C risiamo, ma intanto si gioca ... o ci si riprova con il calcio d'agosto (di Patrick Iannarelli)

07.08.2019 11:00 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: tuttoc.com
Patrick Iannarelli
Patrick Iannarelli

Siamo sempre alle solite, ormai è difficile anche distinguere la realtà dalla fantasia. Il caso Cerignola tiene banco e mentre ci si avvicina alla nuova stagione ci sono ancora tante incertezze. La sentenza ha bloccato anche i calendari di serie D, dunque ci saranno ancora altre settimane di incertezza e dubbi, con le festività di mezzo si complica il tutto.

Nonostante tutto si gioca o comunque ci si prova. Domenica sarà ancora il momento della Coppa Italia e del secondo turno della competizione, le sfide iniziano a farsi davvero interessanti con molte compagini di B che scenderanno in campo. Per chi ha passato il turno questi test sono molto importanti in vista della prossima stagione.

OCCHI SUL BARI

Oltre alle sentenze extra campo, si inizia a pensare anche a come arriveranno le grandi a questo nuovo appuntamento. Nel girone C gli occhi sono puntati tutti sul Bari, i pugliesi vogliono assolutamente tornare in serie B dopo l'ottimo campionato dello scorso anno. Sarà comunque un approccio difficile, il terzo girone è pur sempre complicato da affrontare. Le incognite sono molte, tra cui il Monopoli: i biancoverdi possono fare la differenza in questa nuova stagione. 

IL SOGNO SERIE B

Nel girone A la situazione sembra essere già scritta, con il Monza indicato come favorito per tornare nel campionato cadetto. Ma mai sottovalutare la Pro Vercelli, una squadra che lo scorso anno ha condotto un buon campionato: è mancata la zampata vincente, ma c'è sempre una nuova stagione per poter ribaltare il tutto, anche se molto dipenderà ovviamente da Alberto Gilardino e da quale sarà il suo impatto con la terza serie. Rimane il girone B, comunque complicato: il Piacenza vuole cancellare la scorsa annata e tentare il grande salto, ma bisognerà considerare anche Triestina e Vicenza, che non rimarranno di certo a guardare. 

Nel frattempo il mercato impazza, con tantissime trattative ancora da concludere. Resta meno indecisione rispetto al passato, ma ci sono ancora troppe cose da sistemare. Il calcio d'agosto non aiuta, ma almeno si vede rotolare un pallone in mezzo al campo. Molto meglio che nelle aule di un Tribunale. 

Patrick Iannarelli

-