Auguri ad Alberto Fontana !

Nel 2015 Tuttonovara estende gli auguri di buon compleanno a tutti i calciatori viventi che hanno vestito la maglia Azzurra, a coloro che hanno allenato il Novara o, a vario titolo, ne sono stati Dirigenti (aggiornato al 26 luglio 2015)
02.12.2015 11:30 di Roberto Krengli Twitter:   articolo letto 307 volte
Fonte: it.wikipedia.org
Alberto Fontana
Alberto Fontana

Il 2 dicembre 1974 è nato a Torino, comune capoluogo dell'omonima città metropolitana e della regione Piemonte, Alberto Maria Fontana, che oggi dunque compie 41 anni.

Alto 1,88 per 83 kg., ha giocato come portiere dal 1994 al 2012. E' diventato poi procuratore sportivo.

Tuttonovara gli fa i migliori auguri di buon compleanno !

 

Nota

Come l'omonimo ex portiere, Alberto Fontana è soprannominato Jimmy per via dello stesso cognome del noto cantante.

 

Cenni biografici

Alberto Fontana è sposato con Eleonora e ha due figli: Tommaso e Ludovica. Nel 2005 ha dato vita ad una marca di vestiti, chiamata Abbigliamento Proletario, ed è inoltre titolare di una scuola per giovani portieri, la Fontana-Accorsi. Su di lui è stato scritto il libro-intervista "Il portiere di riserva", ad opera di Marco Mathieu, presentato alla Fiera del Libro di Torino il 12 maggio 2008.

In seguito allo scandalo del calcioscommesse, l'8 maggio 2012 è stato deferito dalla Procura federale della FIGC. Il 1º giugno il procuratore federale Stefano Palazzi ha richiesto per lui tre anni e sei mesi di squalifica. Il 18 giugno in primo grado gli è stata confermata la squalifica di tre anni e sei mesi. Il 28 novembre 2012 è stato assolto con formula piena dal TNAS.
Il 9 febbraio 2015 la procura di Cremona ha terminato le indagini e ha formulato per lui e altri indagati le accuse di associazione a delinquere e frode sportiva.

 

Carriera

Nato nel quartiere più granata della città con la casa che si affacciava sullo Stadio Filadelfia, ha fatto le prime esperienze calcistiche con le giovanili del Nizza Millefonti.

E' stato poi notato dalla Juventus, con la cui squadra Primavera ha vinto l'edizione del 1994 del Torneo di Viareggio.

Per lui è iniziata quindi una gavetta che lo ha portato dapprima al Valle Aosta Sarre nel 1994-1995 col quale ha esordito in Serie C2 giocandovi una sola partita e retrocedendo in Serie D. Qui Fontana ha trovato spazio da titolare e ha giocato 34 partite subendo 24 reti.

Nel 1996-1997 si è trasferito al Voghera, in Serie C2, ha giocato 5 partite subendo 4 reti ma l'anno dopo è stato promosso a titolare e ha giocato 33 partite subendo 32 reti.

Nel 1998-1999 si è trasferito al Verona in Serie B, subendo 3 reti in 2 partite.

Nella stagione 1999-2000 ha giocato 1 partita subendo 1 rete nella Reggiana in Serie C1.

Si è poi traferito al Sandonà, dove ha giocato 9 partite subendo 14 reti.

Il suo girovagare per l'Italia lo ha portato di anno in anno in una squadra diversa, prima alla Pistoiese nel 2000-2001 in Serie B, dove ha giocato 1 partita subendo 3 reti.

Poi è passato al Palermo nel 2001-2002, giocando anche qui 1 sola partita.

Nella stagione 2002-2003 ha colto l'occasione per riavvicinarsi a casa e ha accettato il trasferimento al Torino: il suo cartellino è stato dapprima in comproprietà con la Roma, venendo successivamente riscattato a titolo definitivo. Ha esordito in Serie A il 24 maggio 2003 all'ultima giornata di campionato, a Como contro i lariani, sostituendo Stefano Sorrentino al 63' e a sei minuti dalla fine ha subito la rete della sconfitta che ha condannato il Toro all'ultimo posto in classifica.

