Le decisioni del Giudice Sportivo del 10 ottobre 2017

 di Roberto Krengli Twitter:   articolo letto 19 volte
Fonte: novaracalcio.com
Le decisioni del Giudice Sportivo del 10 ottobre 2017

La Lega B ha reso note le decisioni del Giudice Sportivo dopo quanto successo sui campi nel corso dell’ottava giornata.

A) RISULTATI DI GARE
Si rendono noti i risultati delle gare sotto indicate con riserva dell'assunzione di altre eventuali decisioni in esito all'esame della posizione dei calciatori che vi hanno preso parte:

SERIE B ConTe.it
Gare del 7-8 ottobre 2017 - Ottava giornata andata

Bari-Avellino 2-1
Cesena-Spezia 1-0
Cremonese-Ternana Unicusano 3-3
Empoli-Foggia 3-1
Novara-Frosinone 2-1
Palermo-Parma 1-1
Perugia-Pro Vercelli 1-5
Pescara-Cittadella 1-2
Salernitana-Ascoli 0-0
Venezia-Carpi 2-0
Virtus Entella-Brescia 3-0

B) DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
Il Giudice Sportivo avv. Emilio Battaglia, assistito da Stefania Ginesio e dal Rappresentante dell'A.I.A. Carlo Moretti, nel corso della riunione del 10 ottobre 2017, ha assunto le decisioni qui di seguito riportate.
Gli importi delle ammende comprese quelle irrogate ai tesserati di cui al presente Comunicato saranno addebitati sul conto campionato delle società.

PUBBLICATO IN MILANO IL 10 OTTOBRE 2017

Il Commissario
Mauro Balata

COMUNICATO UFFICIALE N. 44 DEL 10 ottobre 2017

SERIE B ConTe.it
Gare del 7-8 ottobre 2017 - Ottava giornata andata

In base alle risultanze degli atti ufficiali si deliberano i provvedimenti disciplinari che seguono, con riserva dell’assunzione di altre eventuali decisioni, in attesa del ricevimento degli elenchi di gara:

a) SOCIETA'
Il Giudice sportivo,
premesso
che in occasione delle gare disputate nel corso dell’ottava giornata andata sostenitori delle Società Bari, Cesena e Perugia hanno, in violazione della normativa di cui all’art. 12 comma 3 CGS, introdotto nell’impianto sportivo ed utilizzato esclusivamente nel proprio settore materiale pirotecnico di vario genere (petardi, fumogeni e bengala);
considerato che nei confronti delle Società di cui alla premessa ricorrono congiuntamente le circostanze di cui all’art. 13, comma 1. lett. a) b) ed e) CGS, con efficacia esimente,
delibera
di non adottare provvedimenti sanzionatori nei confronti delle Società di cui alla premessa in ordine al comportamento dei propri sostenitori.
* * * * * * * *
Ammenda di € 2.000,00 : alla Soc. PESCARA per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, lanciato nel recinto di giuoco quattro petardi; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all'art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.
Ammenda di € 1.500,00 : alla Soc. CREMONESE per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, acceso quattro petardi nel proprio settore; sanzione attenuata ex art. 13, comma 1 lett. b) ed e) CGS, per avere la Società concretamente operato con le forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.
Ammenda di € 1.000,00 : alla Soc. EMPOLI per avere suoi sostenitori, al 22° del secondo tempo, acceso un petardo nel proprio settore; sanzione attenuata ex art. 13, comma 1 lett. b) ed e) CGS, per avere la Società concretamente operato con le forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.
Ammenda di € 1.000,00 : alla Soc. FOGGIA per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, acceso quattro fumogeni nel proprio settore; sanzione attenuata ex art. 13, comma 1 lett. b) ed e) CGS, per avere la Società concretamente operato con le forze dell'ordine a fini preventivi e di vigilanza.

b) CALCIATORI

CALCIATORI ESPULSI

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
PAJAC Marko (Perugia): per essersi reso responsabile di un fallo grave di giuoco.
SIGNORINI Andrea (Ternana Unicusano): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

CALCIATORI NON ESPULSI

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
ADDAE Bright (Ascoli): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

PER PROTESTE NEI CONFRONTI DEGLI UFFICIALI DI GARA

AMMONIZIONE

TERZA SANZIONE
MECCARIELLO Biagio (Brescia)

PER COMPORTAMENTO SCORRETTO NEI CONFRONTI DI UN AVVERSARIO

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (QUARTA SANZIONE)
CASCIONE Emmanuel (Cesena)
COLOMBATTO Santiago (Perugia)
LOPEZ GASCO Walter Alberto (Spezia)
MURAWSKI Radoslaw Pawel (Palermo)

AMMONIZIONE

TERZA SANZIONE
BARILLA' Antonino (Parma)
MAGGIORE Giulio (Spezia)
PESCE Simone (Cremonese)
SOMMA Michele (Brescia)

SECONDA SANZIONE
CIOFANI Matteo (Frosinone)

D'ANGELO Angelo (Avellino)
GAGLIOLO Riccardo (Parma)
GASTALDELLO Daniele (Brescia)
GERMANO Umberto (Pro Vercelli)
KANOUTE Elimane Franck (Pescara)
PASCIUTI Lorenzo (Carpi)
RICCI Matteo (Salernitana)
SANSONE Gianluca (Novara)
VARONE Ivan (Ternana Unicusano)

PRIMA SANZIONE
ARAMU Mattia (Virtus Entella)
BELLUSCI Giuseppe (Palermo)
BROSCO Riccardo (Carpi)
BUZZEGOLI Daniele (Ascoli)
CASSANI Mattia (Bari)
DI ROBERTO Nunzio (Salernitana)
MARSURA Davide (Venezia)
NGAWA Pierre Yves (Avellino)
PALERMO Simone (Virtus Entella)
POLI Fabrizio (Carpi)
RUBIN Matteo (Foggia)
SCOZZARELLA Matteo (Parma)
VITALE Luigi (Salernitana)

PER COMPORTAMENTO NON REGOLAMENTARE IN CAMPO

AMMONIZIONE

SECONDA SANZIONE
BERGAMELLI Dario (Pro Vercelli)
MANTOVANI Andrea (Novara)

PRIMA SANZIONE
ALBADORO Diego (Ternana Unicusano)
ALFONSO Enrico (Cittadella)
EMBALO Carlos Apna (Palermo)
PERTICONE Romano (Cesena)
VICARIO Guglielmo (Venezia)
ZITO Antonio (Salernitana)

c) ALLENATORI

AMMONIZIONE CON DIFFIDA
BOSCAGLIA Rocco (Brescia): per avere, al 24° del secondo tempo, contestato platealmente l'operato arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale; recidivo.

AMMONIZIONE
GRASSADONIA Gianluca (Pro Vercelli): per essere, al 33° del secondo tempo, uscito dall'area tecnica, nonostante fosse già stato richiamato; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.
LOSETO Giovanni (Bari): per avere, al 26° del secondo tempo, alzandosi dalla panchina aggiuntiva, contestato platealmente una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

d) DIRIGENTI

AMMONIZIONE CON DIFFIDA
FAGGIANO Daniele (Parma): per avere, al 38° del primo tempo, alzandosi dalla panchina aggiuntiva, contestato platealmente l'operato arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale; recidivo.

AMMONIZIONE
GESSA Andrea (Pescara): per avere, al 38° del primo tempo, uscendo dall'area tecnica, contestato platealmente una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

Il Giudice Sportivo
avv. Emilio Battaglia