Auguri a Francesco Bardi, calciatore italiano, portiere azzurro nel 2012-13, 1 Torneo di Viareggio (Inter), Bronzo Europeo U-17, Argento Europeo U-21, portiere Serie Bwin, portiere selezione UEFA Europeo U-21 !

Nel 2020 Tuttonovara fa gli auguri di buon compleanno ai calciatori viventi che vestono o hanno vestito la maglia Azzurra
18.01.2020 09:20 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: it.wikipedia.org
Francesco Bardi
Francesco Bardi

Il 18 gennaio 1992 nasce a Livorno, in Toscana, Francesco Bardi, calciatore italiano, che oggi dunque compie 28 anni.

Alto 1,88 per 82 kg., gioca a calcio come portiere dal 1999. Attualmente è calciatore del Frosinone, in Serie B.

Tuttonovara gli fa i migliori auguri di buon compleanno !

-

Nota

Francesco Bardi detiene il primato di presenze in nazionale Under-21, 37 apparizioni alla pari di Andrea Pirlo.

-

Carriera

Calciatore

Francesco Bardi cresce nel vivaio del Livorno, squadra della sua città. Debutta in Serie A con gli amaranto il 16 maggio 2010, a 18 anni, giocando titolare nell'ultima giornata del campionato, la partita Parma-Livorno (4-1) disputata allo Stadio Ennio Tardini.

La stagione seguente, dopo la retrocessione, resta in prima squadra fino a gennaio 2011, quando viene acquistato in compartecipazione dall'Inter. Con la Primavera nerazzurra vince il Torneo di Viareggio 2011, al termine del quale viene nominato miglior portiere della competizione.

Il 24 marzo 2011, sotto la guida del CT Ciro Ferrara, esordisce con la Nazionale italiana Under-21 in amichevole contro i pari età della Svezia, partita finita 3-1 per gli azzurrini. Il 10 novembre 2011 gioca la sua prima gara valida per le qualificazioni all'Europeo 2013, vinta 2-0 in casa della Turchia. 

Nell'estate successiva torna al Livorno, debuttando in Serie B il 27 agosto 2011 nella partita Crotone-Livorno (1-2) e affermandosi subito come titolare. Conclude la stagione con 34 partite e 38 gol subiti in campionato.

Il 22 giugno l'Inter rileva dal Livorno l'altra metà del cartellino del giocatore (1,5 milioni di euro) mentre Luca Siligardi viene rilevato completamente dai toscani insieme a Simone Dell'Agnello. 

Il giocatore viene poi ceduto il 14 luglio al Novara in Serie B con la formula del prestito. A Novara disputa in tutto 38 partite subendo 46 reti, giocando e vincendo i play-off per la promozione in Serie A e venendo eletto miglior portiere del campionato cadetto.

Partecipa come portiere titolare all'Europeo Under-21 2013 in Israele, in cui l'Italia giunge seconda, sconfitta in finale 4-2 dalla Spagna.

Il 30 giugno 2013 fa ritorno all'Inter, non venendo però convocato da Walter Mazzarri al ritiro pre-campionato. 

Dieci giorni dopo torna per la terza volta in carriera tra le file del Livorno, neopromosso in Serie A, che lo ingaggia a titolo temporaneo. Qui gioca 35 partite ma  la squadra toscana retrocede subito.

Dal 10 al 12 marzo 2014 è convocato dal CT della Nazionale maggiore Cesare Prandelli per uno stage organizzato allo scopo di visionare giovani giocatori in vista dei Mondiali 2014.

Il 27 giugno 2014 viene mandato in prestito al Chievo Verona. Esordisce con la maglia gialloblu in occasione della partita di Coppa Italia persa 1-0 contro il Pescara. Nella seconda giornata di campionato contro il Napoli para un rigore ad Higuain e si esibisce in altre parate spettacolari. Il 26 ottobre para un altro rigore, questa volta a Pinilla. Successivamente però, a causa di svariate prestazioni decisamente poco convincenti, perde il posto da titolare dopo alcune giornate in favore del portiere argentino Albano Bizzarri. Torna in campo unicamente alla terz'ultima giornata contro il Torino allo Stadio Olimpico, a salvezza già conquistata.

Disputa come portiere titolare anche l'Europeo Under-21 2015 in Repubblica Ceca, nel quale l'Italia viene eliminata nella fase a gironi.

Il 25 luglio 2015 si trasferisce in prestito con diritto di riscatto all'Espanyol, per sostituire Kiko Casilla acquistato dal Real Madrid. Tuttavia, non riesce ad ottenere la fiducia del tecnico e non gioca nemmeno un minuto nella Liga, disputando soltanto la Coppa del Re.

Il 28 gennaio 2016 viene ufficializzato il trasferimento in prestito al Frosinone in Serie A. Si trova ad essere il secondo portiere dietro Nicola Leali, ed esordisce solo alla 36ª giornata, il 1º maggio, nella partita pareggiata 3-3 contro il Milan a San Siro nella quale para un rigore a Mario Balotelli. Il 4 luglio 2016 viene ufficialmente rinnovato il prestito al Frosinone per un'altra stagione. Il contratto prevede anche il diritto di riscatto e controriscatto da parte dei nerazzurri del cartellino del giocatore. Il 13 luglio 2017 viene ufficialmente prolungato il prestito nella squadra ciociara per un'altra stagione.[14] Al termine della stagione, vista la conquista della massima serie dopo la vittoria dei play-off, viene riscattato dal Frosinone per 1 milione di euro.

-

Ecco in sintesi la carriera di Francesco Bardi. Nell'ordine sono indicate le stagioni, le squadre di club (con → sono segnati i prestiti) e le Nazionali nelle quali ha militato e milita oggi, il numero di presenze in campionato da calciatore e, tra parentesi, il numero di gol subìti:

Calciatore

Giovanili

1999-2003 - Sorgenti Labrone

2003-10 - Livorno

2011 - Inter

Squadre di club

2010-12→  Livorno - 35 (-42)

2012-13→  Novara - 35 (-39)

2013-14→  Livorno - 35 (-69)

2014-15→  Chievo - 10 (-17)

2015-16→  Espanyol - l0 (0)

2016-oggi - Frosinone

Nazionale

2009 - Italia U-17 - 6 (-8)

2009-10 - Italia U-18 - 2 (-1)

2010-11 - Italia U-19 - 10 (-8)

2011-15 - Italia U-21 - 37 (-33)

-

Palmarès

Calciatore

Club

Competizioni giovanili

Torneo di Viareggio: 1   (Inter: 2011)

Nazionale (competizioni minori)

Europei di calcio Under-21: Argento-Israele 2013

Europei di calcio Under-17: Bronzo- Germania 2009

Individuale

Il Portiere Serie Bwin: 2012-13

Inserito nella selezione UEFA dell'Europeo Under-21: 1   (Israele 2013)

-