Nel 2003-2004 gioca 4 partite subendo 5 reti, e nel 2004-2005 gioca 2 partite subendo 2 reti. Nell'estate 2005, dopo il fallimento del Torino Calcio, è stato il primo giocatore a firmare per il Torino Football Club, creato dai "lodisti" Marengo e Rodda. Insieme a Tommaso Vailatti è stato l'unico ad accettare questa condizione. Nel 2006-2007 non ha giocato alcuna partita. Nel 2006-2007, dopo la promozione in Serie A del neonato Torino FC, ha giocato l'ultima partita di campionato a salvezza appena raggiunta, subentrando a Taibi, contro l'Inter: nonostante la sconfitta per 3-0 non ha subito nessuna rete. Nell'estate 2007 con l'arrivo di Walter Novellino e del nuovo staff tecnico sulla panchina granata, il Torino ha acquistato Matteo Sereni come primo portiere granata, rendendo Fontana il suo vice. Il 19 agosto 2007 il suo apporto è stato decisivo alla conquista del "Trofeo del Centenario", partita-finale celebrativa dei festeggiamenti per i 100 anni della società granata contro il Peñarol ,nella quale ha parato due rigori dopo che i tempi supplementari si erano conclusi sullo 0-0. L'11 novembre 2007 ha esordito in Serie A da titolare in occasione della gara tra Torino e Catania, terminata con il risultato di 1-1. In seguito a un infortunio di Sereni, Fontana ha poi avuto l'occasione di giocare da titolare altre partite nel finale di stagione, distinguendosi per una parata all'ultimo minuto della gara di ritorno contro il Catania, avversaria diretta, che ha permesso al Torino di conseguire una preziosissima vittoria per 2-1. Alla fine di una buona stagione per lui, ha collezionato 8 presenze con 12 reti subite, e l'anno seguente è stato declassato al ruolo di terzo portiere non vedendo mai il campo durante tutto l'arco della stagione, conclusa con la retrocessione dei granata in Serie B dopo tre anni di permanenza nella massima Serie. A fine stagione ha lasciato il Torino causa scadenza del contratto.

Il 3 luglio 2009 ha firmato per il Novara, squadra di Lega Pro Prima Divisione. Il 14 gennaio 2010 ha giocato la partita degli ottavi di finale di Coppa Italia contro il Milan allo Stadio Meazza di San Siro (sconfitta per 2-1), disputando un'ottima gara. In campionato ha giocato 11 partite (il titolare del ruolo era Samir Ujkani) subendo 9 reti. A fine stagione ha ottenuto con la squadra la promozione in Serie B. Nella stagione 2010-2011 ha debuttato in campionato alla terza giornata, nella vittoria esterna per 2-0 contro il Cittadella, partita nella quale ha parato anche un calcio di rigore a Tommaso Bellazzini. Ha chiuso la stagione con 7 presenze ed 8 gol subiti nella stagione regolare (chiusa al terzo posto) più una partita e due reti subite nei play-off che hanno regalato la promozione in Serie A alla squadra. Nella successiva stagione in massima Serie, che la squadra ha chiuso con la retrocessione, è stato ancora il secondo di Ujkani, disputando 15 partite viste le tante settimane di indisponibilità dell'albanese; 26 le reti al passivo, a cui si sono aggiunti i due gol subiti in Coppa Italia nell'unica partita in tale manifestazione.

Ritiratosi dal 2012, in seguito è diventato procuratore sportivo; fra i suoi assistiti si cita Samir Ujkani, già suo compagno di reparto ai tempi della militanza nel Novara.

 

Ecco in sintesi la carriera di Alberto Fontana. Nell'ordine sono indicate la/e stagione/i, la squadra di club (con → sono segnati i prestiti), il numero di presenze in campionato e, tra parentesi, il numero di gol subìti:

Giocatore

Giovanili

- Nizza Millefonti
- Juventus

Squadre di club

1994-96 - Aosta - 35 (-24)
1996-98 - Voghera - 38 (-36)
1998-99 - Verona - 2 (-3)
1999-2000 - Reggiana - 1 (-1)
2000 - San Donà - 9 (-14)
2000-01 - Pistoiese - 1 (-3)
2001 - Roma - 0 (0)
2001-02 → Palermo - 1 (0)
2002-09 - Torino - 16 (-20)
2009-12 - Novara - 33 (-43)

 

Palmarès

Club

Competizioni giovanili

Campionato Primavera: 1   (Juventus: 1993-94)

Competizioni nazionali

Campionato italiano di Serie B: 2   (Hellas Verona: 1998-99, Novara: 2009-10)