senza mai segnare. Il 18 novembre 2018 realizza la sua prima tripletta in Nazionale contro il Belgio in UEFA Nations League, aiutando la squadra a vincere 5-2, dopo essere stata sotto di 2 reti nel punteggio.

Nella stagione 2018-19, dopo l'arrivo del tecnico Bruno Lage a Lisbona, nel mese di gennaio, Seferović torna a segnare con grande continuità, risultando decisivo per la vittoria del campionato e per il percorso del Benfica in Europa League. L'attaccante chiude la stagione con 23 gol (19 da gennaio) in 26 presenze in campionato, con sei doppiette, di cui una all'ultima giornata nel successo casalingo per 4-1 contro il Santa Clara, decisivo per la conquista del 37º titolo.

-

Ecco in sintesi la carriera di Haris Seferović. Nell'ordine sono indicate le stagioni, le squadre di club (con → sono segnati i prestiti) e le Nazionali nelle quali milita e ha militato, il numero di presenze in campionato e, tra parentesi, il numero di gol segnati:

Calciatore

Giovanili

1999-2004 - Sursee

2004-07 - Lucerna

2007-09 - Grasshoppers

2010-11 - Fiorentina

Squadre di club

2009-10 - Grasshoppers - 3 (0)

2010-11 - Fiorentina - 1 (0)

2011-12→  Neuchâtel Xamax - 14 (2)

2012→  Lecce - 5 (0)

2012-13 - Fiorentina - 7 (0)

2013→  Novara - 16 (9)

2013-14 - Real Sociedad - 24 (2)

2014-17 - Eintracht Francoforte - 73 (15)

2017-oggi - Benfica

Nazionale

2007-10 - Svizzera U-17 - 11 (9)

2010-11 - Svizzera U-19 - 13 (8)

2011-12 - Svizzera U-21 - 11 (3)

dal 2013 - Svizzera

-

Palmarès

Calciatore

Club

Competizioni giovanili

Coppa Italia Primavera: 1   (Fiorentina: 2010-11)

Competizioni nazionali

Supercoppa di Portogallo: 2   (Benfica: 2017, 2019)

Campionato portoghese: 1   (Benfica: 2018-19)

Nazionale (competizioni minori)

Mondiali di calcio Under-17: Oro-Nigeria 2009

Individuale

Capocannoniere del Campionato mondiale di calcio Under-17: 1   (Svizzera: 2009 (12 gol))

Capocannoniere della Primeira Liga: 1   (Benfica: 2018-19 (23 gol))

-