Dho di petto - Questo è il Novara che vogliamo

Tre punti fondamentali per il Novara
 di Roberto Krengli Twitter:   articolo letto 23 volte
Fonte: novara.iamcalcio.it
Dho di petto - Questo è il Novara che vogliamo

Lo scorso anno per il sito ho seguito molte partite della Pro Vercelli e ho potuto constatare la validità di Longo come tecnico che ha portato i nostri “cugini” ad una salvezza per molti insperata, bene dal punto di vista tattico, motivazionale e anche nel post partita con dichiarazioni sempre ponderate e pertinenti; domenica sera il Frosinone non mi ha impressionato e pensavo potesse metterci più in difficoltà ma Longo ha centrato il punto chiave nella conferenza stampa dopo i novanta minuti, il Novara arrivava sempre primo sulle palle 50-50 e ha giocato da ultima della classe un po’ come ha fatto in tante occasioni la Pro 2016-2017, un 3-5-2 con il coltello tra i denti che ci ha regalato tre punti tanto belli quanto importanti.

Sul match di domenica sera c’è tanto da dire ma la sostanza è che il miglior Novara della stagione è stato superiore al Frosinone sotto tutti gli aspetti e che il pubblico seppur non numerosissimo ha dato una notevole mano ai ragazzi che a loro volta hanno lottato su ogni pallone e coinvolto la gente come da un bel po’ non si vedeva al “Piola. Corini ha aggiustato i problemi che gli azzurri avevano evidenziato nelle ultime giornate.

Il 4-3-3 ha messo in luce i difetti di tanti giocatori non adatti a quel modulo; tutti abbiamo criticato Ronaldo per le sue prestazioni ma per onestà va detto che l’ottima prova di Orlandi è stata aiutata da un centrocampo folto che ha aiutato anche Sciaudone diverso da quel giocatore disordinato visto nelle ultime uscite. Bene anche Golubovic nel ruolo di centrale destro di difesa e anche per quanto riguarda l’attacco le caratteristiche di Sansone e Chajia sono più adatte ad una posizione più centrale rispetto a fare gli esterni nel 4-3-3. Sono meno convinto che Di Mariano possa fare tutta la fascia che come per Calderoni sulla sinistra è il ruolo più congeniale a Dickmann; non ha fatto male il giocatore che ha deciso Novara-Cittadella ma si è “preso” un paio di tagli dietro la schiena che mi hanno messo i brividi, mi è sembrato di rivedere il Faragò che il Cagliari schiera come terzino pur essendo Francesco e Paolino due giocatori molto diversi.

Spiace che il calendario viri al brutto, ci attendono due trasferte di fila molto impegnative a Brescia e Palermo che per motivi diversi hanno bisogno di punti e possibilmente di vincere, ma è logico che mettere due zeri nelle caselle dei punti fatti sarebbe deleterio anche per il Novara su cui nutro aspettative importanti per la sfida contro l’ex Boscaglia di sabato prossimo. Verrà fuori il solito pareggio che negli ultimi anni ha contraddistinto la sfida in terra lombarda ? Non sarebbe da disprezzare, certo un successo caricherebbe un ambiente che ha dimostrato di poter fare la differenza e di non aver nulla da invidiare a piazze più importanti.

Avanti Novara !!!

Marco Dho