Eccellenza - Coppa Italia: passa l'Oleggio

L’Accademia rimonta nella ripresa ma non basta
12.09.2019 17:30 di Roberto Krengli Twitter:    Vedi letture
Fonte: novara.iamcalcio.it
Eccellenza - Coppa Italia: passa l'Oleggio

Finisce 3 a 3 il match di ritorno tra Oleggio ed Accademia Borgomanero valevole per il primo turno di Coppa Italia Piemonte Eccellenza, un risultato che premia i padroni di casa per il 3 a 1 rifilato all’andata agli agognini. Sei reti e qualche buona giocata hanno contraddistinto una partita piacevole che non ha mai visto in discussione il discorso qualificazione.

Ritmi alti, Oleggio meritatamente in vantaggio 

La partita è bella e vivace fin dalle prime battute, l’Oleggio va in vantaggio al 3’con una pregevole conclusione dalla distanza di Caporale che non lascia scampo a Borella; gli “orange” tengono un ritmo alto e sfruttano la superiorità numerica a centrocampo per mettere in difficoltà gli agognini, all’11’ Maio con un pallonetto su assist di Zoccheddu va vicino al 2 a 0, al 21’ per un fallo di Zoccheddu su Pappalardo viene assegnato un calcio di rigore all’Accademia che Leto Colombo trasforma lasciando immobile Anastasi. L’Oleggio non ci sta e ricomincia ad attaccare a testa bassa, Zoccheddu con una volee e Salvigni di testa non inquadrano la porta di un soffio ma il 2 a 1 è questione di minuti, al 32’ bella azione di Cerchi sulla sinistra si conclude con un preciso cross per Zoccheddu che coglie impreparata la difesa ospite e permette all’attaccante di battere senza troppi patemi per la seconda volta Borella, prima dell’intervallo Secci scatta sul filo del fuorigioco e approfitta di un’indecisione di Anastasi per scavalcarlo ma tra il numero dieci dell’Accademia e il 2 a 2 c’è il palo che nega la gioia del gol al folletto di Ferrero.

Rimonta sì, qualificazione no 

Si fa preferire l’Oleggio nella prima parte di secondo tempo nonostante il primo tentativo sia di Manfroni che manca di precisione nella circostanza, al 6’ Cherchi impegna Borella che difende la sua porta con i pugni, Caporale al 18’ vuole bissare la prodezza del primo tempo e solo la sfortuna gli impedisce di esultare per la doppietta personale, il 3 a 1 è nell’aria e arriva al 22’ con un destro a giro di Maio che sembra disegnato da un pittore provetto. L’Accademia avrebbe bisogno di quattro reti per ribaltare la sfida ma i cambi modificano le forze in campo e gli agognini iniziano ad attaccare con una certa insistenza, al 28’ Poi si guadagna e trasforma un calcio di rigore, tre minuti più tardi Beretta manca di un soffio il pareggio su assist di Secci. Logicamente ci sono spazi per l’Oleggio che non è stranamente bravo a sfruttarli sprecando con Maio la palla del 4 a 2, al 39’ Papasodaro trova l’angolino che vale il pareggio e nel primo minuto di recupero Poi gira alto facendo tirare un sospiro di sollievo ai padroni di casa.

Il tabellino

OLEGGIO - ACCADEMIA BORGOMANERO   3 - 3

Reti: 3’Caporale (O), 21’L.Colombo (A) su rig., 32’Zoccheddu (O), 22’st Maio (O), 28’st Poi (A) su rig., 39’st Papasodaro (A).

Oleggio (3-5-2): Anastasi; Adami, Salvigni (15’st Sironi), Armiraglio; Canton (1’st Vacirca), Mattioni (43’st Tanzillo), Caporale, Cherchi L. (15’st Botto Poala), Facchinetti; Zoccheddu (35’st Latta Jack), Maio. A disposizione: Sivero, Bustreo, Cherchi M., Cardani. All. Dossena

Accademia Borgomanero (4-3-3): Borella; Donia (17’st Agyei Bonsu), Moia (27’st Vita), Donzelli, Negretti; De Bei (1’st Papasodaro), Leto Colombo, Manfroni; Pappalardo (9’st Poi), Sacco (9’st Beretta), Secci. A disposizione: Fonsato, Savoini, Granieri, Giordani. All. Ferrero

Arbitro: Verdese dellla sezione di Alessandria.

Note: Corner 2-4. Ammoniti nessuno per l’Oleggio, Moia per l’Accademia Borgomanero. Andata 3-1 per l’Oleggio. Spettatori 200ca.

Marco Dho

-