Serie B - Palermo-Frosinone è la finale playoff

11.06.2018 12:00 di Roberto Krengli Twitter:   articolo letto 30 volte
Fonte: legab.it
Serie B - Palermo-Frosinone è la finale playoff

1. E’ il Palermo la prima finalista playoff

Superato un ottimo Venezia. Espulso nel finale Pinato, Audero para un rigore. Record di spettatori

Il Palermo approda alla finale dei playoff di Serie B ConTe.it. Finisce al ‘Renzo Barbera’ la corsa verso la Serie A del Venezia di Pippo Inzaghi, che cade 1-0 punito da un’autorete di Domizzi in avvio di gara ed esce di scena in semifinale.

Al primo tentativo i siciliani sbloccano il risultato: il tiro di Trajkovski viene murato da Audero, la sfera rimbalza sul difensore e finisce in rete. Gli ospiti, costretti a vincere per prendersi la finale, reagiscono subito e al 12′ sfiorano il pareggio con Pinato, che sugli sviluppi di una punizione si coordina bene al volo ma trova la risposta di Pomini. Il gol iniziale mette le ali però all’undici di Stellone, che nel giro di pochi minuti va a un passo dal raddoppio prima con La Gumina (di testa a lato) poi con Murawski, il cui rasoterra costringe Audero agli straordinari.

Portieri protagonisti anche nella ripresa: Pomini nega il pareggio al 3′ a Modolo, bravo a inserirsi e a intercettare di testa la palla morbida di Stulac. Dalla parte opposta La Gumina in contropiede non riesce a inquadrare lo specchio della porta. Il Venezia spinge, l’estremo difensore dei siciliani è ancora provvidenziale al 20′ sul colpo di testa di Geijo e poco più tardi sul tocco di Litteri. A dieci minuti dalla fine la partita si chiude definitivamente: Pinato con un fallo da dietro su Jajalo viene espulso e lascia in dieci i suoi. Sotto di un gol e di un uomo, gli ospiti alzano bandiera bianca. Il rigore sbagliato al 44′ da La Gumina, ipnotizzato da Audero, non cambia le sorti del match e della qualificazione.

Palermo in finale, Venezia fuori. Si è giocato davanti 28mila 152 spettatori, record stagionale per la B 2017/18.

Nella foto la Presse l’autogol di Domizzi, con cui il Palermo ha vinto l’incontro

 

2. Frosinone e Cittadella pareggiano

Non basta al Cittadella l'1 a 1. Al Benito Stirpe passano gli uomini di Longo

Un pareggio che sa di vittoria. Il Frosinone raggiunge il Palermo nella finale di playoff di Serie B ConTe.it grazie all’1-1 interno contro il Cittadella (stesso risultato della gara di andata) che proietta i ciociari all’ultimo atto della post season del campionato cadetto in virtù della classifica migliore rispetto ai veneti.

Pronti via e gli ospiti spaventano subito il pubblico dello Stirpe con un tiro da distanza siderale di Salvi che si spegne sul fondo. La gara è molto bloccata, la posta in palio è alta, e va a fiammate. Al 29′ Strizzolo in spaccata sullo scarico di Bartolomei manca di pochissimo l’appuntamento con il pallone, sul fronte opposto Ciano direttamente su calcio di punizione scalda i guantoni ad Alfonso. Il portiere del Cittadella è di nuovo protagonista al 39′, quando respinge il tentativo da fuori area di Gori.

In avvio di ripresa la squadra di Longo sblocca il risultato. Proprio con Gori, che approfitta di un rimpallo favorevole in area per battere Alfonso con un tiro preciso. Il Cittadella non si abbatte e solo una parata di istinto di Vigorito su Lora consente ai padroni di casa di evitare il pareggio. L’undici di Venturato continua a premere, pur senza creare grosse occasioni, e a un quarto d’ora dalla fine torna in corsa grazie al gol di Kouamè, che controlla e batte il portiere al termine di un’azione convulsa. Il Frosinone non perde lucidità, si difende con ordine e in pieno recupero si ritrova in superiorità numerica per l’ingenua espulsione di Varnier, che rimedia due gialli in poco più di cinque minuti e finisce anzitempo sotto la doccia.

Il Cittadella, sotto di un uomo, non ne ha più e si ferma in semifinale. Il Frosinone si giocherà invece la promozione nella finale contro il Palermo.